Sanda Urda
No Comments

Test MotoGp con top: Yamaha, Ducati e Repsol Honda

A Valencia continua lo spettaccolo con i test ufficiali MotoGp per la prossima stagione

Test MotoGp con top: Yamaha, Ducati e Repsol Honda
Decrease Font Size Increase Font Size Text Size Print This Page

Finisce il campionato 2014 ma la MotoGp è ancora al lavoro in occasione dei test ufficiali Dorna a Valencia.

TEST DAY-1

Il primo giorno di prove è dominato da Jorge Lorenzo per il Team Movistar Yamaha ufficiale che registra un 1:30.975 al ventunesimo giro dei 45 complessivi. Lo spagnolo prova tra tante cose anche il nuovo telaio ma non ne è colpito particolarmente dichiarando che per lui non c’è tanta differenza rispetto al vecchio e che le condizioni atmosferiche erano ideali e gli hanno permesso di fare il primo tempo. Il suo team-mate, Valentino Rossi, arriva quarto ai test e apprezza invece il nuovo telaio in frenata e entrata curva. L’italiano è quarto ma a soli tre decimi da Lorenzo. Il secondo tempo è di Pol Espargaro del Monster Yamaha tech3 che spinge al massimo e arriva davanti al suo compagno di squadra Bradley Smith. Smith è a 86 millesimi da Espargaro e davanti a Valentino Rossi con l’altra Yamaha Movistar che si trova a tre decimi da Lorenzo.
Quinto Andrea Iannone con la nuova Ducati ufficiale, dopo aver lasciato quella Pramac. Sesto Dani Pedrosa con la Honda, settimo Andrea Dovizioso con l’altra Ducati ufficiale. Nuovi colori per Call Crutchlow che è salito sulla RC213V Honda e arriva ottavo.
Il numero 1 della Moto3, Alex Marquez, riceve un regalo dalla Honda, il fratello Marc gli da dei consigli e poi escono in pista insieme con le Honda RC213V, numero 93.
Positivo il debutto di Danilo Petrucci, ex Octo Yodaraicing Team, con la Ducati Pramac, uno dei pochi piloti abituato a dare il massimo anche con scarse risorse come nelle ultime due stagioni che arriva tredicesimo.
Bene anche Alex de Angelis con la ART del Team Iodaracing che ha chiuso sedicesimo, meglio dell’Aprilia ufficiale portata in pista per la prima volta (e per pochi giri) da Marco Melandri che arriva 25°. Alex Hoffman che ha provato anche l’Aprilia con le valvole pneumatiche, chiude davanti all’italiano.
Atteso il ritorno della Suzuki in MotoGp con due piloti, Aleix Espargaro, migliore delle Open MotoGp 2014 che finisce quattordicesimo e Maverick Vinales. Il debuttante dell’anno (Rookie-Of-The-year dalla Moto2) quale si trova subito a suo agio con la GSX-RR migliorando sempre il suo crono, con il miglior tempo a fine giornata, diciassettesimo.
Tutti gli occhi Honda su Jack Miller, vice campione mondiale Moto3 che arriva direttamente in MotoGp e sale su una Honda Open 2014 arrivando 22°

Regalo della Honda per Alex Marquez day-1

Marc Marquez e Valentino Rossi nei test di Valencia

TEST DAY-2

Il secondo giorno di test a Valencia è stato dominato dal maltempo con freddo e pioggia permettendo solo a dieci piloti di registrare tempi utili. Primo Danilo Petrucci con la Ducati Pramac fermando il cronometro su 1’42″431. Ad oltre un secondo Hayden con la Honda e Redding che prova a migliorare ma scivola nell’ultimo tentativo disponibile. Valentino Rossi con 1’43″813 è quarto, identico a Smith con la Yamaha tech3.
Il team Aprilia Gresini ottiene buone indicazioni con Bautista quinto e Melandri ( già in polemica per Biaggi che farà da collaudatore) settimo. Sesto, Yonny Hernandez con l’altra Ducati Pramac mentre solo ottavo Marc Marquez Honda con 1’45″715. La top ten è chiusa da Loris Baz con la Yamaha NGM ed Eugene Lavarty con la Honda Aspar.
Non sono usciti in pista Dani Pedrosa, Jorge Lorenzo e le Ducati dei due Andrea nazionali. La pioggia fa vittime di scivolata Call Crutchlow, Redding e Petrucci

TEST DAY-3

Ritorna Marquez al comando nell’ultimo giorno di test MotoGp. Lo spagnolo della Honda è il più veloce in 1’30.2973, due millesimi meno di Horge Lorenzo nel day-1. Quest’ultimo, seguendo Pedrosa, si piazzano subito dietro ad oltre un decimo. A seguire le Yamaha di Pol Espargaro e Valentino Rossi entrambi a tre decimi. Assenti Dovizioso e Iannone, la Ducati ha chiuso sessione con Danilo Petrucci in settima posizione, davanti al suo nuovo team-mate, Yonni Hernandez (nono). Ottimo il debutto del pilota ex-Iodaraicing con la Ducati Pramac. In day-2 segna il miglior tempo lottando con la pioggia e il freddo. Arriva subito dopo anche Call Crutchlow e Aleix Espargaro con la Suzuki ufficiale chiudendo la top ten dei tempi day-3.
Migliore dell‘Aprilia è Alvaro Bautista con un distacco di 1.837 (sedicesimo) e ultimo Melandri ad oltre tre secondi.

Share Button

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *