Connect with us

Football

Roma, Zeman: “Fatica? Non siamo in vacanza alla Valtur”

Pubblicato

|

BRUNICO, 7 LUGLIO – Non pone limiti alle ambizioni della sua Roma, Zdenek Zeman che, nel corso della conferenza stampa, affronta diversi temi: dalla possibile collocazione in campo di Totti alla preparazione fisica, senza tralasciare il mercato in entrata. Poi, il tecnico boemo lancia una frecciatina alla Juventus e ai suoi titoli…

PREPARAZIONE FISICA – Il boemo spiega l’importanza che ripone nel lavoro: “Il calcio è bello perché è vario -commenta il tecnico giallorosso- Per me la preparazione è la base per costruire il lavoro di tutto l’anno. Le partite durano 90-95 minuti, che puliti sono 55 minuti. Un giocatore bravo tiene palla tre minuti, gli altri 52 poi cosa fa? A stoppare la palla e a darle un calcio sono capaci tutti”. 

TOTTI E’ SEMPRE TOTTI – Sul capitano della Roma: “L’ho visto crescere, è sempre Totti. Fisicamente magari non è più quello di una volta, ma è normale. Lo metterò dove ritengo possa essere più utile alla squadra”.

IL RITIRO A RISCONE E OSVALDO – Brillante, quasi geniale la risposta con la quale Zeman descrive i  primi giorni di ritiro a Brunico: Si fa tanta fatica? E’ normale, non siamo alla Valtour. C’è chi fa più fatica e chi ne fa di meno ma, ripeto, è una cosa normale in questo momento“, dice ancora il tecnico. “Stiamo facendo solo delle lunghe passeggiate nei boschi -prosegue- Voi dite che è lavoro duro ma per me ancora non è niente…”.  Su Osvaldo: “Ad esempio -dice Zdenek- i test dimosrano che Osvaldo sta meglio rispetto ai tempi di Lecce”. 

GLI OBIETTIVI – Zeman non si pone obiettivi ben precisi, vuole giocarsela sempre contro tutto e tutti: “Per me la cosa importante è competere, che vuol dire giocarsela con tutti, dalla Juve al Milan passando al Pescara. Quando inizia il campionato siamo tutti a zero punti e a zero gol fatti e segnati“.

ZEMAN VS JUVENTUS – In conclusione, il tecnico tiene il conto sugli scudetti vinti dalla Juventus: “Sono quelli che sono stati assegnati. Poi, se vedo qualche cosa che è stata scritta, ritengo che 28 sono già troppi“.

 

Michele Lestingi

Continue Reading
1 Comment

1 Comment

  1. miki foggia

    8 luglio 2012 at 14:47

    zeman furbacchione e record man degli esoneri…..basta con la pubblicità gratuita ormai sei tornato nel mondo del calcio (quarda un pò ..mancavi dal 2006 come Moggi , da farsopoli???????) "piaccia o non piaccia"…:In base a quanto emerge da un sondaggio della società Demos & Pi nel settembre 2011, del 56,5% totale che è scettico sulla regolarità delle decisioni prese dalla giudizia sportiva, il 23,6% considera lo scandalo Calciopoli «come un caso di giustizia sportiva con gravi errori e irregolarità», mentre che il 32,9% la ritiene «come un tentativo di danneggiare alcune squadre a favore di altre». Tu zero titulu e mercenari ..farsopoli 2006 è stata la presa in giro degli Italiani e la scusante dei perdenti, per il piacere di moratti………"piaccia o non piaccia" tempo al tempo ne vedremo delle belle…

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

MEDIA PARTNER

Pubblicità

Trending