Enrico Cunego
No Comments

Nba, il quintetto della notte: Davis benedetto da Kobe, Wall leader

Consueto appuntamento per scoprire i 5 giocatori che più si sono contraddistinti nella notte Nba.

Nba, il quintetto della notte: Davis benedetto da Kobe, Wall leader
Decrease Font Size Increase Font Size Text Size Print This Page
27 punti ed 11 assist per Wall, che trascina i Wizards alla vittoria

27 punti ed 11 assist per Wall, che trascina i Wizards alla vittoria

Torna come ogni giorno l’appuntamento col “quintetto ideale” della notte Nba, formato dai 5 giocatori che più si sono contraddistinti nella serata di gare. Questa volta i premiati sono: John Wall, Paul Millsap, Anthony Davis, Evan Fournier e Dwight Howard. Andiamo a scoprire i motivi di queste scelte.

John Wall – La gara tra Washington Wizards e Detroit Pistons è stata anche la sfida tra John Wall e Brandon Jennings. Il primo ha segnato 27 punti con 11 assist, mentre il secondo ha risposto con 32 punti e 10 assistenze. Alla fine l’ha spuntata l’ex prima scelta al draft del 2010, che grazie alla sua determinazione e abilità nel costruire il gioco, ha ispirato verso la rimonta i propri compagni, che dopo un primo tempo complicato sono riusciti a ribaltare a proprio favore una situazione complicata. Ennesima prestazione estremamente autorevole per il numero 2 che per l’ennesima vota conferma di essere il leader assoluto a Washington

Paul Millsap – Se gli Hawks portano a casa una sudata e sofferta vittoria contro gli ostici Utah Jazz di questo inizio di stagione devono solo ringraziare l’ex della gara. Paul Millsap, infatti, risolleva i suoi da un inizio di gara molto difficile, grazie ad una grande gara da 30 punti e 17 rimbalzi, Estremamente pericoloso sotto canestro, il numero 4 punisce la retroguardia dei Jazz anche con 4 pesantissime triple, che segnano la rimonta degli Hawks, che riescono a riprendere il comando delle operazioni nell’ultimo e decisivo quarto. La gara conferma per l’ennesima volta come Millsap sia un intoccabile nel quintetto titolare degli Hawks.

Anthony Davis – A fine partita Kobe Bryant ha confermato quello che molti appassionati pensano: “Anthony Davis può diventare uno dei lunghi più forti di sempre“, Un’altra gara esaltante per la guardia dei Pelicans, che regolano 109-102 i Lakers grazie ai punti, ai ritmi ed alle giocate dettate dal “mono sopracciglio più forte della lega”. 25 punti, 12 rimbalzi, 6 stoppate e siamo già alla quarta gara stagionale. Insieme a Jrue Holiday firma un terzo punto da 21 punti complessivi che trasforma la gara e nell’ultimo quarto è l’artefice di un parziale di 10-0 che blinda il successo della franchigia della Louisiana. New Orleans è ai suoi piedi, ora tocca a lui trascinare la città verso i play-off

Evan Fournier – Career-high per il francese degli Orlando Magic, che con 28 punti contribuisce in maniera determinante alla vittoria sui disastrati New York Knicks. Un gran primo quarto da 15 punti che da sfogo a tutta la frustrazione del giocatore, che dopo la sconfitta con Toronto (la quarta consecutiva) aveva espresso ai microfoni tutta la sua frustrazione. Nella Grande Mela Evan si è riscattato alla grande con la miglior prestazione da quando è arrivato nella lega. Un grande risultato che premia lui ed anche i Magic, che tornano alla vittoria e ora possono guardare con maggior fiducia al futuro

Dwight Howard – Nella nostra formazione non può mancare un centro e chi se non Dwight Howard può rappresentare al meglio questo ruolo? A Città del Messico contro i Timberwolves, è decisivo nel 101-113 finale grazie a 22 punti e 10 rimbalzi. 11 ne segna subito nel primo, un periodo fondamentale perchè da fin subito il comando delle operazioni ai Rockets, che per il resto della gara possono così permettersi di calare di ritmo sapendo comunque difendersi dal ritorno dei “lupi”. Per l’ex Magic e Lakers un’altra ottima gara e la certezza di essere un uomo fondamentale e decisivo per coach McHale

Enrico Cunego

 

 

 

Share Button

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *