Simone Viscardi
No Comments

Pagelle Inter-Sampdoria 1-0: Palacio piede freddo, Icardi gela i doriani

L'Inter strappa il secondo successo consecutivo, ancora grazie a un rigore di Icardi che spezza un pareggio scritto. Prima, Eder e Palacio sbagliano l'impossibile

Pagelle Inter-Sampdoria 1-0: Palacio piede freddo, Icardi gela i doriani
Decrease Font Size Increase Font Size Text Size Print This Page

Dopo non averne avuti per mesi, adesso l’Inter ha preso gusto con i rigori. Dopo la vittoria di Cesena, i nerazzurri ottengono altri 3 punti, contro una Sampdoria appannata rispetto alle ultime partite. A decidere è nuovamente un rigore di Maurito Icardi, che al 90′ indirizza il match verso un Mazzarri mai così sollevato. Uniche note dolenti l’infortunio di Hernanes e l’imprecisione di Palacio, che divora almeno 3 nitide palle gol. La Samp si mangia le mani per un’occasione sprecata da Eder una manciata di secondi prima del rigore decisivo. Ecco i voti dei protagonisti.

INTER

HANDANOVIC voto 6,5 – La Samp lo lascia praticamente inoperoso per tutto il match, ma all’ultimo deve compiere un prodigio per negare la rete a Eder – SPECIALISTA

RANOCCHIA voto 6 – Quando Okaka parte in progressione fatica a tenerlo, e anche la velocità di Eder gli crea qualche grattacapo. Bene in fase di impostazione – TESTA ALTA

VIDIC voto 6 – Perlomeno, rispetto alle ultime uscite non combina grossi danni – SOPRAVVISSUTO

JUAN JESUS voto 6,5 – Pronto a chiudere situazioni intricate nella propria area, e a spezzare le trame avversarie con anticipi puntuali – PRONTO

OBI voto 5,5 – Sempre costretto ad accentrarsi, fa il gioco degli ospiti che nel mezzo creano densità e alzano il muro – IMBUTO (dal 78′ MBAYE voto 6 – Punta con coraggio sulla destra, cercando di scrollarsi di dosso le titubanze – SPAVALDO)

HERNANES voto 6 – Sta rapidamente diventando leader del centrocampo nerazzurro. Cerca palla anche in situazioni difficili, ma si fa male nel momento in cui dovrebbe alzare il ritmo – AZZOPPATO (dal 52′ KUZMANOVIC voto 6 – Strappa la sufficienza procurando il rigore della vittoria in una delle sue rare sortite in area – SGAMBETTATO)

MEDEL voto 6 – C’è ma non si vede, ecco la definizione migliore per un mediano. Fa tanto lavoro lasciando le luci della scena agli altri – NASCOSTO

KOVACIC voto 6,5 – Al netto di qualche pallone perso, quando tocca palla c’è elettricità nell’aria. Manda in porta 4 volte Palacio, che non ringrazia – SERVITORE (dal 92′ KHRIN S.V.)

DODO’ voto 5,5 – Ci mette sempre un secondo di troppo a controllare il pallone, specchiandosi nella sua eleganza e rallentando le ripartenze dei suoi – VANITOSO

PALACIO voto 5 – Corre e si danna, ma i suoi errori stavano per far buttar via 2 punti dorati all’Inter. Deve sbloccarsi, ma la squadra ha bisogno di lui adesso – COMPLESSO

ICARDI voto 6 – Prova a sorprendere Romero nel primo tempo, ma riesce a impallinarlo solo allo scadere. Ancora freddo, ancora decisivo – NERVI SALDI

All. MAZZARRI voto 6 – La squadra non gioca bene e vive delle fiammate di Kovacic, ma riesce ancora a uscire dal campo col bottino pieno. Quando passerà la falce degli infortuni forse potrà prendersi qualche rivincita – RICARICATO

SAMPDORIA

ROMERO voto 6 – Palacio lo grazia ripetutamente, Icardi gli sporca i guantoni e poi lo infilza. Tocca il pallone sul tiro dal dischetto, ma non basta – SFIORATO

DE SILVESTRI voto 6 – Controlla Dodò con calma e senza dover fare gli straordinari. Potrebbe osare di più in attacco, ma rimane coperto – STATICO

Sinisa Mihajlovic, allenatore della Sampdoria e ex giocatore dell'Inter

Sinisa Mihajlovic, allenatore della Sampdoria e ex giocatore dell’Inter

ROMAGNOLI voto 5,5 – Rimane un predestinato, ma il calcetto inutile rifilato a Kuzmanovic condanna i suoi e fa emergere tutti i suoi limiti anagrafici – SBARBATO

GASTALDELLO voto 5 – Frenato da un problema fisico, fatica a tenere testa a Icardi senza usare le maniere forti. Le primavere si fanno sentire – ACCIACCATO (dal 63′ REGINI voto 6 – Attento a non farsi sorprendere, riesce nel delicato compito di subentrare in mezzo alla retroguardia – PREPARATO)

MESBAH voto 6 – Senza infamia e senza lode, presidia l’out con competenza ma senza riuscire a fare la differenza – COMPITINO

PALOMBO voto 5,5 – Cerca di correre dietro ai portatori di palla nerazzurri, ma Kovacic gli fa venire il mal di testa in più di un’occasione – GIRANDOLA

OBIANG voto 6,5 – Rispetto al compagno di reparto ha il fisico che lo aiuta nell’interdizione. Quando riparte sa fare male spaccando in due la difesa – COMPATTO (dal 90′ RIZZO S.V.)

GABBIADINI voto 5 – Juan Jesus gli fa capire subito che non è aria, lui gira al largo dal brasiliano, e di riflesso anche dalla porta – INTIMORITO

DUNCAN voto 6 – La traversa gli nega la gioia del gol dell’ex, ma nel complesso si fa trovare pronto in un’occasione inaspettata – STAMPATO (dal 72′ SORIANO voto 5,5 – Poca verve, il freddo di San Siro non lo aiuta a entrare con la giusta cattiveria – ANNOIATO)

EDER voto 5,5 – Ha la palla per il colpaccio, ma deve fare i conti con super Handanovic. Cerca qualche guizzo sugli esterni ma fatica a essere insidioso – RESPINTO

OKAKA voto 6 – Quando piazza il fisico è difficile da spostare, e se ha i metri per partire in progressione sono dolori – RULLO COMPRESSORE

All. MIHAJLOVIC voto 6 – Prima o poi doveva capitare una serata storta. Troppi protagonisti non girano a dovere, ma fino all’ultimo secondo coltiva il sogno di uscire con un punto dal Meazza – INFRANTO

Share Button

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *