Riccardo Raffa
No Comments

WTA Finals: Wozniacki inarrestabile, bene anche Kvitova e Williams

Ancora una fantastica prova della danese che batte Radwanska in due set. Malissimo Sharapova, risorge Serena

WTA Finals: Wozniacki inarrestabile, bene anche Kvitova e Williams
Decrease Font Size Increase Font Size Text Size Print This Page

Wta Championships di Singapore, seconda giornata Gruppo Bianco. Caroline Wozniacki sconfigge 7-5 6-3 Agnieszka Radwanska e vola in testa alla classifica del girone. Petra Kvitova batte 6-3 6-2 in appena un’ora e 15 minuti di gioco una disastrosa Maria Sharapova che adesso è ad un passo dall’eliminazione. Nel Gruppo Rosso risorge Serena Williams che demolisce una inconsistente Bouchard 6-1 6-1.

CAROLINE CONCEDE IL BIS – Il match tra la numero 8 e la numero 6 della classifica WTA si preannunciava molto equilibrato, considerato che la specialità della casa di entrambe le giocatrici è la solidità negli scambi da fondo campo. Entrambe poi si presentavano all’appuntamento rinfrancate dalle rispettive vittorie nella prima giornata. E in effetti il match non delude le aspettative: il primo set è altamente spettacolare e giocato benissimo da entrambe le contentendi. Il servizio non risulta più di tanto decisivo e dopo una serie di break e contro break è la danese ad andare a servire per il set: prima partita conquistata al primo set point.

Nel secondo set dopo un inizio equilibrato la Radwanska cala d’intensità, mentre la Wozniacki continua a macinare il suo gioco commettendo pochissimi errori non forzati (saranno 18 in tutto a fine partita). Dal punteggio di 3-3 la danese conquista tre giochi consecutivi, chiudendo in bellezza con un break a zero ed ipotecando il passaggio alle semifinali. Possibilità intatte anche per la Radwanska che però dovrà assolutamente battere Maria Sharapova nell’ultimo incontro del girone.

Maria Sharapova, ancora una sconfitta per la tennista russa

Maria Sharapova, ancora una sconfitta per la tennista russa

DISASTRO SHARAPOVA – Nella partita che vedeva di fronte le deluse della prima giornata Petra Kvitova batte senza troppa fatica una Maria Sharapova apparsa irriconoscibile e lontana anni luce dalla giocatrice che poche settimane fa dominava nelle competizioni in terra asiatica. Dopo una buona partenza che l’ha vista portarsi avanti per 2-0 Masha esce completamente dal campo vincendo solo uno dei successivi dodici games. Il parziale orgoglioso risveglio finale della siberiana serve solo ad evitare il 0-6, ma la Kvitova riesce ugualmente a chiudere l’incontro concedendo all’avversaria le briciole. Tuttavia ci sono ancora speranze di qualificazione per Maria: dovrà battere in due set la Radwanska e sperare che la Wozniacki faccia altrettanto con la Kvitova.

SERENA TORNA IN CORSA – E’ durata solo il tempo di una partita la crisi di Serena Williams: nell’ultimo incontro del girone la numero uno al mondo, reduce dalla disfatta con la Halep, demolisce 6-1 6-1 in meno di un’ora di gioco una Eugenie Bouchard apparsa troppo inferiore all’avversaria e fuori forma. La qualificazione alle semifinali dell’americana ora dipende dall’esito del match Ivanovic-Halep: se la serba riuscirà ad avere la meglio sulla rumena (già qualificata) in due set condannerà Serena ad una clamorosa eliminazione.

Share Button

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *