Kevin Brunetti
No Comments

The Nba is back! Questa notte riparte il campionato più bello del mondo

Dopo tre mesi e mezzo di attesa in cui ci siamo trastullati con Draft, voci di mercato, contratti e pre-season, finalmente ci siamo, finalmente riparte la Nba

The Nba is back! Questa notte riparte il campionato più bello del mondo
Decrease Font Size Increase Font Size Text Size Print This Page

Tre mesi e tredici giorni, questo è quanto abbiamo aspettato. Ci siamo goduti i talenti del draft, “The decision”, gli scambi estivi e la pre-season, adesso ci basta pazientare qualche ora, poi sarà Nba. Il campionato più bello del mondo ripartirà esattamente come ci aveva lasciato, con il botto.

Duncan contro Nowitzki, riparte da qui la stagione Nba

Duncan contro Nowitzki, riparte da qui la stagione Nba

TIP OFF – Le prime palle a due della Regular Season 2014/15 se le contenderanno Orlando Magic-New Orleans Pelicans e San Antonio Spurs-Dallas Mavericks (01:00 ora italiana). La prima superstar a scendere in campo sarà quindi Anthony Davis in contemporanea con i campioni Nba in carica e i Mavs di Dirk Nowitzki. Subito dopo toccherà agli Houston Rockets scendere in campo allo Staples Center (03:30 ora italiana), nella tana di Kobe Bryant, il “Mamba” tornerà ufficialmente a calcare i parquet della Nba dopo quasi un anno di assenza. Houston sembra favorita grazie alle sue stelle Harden e Howard, ma se diciotto anni di Kobe ci hanno insegnato qualcosa, quel qualcosa è: “Non dire Mamba se non ce l’hai nel sacco”.

TRA INFORTUNI E RITORNI ILLUSTRI – Ormai ci siamo, manca solo qualche ora alla prima palla a due della Regular Season, e i motivi per fremere d’impazienza ci sono tutti. Nonostante i pesanti infortuni che faranno partire l’Nba senza alcune stelle (sono fermi ai box Paul George, Kevin Durant, Victor Oladipo, Tiago Splitter, Kwahi Leonard, David Lee, Steve Nash e Nick Young), l’attesa si fa sempre più frenetica. La causa principale di impazienza per i tifosi di questo sport sono i ritorni: Derrick Rose torna ufficialmente a disposizione di coach Thibodeau, Kobe torna dall’infortunio e LeBron torna nella sua Cleveland. Non vi basta? Allora parliamo di Wade e Bosh che dovranno sopperire all’addio di King James. Parliamo di Dirk Nowitzki che  parte ancora una volta per trascinare i Mavs ai playoff. Parliamo di Oklahoma City, dei Golden State Warriors e dei Clippers che partono consapevoli di doversi giocare un posto nelle prossime finals. Parliamo di Carmelo Anthony che vuole dimostrare di potersi conquistare un anello nella sua New York… Più semplicemente, parliamo della Nba.

Impostate le sveglie e preparate il caffè: the Nba is back!

Share Button

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *