Giuseppe Landi
No Comments

Nba, il quintetto della notte: Harden e Griffin decisivi

'The Poster Child' e il 'Barba' trascinano Clippers e Rockets. Ecco i migliori 5 giocatori della notte Nba

Nba, il quintetto della notte: Harden e Griffin decisivi
Decrease Font Size Increase Font Size Text Size Print This Page

Notte Nba che ha visto James Harden e Blake Griffin protagonisti assoluti, capaci di guidare rispettivamente Houston Rockets e Los Angeles Clippers con 35 e 31 punti, nelle vittorie su Philadelphia 76ers e Utah Jazz. Ma vediamo chi completa il quintetto dei sogni.

JAMES HARDEN (35-9-5) – E’ un autentico show. 35 punti segnati, con 17/18 dalla lunetta; decisivo anche nell’ultimo quarto quando affossa i Sixers contribuendo al parziale di 17-6. Per i suoi Rockets miglior partenza dal 1996 con 4 vittorie su 4 gare giocate, attesi però ora da esami importanti contro Miami e San Antonio. Con questo Harden sognare è lecito.

Griffin nel quintetto della notte

Griffin nel quintetto della notte

BLAKE GRIFFIN (31-9-4) – I Clippers non brillano, ma riescono comunque ad uscire bene dal back-to-back, vincendo contro Utah e riscattando il ko di Sacramento, grazie soprattutto ad uno straordinario Blake Griffin. 31 punti, decisivo per la sua franchigia nel quarto periodo con 4/4 da due e 3/3 dalla lunetta.

CHRIS PAUL (13-10-12) – Mette a segno la prima tripla doppia della stagione, sfornando anche 12 assist per i suoi compagni e raccogliendo 10 rimbalzi. Prima dell’intervallo segna la tripla del +13. Successo che porta i Clippers sul 3-1. Con la coppia Griffin-Paul almeno una parte di Los Angeles può sorridere.

JEFF GREEN (35-7-2) – Ai Boston Celtics non basta una sua grande prestazione nella gara contro i Dallas Mavericks. Nonostante i 35 punti e i 7 assist, Boston subisce la seconda sconfitta. Fenomenale in coppia con Bradley, capaci di mettere a segno 19 dei 38 punti nel terzo quarto.

DIRK NOWITZKI (27-7-4) – I suoi Dallas Mavericks rischiano di subire una clamorosa rimonta, dopo il +31 del primo tempo, ma ci pensa lui, in coppia con Parsons, a guidarli alla vittoria. I numeri di Nowitzki in 13 minuti sono qualcosa di straordinario, assurdo. 16 punti nel primo quarto (5/5), meccanica di tiro rara.

Share Button

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *