Redazione
No Comments

Allenatore dell’anno: Conte e Ancelotti in lizza

La notizia è stata diffusa in giornata: Antonio Conte e Carlo Ancelotti sono stati inseriti nella lista dei migliori allenatori della scorsa stagione

Allenatore dell’anno: Conte e Ancelotti in lizza
Decrease Font Size Increase Font Size Text Size Print This Page

Dopo tanto sudore versato e la fatica accumulata, in una stagione fantastica, è arrivato il momento di conoscere chi merita la “medaglia d’oro”. Oltre al prestigioso premio del Pallone d’Oro, quest’oggi vi parleremo di un altro fantastico premio: il Pallone d’Oro per la panchina. Ogni anno, come di consueto, viene assegnato il riconoscimento al miglior allenatore della stagione. Il fatto che tra i candidati ci sia Carlo Ancelotti poco ci tange, quel che ci rinvigorisce è la presenza di Antonio Conte.

Carlo Ancelotti, allenatore del Real Madrid

Carlo Ancelotti, allenatore del Real Madrid e autore del grande successo europeo dei blancos

CARLO ANCELOTTI – Lui c’è, come sempre. Un allenatore fantastico che ha impiegato solo un anno a far entrare, ulteriormente, il Real Madrid nella storia con la “decima” Champions League: traguardo che i galactios inseguivano da un decennio. Proprio per questo, i massimi esponenti del calcio mondiale, non hanno potuto evitare di inserirlo tra i più forti allenatori della passata stagione. Probabilmente il premio lo vincerà lui e l’unica cosa su cui potremo recriminare è che questo premio potrebbe aggiudicarselo come allenatore di una squadra estera. Perchè, come al solito, nel nostro paese non diamo spazio al genio: dal giovane, che lascia il paese per giocare in campionati che possano valorizzare il proprio talento, all’allenatore, che qui si sente svalorizzato.

ANTONIO CONTE – A differenza del collega Ancelotti, la sua candidatura è apparsa strana ma allo stesso tempo meritatissima. L’ ex allenatore della Juventus, attuale C.t. della Nazionale italiana, è stato inserito nei migliori della scorsa stagione. Nessuno come lui, nel campionato nostrano, aveva ottenuto gli stassi risultati: una semifinale di Europa League ed uno Scudetto vinto con la bellezza di 102 punti, record assoluto per il campionato italiano. A mettere ombra su di lui è solamente quella sconfitta rimediata in Turchia, contro il Galatasaray, che pregiudicò il passaggio del turno in Champions League. Vedremo se questo influirà o meno nella scelta ma comunque la presenza di questi due straordinari allenatori tiene altro il nome di un paese che, fino a poco tempo fa, veniva riconosciuto come il migliore del Mondo.

Share Button

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *