Matteo Masum
No Comments

Mattia Destro, tra sentenze inappellabili e mal di pancia

Quattro reti in cinque partite da titolari: l'ex Siena adesso chiede più spazio

Mattia Destro, tra sentenze inappellabili e mal di pancia
Decrease Font Size Increase Font Size Text Size Print This Page
il tecnico della Roma, Rudi Garcia

il tecnico della Roma, Rudi Garcia

“Come segnare a ripetizione e non essere felici”. Potrebbe essere questo il titolo dell’autobiografia di Mattia Destro, almeno da quando è a Roma. Perchè, esclusa la prima stagione di ambientamento, in cui comunque l’ex Siena aveva messo a segno 11 reti in 26 apparizioni, Destro timbra il cartellino praticamente ogni volta in cui scenda in campo dal primo minuto. Nonostante ciò, tra lui e la tifoseria giallorossa non è mai sbocciato quell’amore passionale che caratterizza l’ambiente romano, sebbene, progressivamente, anche i più scettici nei suoi confronti si stiano ricredendo.

MEDIA-GOL DA TOP PLAYER- Profeta in tempi non sospetti, nemmeno a dirlo, era stato il Maestro, Zdenek Zeman, che, nell’estate del 2012, aveva visto in Mattia Destro un potenziale top player. Tra ambientamento e qualche infortunio, il bomber cresciuto nelle giovanili dell’Inter ha impiegato un po’ di tempo per mettere in mostra le sue qualità. Con Rudi Garcia, lo scorso anno, nella seconda parte di stagione ha fatto letteralmente a fette le difese avversarie, andando a segno 13 volte in 20 partite nella massima serie. Una media-gol da primo della classe, che ha inevitabilmente attirato le attenzioni dei migliori club europei.

FIDUCIA CONDIZIONATA- Alla fine, Destro è rimasto a Roma, nonostante per tutta l’estate le voci inerenti la cessione dell’attaccante si inseguissero con cadenza giornaliera. E’ rimasto, ed ha continuato a svolgere il suo mestiere alla grande. 8 presenze, di cui 5 da titolare, e 4 reti. Ancora una volta, dunque, il numero 22 giallorosso si sta confermando bomber di razza. Peccato che Rudi Garcia, che pure ha dato prova di credere nelle qualità del ragazzo, fino ad ora non lo abbia mai impiegato nelle partite più prestigiose (ancora nessuna presenza in Champions League, circa un quarto d’ora con la Juventus).

PAROLE AL VETRIOLO- Dopo la rete che ha sbloccato il match contro il Cesena, Mattia Destro non ha esultato. A fine partita, ha rilasciato delle frasi che suonano come un campanello d’allarme. “Se sono deluso del poco spazio? Decide il mister, poi anche io prenderò le mie decisioni“. Dichiarazioni che non potranno lasciare indifferente Rudi Garcia, il quale, forse, non si aspettava questo mal di pancia improvviso.

Per fortuna della Roma, e di Destro, la stagione è ancora molto lunga, ed il tecnico francese saprà senz’altro come gestire questa situazione. Piccoli problemi per una squadra che si appresta a diventare grande.

Matteo Masum

Share Button

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *