Orazio Rotunno
No Comments

Pallone d’oro: ecco perché lo vincerà Cristiano Ronaldo

Sui 23 in lista solo 3 hanno serie possibilità di vincere il trofeo, ma ad alzarlo ancora una volta sarà il portoghese: scopriamo il perchè

Pallone d’oro: ecco perché lo vincerà Cristiano Ronaldo
Decrease Font Size Increase Font Size Text Size Print This Page

Il Triplete dell’Inter ha cambiato la storia, anche del pallone d’oro. Perchè la vergognosa non assegnazione del trofeo di France Football ad uno di quegli eroi, Diego Milito ma soprattutto Wesley Sneijder grande protagonista anche dei Mondiali in Sudafrica, ha sancito un taglio netto col passato, quando bastava vincere qualcosa di importante e diventavano fenomeni gente che con un premio del genere non c’entra nulla: Summer, Owen, Nedved, Cannavaro. Per un assurdo criterio di assegnazione dello steso rimangono fuori Del Piero, Totti, ma anche Maldini e Baresi nonostante le innumerevoli vittorie. Dal 2010 è cambiato tutto, finalmente: lo vince il più forte, a prescindere. Ecco perchè anche quest’anno lo vincerà Cristiano Ronaldo.

CRISTIANO RONALDO RE, UN PESO ED UNA MISURA – Il pallone d’oro prima del 2010, il pallone d’oro dopo il 2010: uno spartiacque che ha sancito una volta per tutte il giusto principio in base al quale il premio di France Football dovrebbe essere assegnato, la meritocrazia. Se nel 2010 il trofeo dorato fosse andato ad Iniesta per il gol mondiale sarebbe stato uno scandalo senza precedenti, per l’enorme contraddizione con quanto fatto invece da Milito e Sneijder. La proclamazione di Messi mise tutti d’accordo, semplicemente perchè a vincere fu il più forte nonostante un Mondiale deludente ed alcun titolo internazionale vinto. Stesso discorso nel 2012, la Pulce non alzò al trofeo la Champions e nemmeno la Liga, ma era indiscutibilmente ancora il più forte di tutti: il trofeo non andò ad uno spagnolo per la vittoria degli Europei e nemmeno ad uno degli eroi del Chelsea per l’impresa in Champions. 2013, stessa storia: Cristiano Ronaldo non Liga o Champions, ma i numeri raccontano di un extraterrestre. L’ultimo record in ordine di tempo, 11 partite di fila in rete, 20 gol stagionali a nemmeno novembre iniziato, spaventoso. Ronaldo è oggettivamente, ad oggi, il giocatore più forte del mondo ed a questo si aggiunge, cosa che non guasta, il trionfo in Champions League. La Germania Campione del Mondo ha il difetto di non avere un eroe, un fenomeno indiscutibile, piuttosto un insieme di grandi campioni ma nessuno dei quali all’altezza del portoghese. Proprio la dispersione dei voti fra i vari Lahm, Neuer e Muller favorirà Cristiano Ronaldo. E Messi?

La Pulce rischia di finire dopo anni fuori dal podio, un anno da “normale” per lui ed il suo Barça. L’orgoglio del campione argentino è messo per la prima volta in carriera alla prova: saprà rialzare il trofeo nel 2015?

Share Button

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *