Alex Rivolta
No Comments

Thohir lancia l’ultimatum a Mazzarri

Parole forti rilasciate dal presidente neroazzurro Thohir, che ha voluto fare chiarezza sul futuro di Mazzarri dandogli due gare per cambiare tendenza

Thohir lancia l’ultimatum a Mazzarri
Decrease Font Size Increase Font Size Text Size Print This Page

Nonostante il successo di misuria ieri al Manuzzi di Cesena non si placano le voci legate alla panchina dell’Inter e questa volta ad alimentarle è addirittura il presidente del club Erik Thohir che ha dato un ultimatum al tecnico Walter Mazzarri prima di decidere quale sarà il suo futuro a Milano.

ANCORA DUE PARTITE – In un’intervista rilasciata ad un portale indonesiano Thohir ha sottolineato come nonostante la fiducia in Mazzarri e nel suo lavoro, le prossime due gare saranno decisive per valutare se tenerlo o meno come allenatore della squadra. Il tycoon indonesiano ha specificato come la scelta di cambiare tecnico a stagione in corso non sia mai una buona scelta e che nonostante i tanti nomi che circolano, lui per l’Inter cercherà sempre l’allenatore migliore possibile. Saranno quindi decisive le prestazioni della squadra nelle prossime due sfide che saranno rispettivamente mercoledì la sfida per la zona Champions contro la Sampdoria di quel Sinisa Mihajlovic spesso avvicinato alla panchina nerazzurra e invece nel weekend una partita sulla carta più agevole contro il Parma ultimo in classifica e in piena crisi. Thohir ha concluso l’intervista prendendo ad esempio la Roma che nel giro di tre anni, dalle macerie è riuscita a diventare un club competitivo per lo scudetto chiarendo che per questa stagione l’Inter ha come obiettivo arrivare nelle prime 4 posizioni della classifica con il sogno di agguantare la zona Champions League.

POSSIBILI SOSTITUTI – Per l’erede di Walter Mazzarri al momento i nomi che girano più di frequente sono quello del cavallo di ritorno Roberto Mancini, avvistato ieri sugli spalti dell’Orogel Stadium di Cesena, attualmente senza squadra dopo l’addio al Galatasaray della scorsa estate. L’altro nome è quello di David Moyes, lo scozzese viene dall’esonero con il Manchester United dopo le ottime annate con l’Everton che lo avevano portato proprio a sedersi sulla panchina dei Red Devils come erede di sir Alex Ferguson, scelta suggestiva ma anche rischiosa visto che Moyes non ha mai allenato al di fuori del Regno Unito e visto il fallimento che si porta dietro da Manchester, potrebbe non avere il gradimento dei tifosi.

Share Button

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *