Connect with us

Football

Calcioscommesse: niente penalizzazione per il Pescara, sconti anche per altre società

Pubblicato

|

ROMA, 7 LUGLIO 2012 – Svolta nel caso calcioscommesse. Ieri la Corte di Giustizia Federale ha parzialmente accolto sette ricorsi di club e tesserati contro le sentenze di primo grado che erano state emesse dalla Commissione Disciplinare Nazionale.

PESCARA SENZA – Sospiro di sollievo per il Pescara. La prossima stagione di serie A non vedrà la squadra abruzzese partire con una penalità di 2 punti. La pena è stata convertita in un’ammenda di 30.000 euro. La posizione del club resta legata a quelle del tesserato Gianluca Nicco. Il calciatore si è visto ridurre la squalifica da tre anni a un anno per i fatti contestati in relazione alla gara tra Piacenza e Pescara del 9 aprile 2011.

GLI ALTRI RICORSI – Sono stati accolti anche i ricorsi di altre società: Novara e Reggina partiranno con un -3 in classifica invece che con il -4 chiesto dall’accusa; ridotta anche la penalizzazione del Monza da -5 a -4. Grande soddisfazione invece per l’Albinoleffe che comincerà la prossima stagione con un -9 in classifica: ritenuta eccessiva la richiesta dell’accusa di una penalizzazione di 15 punti, cosi come è stata ridotta la sanzione pecuniaria da 90.000 a 45.000 euro.

APPELLI RESPINTI – La Corte di Giustizia Federale ha invece respinto gli appelli di Siena, Spezia, Sampdoria, Empoli e Padova. Respinti, perchè giudicati inammisibili, i ricorsi di Nocerina, Vicenza e Barletta. In parte inammissibili e in parte respinti gli appelli di Gubbio e Cesena.

GLI ASSENTI – Come si legge dal sito ufficiale della FIGC, al procedimento di appello hanno preso parte solo dieci dei 14 club condannati in primo grado. Non hanno infatti presentato ricorso la squadra dilettantistica dell’Aversa e le fallite Ancona, Ravenna e Piacenza. Anche tra i tesserati c’è stata qualche defezione: Cossato, Paoloni e Santoruvo sono risultati assenti.

a cura di Matteo De Angelis

Continue Reading
Clicca per commentare

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

MEDIA PARTNER

Pubblicità

Trending