Luca Porfido
No Comments

Sampdoria-Milan 2-2: il faraone si sblocca, Eder illude

Il match al Marassi tra Milan e Sampdoria termina con un pareggio che resta l'amaro in bocca ad entrambe le squadre. Le altre reti sono di Menez e Okaka

Sampdoria-Milan 2-2: il faraone si sblocca, Eder illude
Decrease Font Size Increase Font Size Text Size Print This Page

La sfida per il terzo posto, in attesa delle gare di domani, termina con l’amaro in bocca sia per la Sampdoria che per il Milan. Le 2 squadre, affrontatesi a Marassi, terminano il match sul risultato di 2 a 2, consegnando un punticino ad entrambe, che garantisce ai blucerchiati, almeno per stasera, la permanenza al terzo posto in solitaria con 20 punti. I rossoneri, invece, falliscono l’ennesima occasione di allungare la classifica, e guarderanno le partite di domani dal basso dei loro 17 punti, che non rappresentano un abisso ma cominciano a pesare date le occasioni sprecate.

LA CRONCA DEL MATCH – Alla vigilia Inzaghi aveva annunciato che i tifosi avrebbero finalmente visto un Milan diverso. Nei primi 20 minuti sembra cosi, tant’è che i rossoneri vanno subito in vantaggio grazie ad un grandissimo gol di El Shaarawy, che al 10’ batte Romero con un destro a giro, sbloccando finalmente il giovane attaccante, che dopo la rete scoppia in lacrime. A questo punto sono però gli uomini di Mihajlovic a spingere sul serio, e la Sampdoria riesce a trovare il pareggio in extremis, quando al 46’ Okaka riesce ad anticipare Bonera e a mettere la palla in rete.
Nel secondo tempo, dopo neanche 6 minuti, è Eder che beffa la retroguardia rossonera, che rimane immobile pensando che il brasiliano fosse in fuorigioco (ma Honda manteneva in gioco l’attaccante blucerchiato). Inzaghi a questo punto tenta il tutto per tutto, e butta nella mischia anche Torres, passando ad un 4-2-3-1 effettivo, dato che Bonaventura avanza ancora di più in attacco. Il cambio di modulo non sortisce grandi effetti, e i rossoneri devono affidarsi ad un tocco di mano di Mesbah, che al 64’ manda Menez sul dischetto. Il francese non sbaglia dagli 11 metri, e consegna il pareggio al Milan. Sul 2 a 2 la gara comincia a spostarsi in favore dei rossoneri, rivitalizzati dal pareggio. La doccia fredda arriva però da Bonera che, già ammonito in precedenza, commette un fallo da ostruzione su Okaka, venendo espulso da Orsato. Alla fine tocca sempre a Diego Lopez fare gli straordinari, respingendo un tiro pericoloso di Soriano.

Alla fine il pareggio potrebbe essere il risultato più giusto, visto quello che hanno creato le 2 formazioni, escludendo le recriminazioni da parte di entrambe, dato che l’arbitro ha lasciato correre, negando il rigore, sia su un fallo subito da Torres, sia su un fallo subito da un giocatore della Sampdoria in area avversaria, confermandosi coerente e appiccando lo stesso metro di giudizio.
A Marassi finisce quindi 2 a 2, con la Sampdoria che spreca l’occasione di allungare sulla Lazio, e il Milan che invece continua ad arrancare.

Share Button

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *