Vincenzo Galdieri
No Comments

Pagelle Juventus-Palermo 2-0: il nuovo Vidal, il vecchio Llorente

I bianconeri vincono facile e convincono, ma le dinamiche di squadra sembrano diverse: a partire da big nervosetti, tipo King Arthur

Pagelle Juventus-Palermo 2-0: il nuovo Vidal, il vecchio Llorente
Decrease Font Size Increase Font Size Text Size Print This Page
Llorente, bomber della Juventus a secco di gol

Llorente, bomber della Juventus tornato al gol

La Juventus torna alla vittoria dopo i due passi falsi con Sassuolo ed Olympiakos, e lo fa ritrovando due sue stelle: Vidal e Llorente. Sono loro i gol che portano i 3 punti ad Allegri: molto polemica l’esultanza del cileno, che sembra un altro rispetto all’anno scorso sul piano caratteriale. Gioia incontenibile invece per lo spagnolo, che si sblocca e chiude la partita. Ecco le pagelle del match:

JUVENTUS

BUFFON 6 – Come spesso gli capita, deve fare poco.

BONUCCI 6,5 – Ottima la sua prova, come sempre. Centrale della difesa a tre e punto di riferimento, tappa falle anche a destra, quando Ogbonna va in difficoltà. Leader ormai consumato.

OGBONNA 6 – Sicuro in alcune occasioni, incerto in altre. Comunque il Palermo non crea molto.

CHIELLINI 6.5 – Quest’anno si diverte a dar sostegno all’azione, oltre che a difendere. Impeccabile.

PEREYRA 6 – Lui nasce esterno, ma essendosi abituato a giocare centrale in questi anni ora l’esterno sembra sapero fare un po’ meno bene. Comunque sufficiente. Dal 51′ LICHTSTEINER 6 – Si limita al compitino.

PIRLO 5,5 – Continua ad essere parecchio imballato. Ma è suo il corner per il gol di Llorente. Dal 61′ POGBA 5,5 – Non sposta nulla.

MARCHISIO 6,5 – Intelligente e dinamico, è il più in palla del centrocampo bianconero. Meglio lui delle tre conclamate stelle in questo periodo.

ASAMOAH 6 – Pochi spunti ma tanta abnegazione.

VIDAL 7 (IL MIGLIORE) – E’ fortissimo e questo non si discute. Volendo valutare soltanto la prestazione, è 7 pieno: il gol con uno dei suoi inserimenti, la presenza costante e continua in entrambe le fasi. Sotto questo profilo, partita di crescita. Ma l’esultanza polemica a zittire tutti non piace, non è da Vidal e racconta una prosopopea che il cileno non ha mai avuto. E’ fortissimo, ma stia attento a non montarsi la testa. Dopo diventa un circolo vizioso. Improduttivo.

LLORENTE 6,5 – Il gol, e tanto basta per guadagnarsi il voto. Bentornato.

TEVEZ 6,5 – Classe ed intelligenza, gran bell’assist quello per Vidal. E non molla mai. Dal 79′ GIOVINCO 6,5 – In dieci minuti sprigiona tutto il suo talento. Ennesimo palo. Da quando c’è Allegri sembra giocare più libero sul piano psicologico: è la svolta? Se gioca sempre cosi è da Juve.

All. ALLEGRI 6,5 – La Juve vince e convince, torna a +3 e ribadisce al campionato che scalzarla sarà una missione abbastanza improbabile. Ora deve lavorare per il salto di qualità in Europa. Con questo potenziale tecnico, sarebbe un’assurdità uscire al primo giro.

PALERMO

SORRENTINO 6 – Incolpevole sui gol, bene il resto.

ANDELKOVIC-MUNOZ-GONZALEZ-PISANO 5,5 – Voto collettivo per una difesa che non convince. Troppe incertezze e poche chiusure di livello.

BOLZONI-RIGONI 5 – Dovrebbero fungere da diga, si fanno surclassare da una mediana Juve nemmeno troppo in palla.

BARRETO 6,5 (IL MIGLIORE) – Tiene alto l’onore della squadra. Molti palloni passano da lui, di gran lunga il migliore dei suoi.

MARESCA sv 

BELOTTI 6 – Entra, prova a creare scompiglio ma non vi riesce. Vivace.

QUAISON sv

FEDDAL-VAZQUEZ 5 – Qualche cross per il primo, un paio di dribbling per il secondo. Ma nel complesso evanescenti. Entrambi.

DYBALA 5,5 – Cresce il ragazzo. Ci prova senza fortuna, ma sta maturando.

All. IACHINI 5 – Squadra troppo impaurita. Cosi non puoi giocartela con la Juventus.

Vincenzo Galdieri
Twitter: @Vince_Galdieri

 

 

 

Share Button

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *