Sanda Urda
No Comments

Gp USA: Hamilton ombreggia Rosberg di 3 decimi

Libere americane dominate da Hamilton seguito a 3 millesimi da Rosberg

Gp USA: Hamilton ombreggia Rosberg di 3 decimi
Decrease Font Size Increase Font Size Text Size Print This Page

[youtube]http://youtu.be/IaA3lf4nCrg[/youtube]

Molto attesa la fine del mondiale di F1 2014, targato Mercedes. La diciassettesima gara della stagione che si correrà sul Circuit of Americans nei dintorni della città di Austin negli USA, vede protagonisti Lewis Hamilton e Nico Rosberg, compagni Mercedes.

PROVE LIBERE FP1 E FP2

Fin dalle prove libere di venerdi 31 ottobre i due piloti distaccano gli altri di un secondo e passa. Hamilton da tre decimi di distacco a Rosberg anche se poi è costretto a fermarsi per un problema idraulico al cambio. Anche Rosberg avverte problemi al cambio, per poi riconoscere un suo errore. La Ferrari di Fernando Alonso è stata la sfidante più vicina alle due Mercedes con 1m40.189s, poco più di un secondo dalla vetta. Daniel Ricciardo ha fatto meglio rispetto alle prime libere “catturando” il quarto posto per la Red Bull con 1m40.390, mentre Felipe Massa girava in 1m40.457. Kimi Raikkonen con la seconda Ferrari finisce le libere sesto segnalando problemi alla frizione. Non molto lontano si trova Daniil Kvyat con un 40.641s, proprio davvanti alle McLaren di Kevin Magnussen e Jenson Button con 1m40.641s e rispettivamente 1m40.698s.
SANZZIONI FIA
Sebastian Vettel partirà dalla pit lane in gara visto che ha violato l’articolo 28,4 del regolamento sportivo imposto dalla FIA. secondo questo articolo, i piloti possono usare cinque motori prima di incorrere in una sanzione come capita a Vettel quale è arrivato al sesto motore. Per poter accedere alla gara, deve partecipare comunque alle qualifiche. Anche il pilota McLaren, Button, è sulla lista delle sanzioni con cinque posti alla partenza per una sostituzione del cambio.

MODIFFICHE

Catelhan e Marussia sono assenti causa problemi finanziari ma la FIA decide di non applicare sanzioni ma cambiano i criteri per le qualifiche. i commissari decidono di far entrare in Q2 le ultime cquatro machine invece che sei come di solito. Le Q3 rimangono invariate.

Con tutte le sanzioni e cambiamenti accadute durante le prove libere, si aspettano delle qualifiche “calde” e spettacolari per l’esigente pubblico americano.

Share Button

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *