Simone Viscardi
No Comments

Nba, il quintetto della notte: la strana coppia fa sognare Portland

Aldridge e Lillard protagonisti nel quintetto della notte Nba. Insieme a loro Kyle Lowry e un paio di vecchietti terribili

Nba, il quintetto della notte: la strana coppia fa sognare Portland
Decrease Font Size Increase Font Size Text Size Print This Page

Come tutte le notti canestri e spettacolo sui parquet griffati Nba. La formazione che esce dalle partite di questa notte è come sempre ricca di talento, e condita dall’esperienza di un paio di giocatori non più di primo pelo, ma ancora protagonisti assoluti. Questo è il caso di Tony Parker, stella degli Spurs che sembrano finalmente aver ripreso il feeling con le vittorie in serie. Non solo lui però nel quintetto della notte, scopriamo insieme chi gli fa compagnia.

TONY PARKER (SAN ANTONIO SPURS, 28-1-7) – Dopo un inizio di stagione altalenante, gli uomini di Gregg Popovich stanno tornando nei binari della normalità, che alle latitudini del Texas significa vincere, sempre. Nel successo sui Warriors fa ancora una volta la differenza il play franco-belga, vero trascinatore per tutto l’arco della partita, a differenza di Manu Ginobili, comunque decisivo nel finale. I campioni in carica hanno ingranato la marcia, ora chi li fermerà?

KYLE LOWRY (TORONTO RAPTORS, 19-6-7) – I canadesi adesso fanno paura a molti. Ancora un successo, e ancora d’autorità, per legittimare la primissima posizione della Eastern Conference. Lowry e DeRozan ormai sono leader a tutti gli effetti, e a serate alterne rappresentano il faro a cui i compagni possono puntare per strappare un’altra W. Questa Nba promette sorprese, e in molti iniziano a considerare l’ipotesi di puntare qualche dollaro su una camminata lunghissima di questi ragazzi, anche in Post Season.

I Mavs di Nowitzki iniziano a fare paura.

I Mavs di Nowitzki iniziano a fare paura.

DIRK NOWITZKI (DALLAS MAVERICKS, 23-7-3) – WunderDirk l’ha fatto di nuovo. Per l’ennesima volta, e a un’età non più giovanissima, è il miglior marcatore della lega nato fuori dai confini americani. In pochi avrebbero scommesso di nuovo su lui e sui suoi Dallas Mavs, ma la squadra texana si sta dimostrando sempre più solida ed affidabile. Se poi il tedescone, a 36 anni, continua a bruciare retine come ai tempi belli, i sogni di gloria sono tutt’altro che impossibili.

LAMARCUS ALDRIDGE (25-14-3) e DAMIAN LILLARD (29-4-3) – Il duo dei Portland Trail Blazers è protagonista in quella che è stata senza dubbio la partita più divertente della nottata. Gli Charlotte Hornets volano fino al +23, prima di subire la rimonta firmata dalle stelle della franchigia dell’Oregon. Nelle ultime uscite avevamo sempre registrato una supremazia dell’uno o dell’altro, ma se questi iniziano a dominare insieme, se ne vedranno delle bellissime dalle parti del Moda Center.

Share Button

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *