Matteo Masum
No Comments

Pagelle Bayern Monaco-Roma 2-0: Alaba onnipresente, Iturbe poco incisivo

Benatia è il miglior difensore del mondo, Manolas ha le qualità per raggiungere quei livelli. Promossa la mediana giallorossa, bocciati i terzini

Pagelle Bayern Monaco-Roma 2-0: Alaba onnipresente, Iturbe poco incisivo
Decrease Font Size Increase Font Size Text Size Print This Page
Juan Manuel Iturbe, qualche lampo e poco altro nella notte di Champions

Juan Manuel Iturbe, qualche lampo e poco altro nella notte di Champions

E’ ancora sconfitta, ma stavolta decisamente molto più onorevole rispetto al tremendo 1-7 subito all’Olimpico. Il Bayern Monaco si conferma troppo forte per la Roma, che, comunque, limita il passivo grazie ad una prova gagliarda. Diamo i voti ai protagonisti del match.

PAGELLE BAYERN MONACO

Neuer 7- Inoperoso per larga parte del match, fino a che Gervinho non si inventa un numero dei suoi e va al tiro, trovando la risposta del portierone tedesco. Sulla ribattuta, Nainggolan scatena il destro, ma Neuer è ancora miracoloso e manda in angolo.

Rafinha 6,5- Comprendere come sia passato dal Genoa al Bayern Monaco è arduo. Fatto sta che in questa squadra ci sta, ed anche discretamente. Spina nel fianco per Holebas, molto attento nelle rare occasioni in cui la Roma prova a superare la propria metà campo.

Benatia 7,5- Perfetto. E’ il miglior centrale difensivo al mondo, superarlo, per i comuni mortali, è praticamente impossibile. Solo Messi e Cristiano Ronaldo potrebbero metterlo in difficoltà.

Boateng 6,5- E’ almeno due spanne inferiore al suo compagno di reparto, ed infatti qualche spazio lo concede a Destro e compagni. Certo, è fortissimo anche lui, ed infatti questo Bayern subisce gol con il contagocce.

Alaba 8- In che ruolo gioca? La domanda è seria, perchè nel match di oggi non si è capito. In difesa, poi in mediana, sulla fascia ed in are di rigore. Ovunque, con la stessa intensità e medesima qualità. Ha solo 22, ed un futuro da top assoluto. Ma il livello è già spaventosamente alto. Dall’80’ Rode s.v.

Xabi Alonso 7- Tocchi deliziosi, geometrie perfette. Pagato solo 10 mln, davvero un colpo fantastico per il Bayern. Dal 71′ Shaqiri 6- Entra a risultato acquisito, dimostrando comunque molta voglia di fare ed intraprendenza.

Lahm 7- Un’altra espressione magnifica del calcio totale di Guardiola. Oggi ha controllato l’out di destra a suo piacimento, mandando più volte nel panico Holebas e Nainggolan, anche grazie ad un pressing sempre asfissiante. Dall’87’ Hojbjerg s.v.

Bernat 6,5- Il meno celebrato in questa squadra di fenomeni, ma è un campione anche lui. Non è Muller, ma ha le qualità per imporsi alla grande.

Gotze 7,5- Un gol un po’ frutto di bravura ed un po’ di fortuna, ma il gioiellino che ha deciso il mondiale è davvero micidiale. Imprendibile, rapido, sgusciante, per fermarlo bisogna triplicarlo.

Ribery 7- Non è ancora in condizione, ma la sua forma gli basta per segnare la rete dell’1-0 e regalare lampi di classe.

Lewandowsi 6,5- Manolas e Yanga-Mbiwa lo tengono a bada in maniera egregia, ma il centravanti polacco riesce comunque a rendersi pericolosa, servendo l’assist per il 2-o di Gotze

PAGELLE ROMA

Skorupski 5.5- Incolpevole sui gol, sbaglia l’80% dei rinvii. Poca sicurezza sulle palle alte.

Torosidis 5,5- Spinta nulla, passaggi sbagliati in quantità industriale. Prova a cavarsela con l’esperienza, non sempre ci riesce.

Manolas 6,5- Le sue doti sono indiscutibili, diventerà un campione. Per arrivare ai livelli di Benatia dovrà ancora lavorare parecchio, ma il greco è comunque un pilastro di questa Roma.

Yanga-Mbiwa 6- Qualche errore, soprattutto con la palla tra i piedi. Esplosività e velocità non gli mancano, difficile saltarlo nell’uno contro uno.

Holebas 5- Il peggiore. Dalle sue parti si passa che è un piacere, quando deve servire i compagni sbaglia quasi sempre la misura. Sostituito a fine primo tempo. Dal 46′ Cole 6- Impossibile fare peggio dell’andata. Un assist di tacco per Gervinho come ricordo della serata.

De Rossi 6- Con Keita crea una bella diga davanti alla difesa. Il passivo decente è in gran parte merito suo e del maliano.

Keita 6- Come sopra. In più, prova ogni tanto un lancio per cogliere impreparata la retroguardia bavarese. Impresa ostica, ma la prestazione è positiva.

Nainggolan 5,5- Fatica tantissimo a trovare la giusta collocazione, e ne risente anche la qualità delle giocate. L’ardore è il solito, ma dal belga ci si aspetta sempre qualcosa di più.

Florenzi 6- Molto prezioso in fase difensiva, attivo anche sul fronte offensivo, dove offre un paio di cioccolatini a Destro, che però l’attaccante non scarta. Esce per infortunio. Dal 57′ Pjanic 5- Inesistente. E pensare che avrebbe dovuto rappresentare il valore aggiunta alla manovra giallorossa.

Iturbe 5,5- Qualche lampo, diversi falli subiti. Se ha campo, diventa davvero incontenibile, però la condizione fisica non giova alla sua continuità durante l’arco del match. Può fare meglio, Roma lo aspetta. Dal 74′ Gervinho 6- In Europa è il migliore della Roma. Punta l’uomo con continuità, trovando il primo tiro in porta per i giallorossi, al minuto 82.

Destro 5,5- Garcia gli concede la chance di partire titolare in un big match, lui la sfrutta a metà. La lotta e la voglia di fare sono meritevoli di lode, ma da un bomber ci si aspetta la zampata, che non arriva.

Matteo Masum

Share Button

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *