Vincenzo Galdieri
No Comments

The Walking Dead 5: Tyreese, il ritorno di Hershel e Dale

L'incredibile evoluzione del personaggio di Tyreese: presentatosi come energumeno forzuto ed anche 'nervosetto', ora è alla stregua dei grandi vecchi saggi della saga. E con lui è un po' come se Hershell e Dale fossero tornati

The Walking Dead 5: Tyreese, il ritorno di Hershel e Dale
Decrease Font Size Increase Font Size Text Size Print This Page
The Walking Dead

The Walking Dead: Hershel, il grande ‘saggio’ della saga

The Walking Dead procede a vele spiegate con la sua quinta stagione, ricca di emozioni e – a detta degli addicted – ancor più coinvolgente delle precedenti. Missione che di per se’ era complessissima, visto il ritmo narrativo e la favolosa storyline dei capitoli precedenti, ma questa serie tv non ha intenzione di finire di stupire. Mai. Più la storia va avanti, più si delineano i personaggi, con una caratterizzazione a dir poco esaltante. E tra questi ce n’è uno che silenziosamente sta prendendosi sempre più la scena. Si tratta di Tyreese. Tyreese è un omaccione che entra a far parte del gruppo già dalla terza stagione del colossal di Amc, ma che soltanto adesso sta acquisendo definitivamente una propria maturità psicologica definitiva. Da personaggio marginale a grande protagonista, sebbene silenzioso: il fratello di Sasha è sempre più perno, elemento di equilibrio fondamentale nell’aggregazione di survivors. Ed al pubblico piace sempre più.

The Walking Dead, Dale

The Walking Dead: Dale, il primo ‘saggio’ nella storia del telefilm

TYREESE, IL NUOVO SAGGIO: DALE ED HERSHEL HANNO UN SUCCESSORE – Tyreese le ha passate proprio tutte. Capo di un altro gruppo di sopravvvissuti – tra cui la sorella Sasha – irrompe inizialmente nella prigione dove vivono Rick e gli altri. Lo stesso Rick, in preda alla follia, decide di scacciarli. Cosi’ Tyreese ed i suoi amici cambiano aria e finiscono a Woodbury, dove verranno accolti dall’enigmatico Governatore. Lui e Sasha saranno i primi ad accorgersi di quanto quest’ultimo sia un personaggio borderline, ed alla fine della guerra tra Rick ed il Governatore, aiutano lo sceriffo, che decide di accettarli nella sua ‘squadra’. Da li in poi, per il personaggio di Tyreese è un saliscendi: il momento più basso viene toccato quando trova Karen – la sua fidanzata – uccisa bruciata da una persona non identificata del gruppo. Karen era malata e chi l’ha fatto aveva l’intenzione di preservare l’incolumità generale. Ma Tyreese non ci sta, se la prende con Rick mettendo in dubbio la sua capacità di leadership ed ingaggia con lui un duello a pugni e calci in cui entrambi rischiano di rimetterci la vita. Furioso, Ty, sembra manifestare segni di follia. Col tempo cambierà tutto. Scoprirà che è stata Carol ad assassinare Karen, ma invece di ucciderla deciderà di perdonarla, dimostrando tutta la sua saggezza ed infinita bontà d’animo. Si mostrerà anche un perfetto surrogato di padre, accudendo Lizzie e Mika, della cui morte rimarrà scioccato. Ma farà la stessa cosa proteggendo la piccola Judith. Pian piano si delinea un Tyreese sempre più in versione santone. Tendenza che si sprigiona in maniera definitiva durante la quinta stagione di ‘The Walking Dead’. Perchè il nostro non scende più in guerra contro umani e zombies. Nonostante la stazza farebbe pensare ad un animale da combattimento, Tyreese si accaparra un ruolo inaspettato: quello di ‘saggio’ del gruppo. Colui che rimane sempre alla base a proteggere viveri e bambini quando gli altri scendono in strada, colui che prova sempre a trovare un compromesso umanitario e rifugge la sete di sangue. Un po’ come furono in passato Dale ed Hershel. E con questo nuovo Tyreese, è un po’ come se i due grandi vecchi fossero tornati in qualche modo a vivere. I precedenti non sono incoraggianti: il saggio, prima o poi, viene ucciso. La speranza è che Ty riesca ad invertire la tendenza: il gruppo non può più prescindere dal suo gigante buono. 

Vincenzo Galdieri (Profilo Twitter: @Vince_Galdieri)

 

 

Share Button

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *