Enrico Cunego
1 Comment

Real Madrid-Barcellona 3-1: trionfo Blanco, Ronaldo surclassa Messi

Splendida prova dei madridisti, che distruggono i blaugrana e si portano a -1 nella Liga: il vento è definitivamente cambiato? Ronaldo fa 21: è un mostro

Real Madrid-Barcellona 3-1: trionfo Blanco, Ronaldo surclassa Messi
Decrease Font Size Increase Font Size Text Size Print This Page

Stravince il Real Madrid. I campioni d’Europa impongono il loro dominio e distruggono il Barcellona, facendo capire una volta per tutte che il vento sta cambiando, o è già cambiato. Anche in Spagna, dopo il trionfo in Champions dell’anno scorso. Ora i blancos sono a -1 dai catalani. Partono bene i blaugrana che trovano subito il gol con Neymar, poi è solo Real. Ronaldo su rigore segna il 21esimo gol stagionale: siamo soltanto ad ottobre, sono numeri da ‘Goku’. Poi Pepe manda in delirio tutti per il sorpasso, chiude Benzema. Messi in ombra, surclassato da CR7 che al momento è indubbiamente il giocatore più forte del mondo. Nella squadra più forte del mondo?

—————————————————————-

SEGUI LA GARA CON IL LIVE DI SPORTCAFE24

Risultati Real Madrid offerti da Livescore.it

LIVE REAL MADRID-BARCELONA 2-1 (4’Neymar, 35′ Ronaldo, 50’Pepe, 60′ Benzema)

Stadio Santiago Bernabeu, ore 18. Segnateveli luogo e orario, perchè li ed in quel momento tutti gli occhi di Spagna e del mondo saranno puntati sull’eterna sfida più spettacolare del pianeta: il “Superclasico” tra Real Madrid e Barcellona. Una rivalità che trascende il valore sportivo, dato che in campo e come se andassero in campo l’emblema dell’essere spagnoli contro un club che rappresenta e identifica il popolo catalano. A maggior ragione quest’anno, visto che il prossimo 9 novembre si terrà un referendum fondamentale che potrebbe cambiare la storia di Spagna e Catalogna. Ma ovviamente la sfida non riguarda solo i confini spagnoli, bensì l’intero pianeta, dove il tifo si spacca letteralmente in due per “blancos” e “blau-grana”, squadre che da sempre affascinano ed entusiasmano tutti gli appassionati di pallone. La sfida di oggi si rivela già fondamentale per le sorti della Liga. Una vittoria del Real potrebbe riaprire la corsa al titolo con la squadra di Ancelotti che si porterebbe ad un punto da quella di Luis Enrique, la quale invece unta a scavare un solco ancora più ampio con le inseguitrici, possibilmente riuscendo a tenere la porta inviolata in questo campionato. Ma andiamo a vedere come si vive questa vigilia da entrambi i lati. Da una parte vi è un debutto d’eccellenza, dall’altra un assenza importante.

QUI REAL MADRID – E’ ufficiale: Gareth Bale non ce la fa. L’infortunio rimediato nella vittoriosa gara con l’Elche aveva privato il gallese della sfida di Champions contro il Liverpool ed ora dovrà rinunciare anche al Superclasico. Un’assenza davvero pesante per Carlo Ancelotti che dovrà reinventare centrocampo ed attacco. Si va verso una soluzione che vede uno tra James Rodriguez ed Isco a completamento del trio d’attacco con Benzema e Ronaldo, mentre a centrocampo Kroos e Modric dovranno dettare i tempi di gioco per le punte. In difesa qualche problema fisico anche per Sergio Ramos, che dovrebbe comunque partire dal primo minuto. In panchina per sostituirlo scalpita Varane. Sempre in difesa, che vede il confermatissimo Pepe al centro, i due terzini dovrebbero essere Arbeloa a destra e Coentrao a sinistra, quest’ultimo in ballottaggio con Marcelo. In porta nessun dubbio per Carletto: Iker Casillas titoare con Keylor Navas in panchina

REAL MADRID (4-3-3): Casillas; Arbeloa, Sergio Ramos, Pepe, Coentrao; Modric, Kroos, Isco; James, Benzema, Cristiano Ronaldo

Luis Suarez: che debutto per l'uruguayano!

Luis Suarez: che debutto per l’uruguayano!

QUI BARCELLONA – In casa Barça è il giorno dell’attesissimo debutto di Luis Suarez. La squalifica per il morso a Giorgio Chiellini è scaduta proprio in prossimità della gara più importante dell’anno ed ora l’ex Liverpool ha subito l’occasione per entrare nei cuori dei tifosi “culè”. Difficile capire se partirà titolare o entrerà a gara in corso, sarà ballottaggio fino all’ultimo secondo con Pedro ed El Haddadi. Viste le scelte di Luis Enrique, a cui l’azzardo non dispiace affatto, prepariamoci a possibili sorprese. Scontatissima la conferma in attacco della devastante coppia Messi-Neymar, mentre dietro Rakitic ed Iniesta dovranno costruire gioco per scardinare la difesa “blanca”. A centrocampo Busquets, assente nel 3-1 all’Ajax di martedì in Champions, non dovrebbe farcela e quindi Mascherano sarà la solita muraglia posta davanti alla difesa, dove rientra Jordi Alba a sinistra in compagnia dei centrali Piquè e Mathieu oltre al confermatissimo Dani Alves a sinistra. In porta ci va ancora Claudio Bravo, titolare inamovibile in campionato ed ancora a 0 reti subite. Uscire dal Bernabeu con ancora questa imbattibilità sarebbe un fatto davvero esaltante per il numero 1 cileno.

BARCELLONA (4-3-3): Bravo; Dani Alves, Piquè, Mathieu, Jordi Alba; Rakitic, Mascherano, Iniesta; Suarez, Messi, Neymar

STATISTICHE – Tra campionato e coppe le partite ufficiali di questa rivalità ammontano a 227, con 90 vittorie madridiste, 89 blau-grana e 48 pareggi. Nella Liga il Madrid è avanti con 70 vittorie contro le 66 dei rivali, i quali però negli ultimi anni hanno saputo ottenere importanti e durissime vittorie esterne. L’anno scorso vinsero 3-4 al termine di una gara pazzesca, mentre non si può scordare il precedente del 2009, quando gli uomini di Guardiola stupirono il mondo con un clamoroso 2-6. L’ultimo confronto però ha sorriso decisamente ai “blancos”: finale della Coppa del Re 2014 vinta per 2-1 e decisa da un memorabile gol di Gareth Bale.

QUOTE – Il successo madridista è quotato 2,30 contro lo scalpo esterno dei catalani dato a 2,90. Segno X fissato a 3,60. Goal a 1,40, NOgoal a 2,70

Share Button

One Response to Real Madrid-Barcellona 3-1: trionfo Blanco, Ronaldo surclassa Messi

  1. fabio di prisco 27 ottobre 2014 at 15:08

    Commento assolutamente fazioso circa ronaldo. Ha segnato su rigore e basta; anzi, ha sbagliato tutto, passaggi e controllo di palla. Pazzesco. Ma che scrive è unsuo parente?

    Rispondi

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *