Davide Terraneo
No Comments

Candreva, l’uomo assist che fa sognare la Lazio

L'ala ha già raggiunto quota sette assist da inizio campionato ed è artefice del buon inizio di stagione da parte dei biancocelesti. Djordjevic ringrazia

Candreva, l’uomo assist che fa sognare la Lazio
Decrease Font Size Increase Font Size Text Size Print This Page

Spesso l’uomo copertina è lui, l’attaccante che segna e fa vincere la squadra. Molto spesso quando una squadra gioca bene e fa punti il finalizzatore diventa l’emblema di una macchina perfetta, e si prende il centro dell’attenzione. Ma se guardate bene lì, in disparte, in un angolino neanche troppo nascosto troverete lui, l’uomo assist. Il giocatore che con le sue cavalcate e i suoi passaggi col contagocce permette all’ “uomo copertina” di ricevere il pallone da buttare dentro. L’emblema di questa categoria di assist men è Antonio Candreva, ala della Lazio col vizio di trovare il guizzo giusto per far segnare i compagni.

Antonio Candreva conduce la classifica di miglior assist man a quota 7

Antonio Candreva conduce la classifica di miglior assist man a quota 7

LAZIALE DOC – Il ventisettenne romano è ormai da tre stagioni un elemento fondamentale dei bianco celesti, tanto da essere a un passo dal festeggiare la sua centesima presenza in Serie A con il club capitolino. Nella scorsa stagione era andato a segno ben 12 volte, rivelandosi uno degli esterni più prolifici del campionato e tenendo a galla la Lazio di Petkovic prima e Reja poi, senza tuttavia riuscire a darle un posto in Europa. Quest’anno il suo contributo sta permettendo alla sua squadra di lottare per una posizione tra le prime sei, con il sogno del terzo posto che non è poi così lontano.

SETTE ASSIST – Oltre alle due reti già siglate nel corso di questa stagione, Candreva vanta il record di assist finora effettuati nella massima serie italiana: ben 7. Per capire quanto sia importante il suo lavoro, basti pensare che il miglior assist man dello scorso campionato fu Cerci, che ne realizzò solo quattro in più nell’arco dell’intera stagione. Passaggi come quelli a Djordjevic contro il Sassuolo (finì 3-2) e contro la Fiorentina (2-0 con assist anche per il gol di Lulic) hanno permesso alla squadra capitolina di portare a casa punti pesanti in vista del cammino verso l’Europa. Allo stesso modo il gol contro il Verona dello stesso Lulic (1-1) nasce da un’invenzione di Candreva, come anche la realizzazione dell’attaccante serbo nell’ultima sconfitta ad Empoli.

LA CLASSIFICA – Per quanto riguarda gli altri giocatori, ad inseguire il giocatore della Lazio è Ignazio Abate, fermo da qualche giornata a quota 4, e Lichtsteiner, che ha approfittato della goleada contro il Parma per salire a 3, raggiungendo il compagno di squadra Tevez, il genoano Matri, il napoletano Higuain e il romanista Gervinho. 3 lunghezze sembrano sufficienti per stare tranquilli e tenere sotto controllo il primato in questa singolare classifica, ma Candreva non sembra intenzionato ad accontentarsi. Alla fine il sogno di ogni giocatore, qualunque sia il suo ruolo, è segnare, inutile negarlo. Anche se si è davvero bravi a far segnare gli altri.

Share Button

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *