Giuseppe Folchini
No Comments

Il thriller della UE: il silenzio degli invadenti

Il governo pubblica la lettera della UE che contesta la deviazione dagli obiettivi. Ira di Barroso. Ricalcolo del Pil, la Ue chiede 340 milioni extra.

Il thriller della UE: il silenzio degli invadenti
Decrease Font Size Increase Font Size Text Size Print This Page
cameron e renzi, asse contro la UE

cameron e renzi, asse contro la UE

TECNOCRATI ALLA BERLINA- Ho provato un immotivato ed istintivo senso di compiacimento, quando il governo ha reso pubblica la missiva inviata dalla Commissione Ue – l’ultima firmata da Josè Manuel Barroso– dove si rilevano “.. significative deviazioni dagli obiettivi”.  Anche l’irritazione esternata dal commissario uscente, per me euroscettico della prima ora,  che ha visto mettere alla berlina i cerimoniali della tecnocrazia, mi ha dato qualche piccolo brivido di gioia.

RICALCOLO DEL PIL CON SORPRESA- La sensazione è durate ben poco. Il tempo di digerire la notizia che alcuni Stati dovrebbero versare una sorta di conguaglio alle casse di Bruxelles: l’Italia rischia di dover versare circa 340 milioni extra alla Commissione Ue entro poche settimane, in base al ricalcolo del Pil e dei relativi contributi Iva negli anni dal 1995 al 2013. La cifra non è definitiva, si legge nel documento che Bruxelles ha inviato ai 28 Paesi membri: il dato esatto sarà reso noto a novembre. A pagare il tributo  più alto sarà proprio la Gran Bretagna, con 2,125 miliardi di euro, mentre sconti di 779 milioni e 1,02 miliardi sono previsti rispettivamente per Germania e Francia ( che casualità..). Ora iniziano  ad avere un senso, purtroppo, i grotteschi parametri imposti dalla UE  sul ricalcolo del Pil. Che prevedono appunto attività illecite come il lavoro sommerso ed il traffico di stupefacenti.

ASSE CON GB E OLANDA..FORSE- Un iracondo David Cameron– premier britannico -ha chiesto ai ministri della Finanza europei, una riunione d’urgenza per discutere del bilancio dove si è formato un asse con Matteo Renzi e l’olandese Mark Rutte. Che si sono opposti a questa richiesta.
Renzi ed il governo, dovranno scoprire le loro carte. Potremo capire se stanno  bluffando-perché  fino ad ora Renzinator  ha solo abbaiato alla luna- o intendono veramente andare al muro contro muro con la Commissione UE, facendo valere il peso politico che numericamente ha il PD ha nel parlamento europeo , utilizzato solo per assegnare poltrone.

Nel frattempo continuo a non capire che vantaggi ci porti quest’Europa, dove l’unico criterio è finanziario. Lontanissima dal sogno di Altiero Spinelli e dei padri fondatori.

Share Button

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *