Jacopo Bertone
No Comments

La marcia dei Raptors prosegue: conquisteranno la Eastern Conference?

La squadra canadese sta ben figurando in questo inizio di stagione, occupa il primo posto ad Est e non sembra volersi fermare: nuova contender per il titolo Nba?

La marcia dei Raptors prosegue: conquisteranno la Eastern Conference?
Decrease Font Size Increase Font Size Text Size Print This Page

Guidati saggiamente da coach Dwane Casey, i Toronto Raptors costituiscono sicuramente la sorpresa principale di questo prematurissimo ma non per questo meno interessante inizio di stagione Nba: il tabellino recita “7-1”, è in cima alla derelitta Eastern Conference ed è miglior record Nba a parimerito con Memphis Grizzlies, non proprio bruscolini se si pensa da quanto in basso siano partiti i dinosauri per arrivare dove sono ora, analizziamoli insieme!

Demar Derozan, stella dei Toronto Raptors

Demar DeRozan, stella dei Toronto Raptors

CAMBIO DI ROTTA – Dopo la partenza di Chris Bosh, per 4 anni i Raptors sono sostanzialmente stati nelle molli mani di Andrea Bargnani (sigh), giocatore dal grande talento offensivo, ma con un’attitudine alla difesa e un linguaggio del corpo censurabili, le quali hanno inevitabilmente condizionato tutta la squadra che per diverse stagioni ha fallito l’approdo ai playoffs, anche a causa di una gestione tecnica (Jay Triano) e societaria (Bryan Colangelo) che hanno ulteriormente inguaiato la franchigia. L’anno scorso, però, è approdato in Canada un General Manager all’ultimo grido , Masai Ujiri, il quale ha avuto la lungimiranza di confermare in panchina quel Casey che in precedenza non aveva fatto bene ma che rimane un coach di assoluto valore (e i risultati di oggi ne sono la prova) e il coraggio di rivoltare il roster della squadra, disfandosi di Bargnani e di Rudy Gay,  negativamente influenti sui propri compagni e portando in Canada giocatori operai ma utilissimi per costruire un gruppo vincente come Hayes, Patterson, Vasquez e Johnson, continuando a coltivare il talento di Valanciunas e consegnando le chiavi della squadra all’accoppiata Lowry-Derozan. L’anno scorso si è arrivati addirittura fino al terzo posto della Eastern Conference, perdendo al primo turno dei playoffs solo grazie a un capolavoro di Paul Pierce, ma quest’anno i biancorossi si sono ripromessi di far meglio in questa post-season : al momento hanno il miglior attacco dell’Nba con 107 punti segnati di media, Derozan ne mette quasi 22 a sera, Lowry ha il 48% abbondante da 2, la new-entry Williams sta facendo benissimo e dalle parti dell’Air Canada Centre si fanno sogni di gloria! Con ogni probabilità a fine anno non li vedremo portarsi a casa il titolo Nba, ma qualcosa di grosso si sta muovendo oltre il confine americano e in futuro potrebbero esserci sorpresone non indifferenti: con la fida mascotte a bordocampo, il Lago Ontario sullo sfondo e le note di Drake a condire il tutto, questi Raptors arriveranno lontano!

Jacopo Bertone (@JackSpartan92)

Share Button

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *