Sanda Urda
No Comments

Le Mercedes in vetta, pole di Rosberg

Rosberg fa la sua nona pole della stagione davanti a Hamilton ad Austin

Le Mercedes in vetta, pole di Rosberg
Decrease Font Size Increase Font Size Text Size Print This Page

Q3 – Al via della terza sessione di qualifica, i primissimi a scendere in pista sono Ricciardo e le Mercedes di Rosberg e Hamilton. Nico Rosberg vince la pole position con 1:36.067 seguito dal suo team-mate e rivale nel mondiale, Lewis Hamilton con 1:36.443 e la Williams di Bottas con 1:36.906. Quarto Felipe Massa con 1:37.205 e quinto Ricciardo per la Red Bull Racing con 1:37.244. Solo sesto Fernando Alonso con 1:37.610 e nono Raikkonen con l’altra Ferrari.

Q2 – Rosberg è il primo a scendere sotto il 1:37, il più veloce seguito da Hamilton e Massa. Alonso sesto e Raikkonen nono. Anche le altre posizioni sono simili a quelle delle Q3 in Texas, Austin.

Q1 – Hamilton domina la prima sessione di qualifiche con a seguito le Williams di Massa e Bottas. Quarto Rosberg e quinto Alonso.Decimo piazzamento per la seconda Ferrari. Fuori Q2 invece vanno Grosjean, Gutierrez, Vergue e Vettel.
Così sullo schieramento Raikkonen andrà ad affiancare Magnussen in quarta fila, dopo un tempo superiore a un decimo (e a due decimi da Alonso che si trova appena davvanti) a causa di un errore. Anche se alla fine delle qualifiche non ha dato il massimo, da rilevare l’entrata in Q3 di Sutil e della Sauber, che partirà nono. L’arretramento di Button fa inoltre salire in quinta fila Maldonado che stavolta è efficiente se si considera che Grojean, con la stessa machina non supera la Q1 sbagliando in frenata. In pratica, dietro al francese partono solo Cvyat e Vettel a causa di penalty.
Lewis Hamilton acusa un problema dei freni che lo svantaggia nelle qualifiche ma se non si trova soluzione, può ripercuotersi sulla gara. Si tratta di temperature diverse dei freni anteriori che li fa andare in blocco.
Fernando Alonso ha rivelato che la Ferrari considera l’idea di usare il sesto motore in questa stagione, con la conseguente partenza dalla pit lane. Sembra che la Ferrari si trovi nella stessa posizione con la Red Bull di Sebastian Vettel. Quest’ultimo, nonostante la penalità è stato obbligato a fare le qualifiche lo stesso.

Share Button

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *