Dario Di Ponzio
No Comments

Pagelle Anderlecht-Arsenal 1-2: Gibbs cuce, PoGolski rifinisce

La banda Wenger passa in Belgio grazie al solito Lukas Podolski, decisivo da subentrante

Pagelle Anderlecht-Arsenal 1-2: Gibbs cuce, PoGolski rifinisce
Decrease Font Size Increase Font Size Text Size Print This Page

Cento secondi, tanto basta al Costant Vanden Stock per passare dal sogno di un’impresa, che avrebbe dello storico, all’essere catapultati nel peggior degli incubi.
E’ l’86’ quando con l’Anderlecht già in vantaggio per il gol di Najar il pubblico comincia ad effettuare i più classici degli “olè” contro la formazione avversaria, sfida colta al volo dall’Arsenal che dapprima riesce a rimettere in sesto la partita con un bel piazzato al volo di Gibbs su assist di Chambers, dopodichè chiude la vicenda all’ultimo respiro con il neo entrato Podolski.

TOP ANDERLECHT-ARSENAL 1-2

Sanchez 6,5 – L’Arsenal messo in campo da Wenger è una squadra lenta e senza idee, Cazorla viene allargato sulla fascia e Wilshere e Ramsey insieme appaiono deboli in mediana. El Nino Maravilla è l’unico sempre con l’idea pronta e malgrado sui 2 goal non ci sia il suo zampino sul tabellino (anche se i meriti del goal di Podolski sono specialmente suoi) se l’Arsenal ha la dignità di rimanere in partita molto dipende da lui.

Najar 6,5 – Non solo un goal che per una decina di minuti illude l’Anderlecht nel colpaccio, ma anche tantissimo lavoro oscuro e di inserimenti. Diminuisce leggermente il voto l’occasione che fallisce sull’1-0 che avrebbe potuto chiudere definitivamente la storia della partita.

Podolski 7 – Probabilmente il suo rapporto con Wenger non sarà mai fantastico, però il francese gli deve una statua. Non è la prima volta che il tedesco leva le castagne dal fuoco a Wenger: entra all’84’, dopo la mancata convocazione con l’Hull, e alla prima vera occasione spara una bordata sotto la traversa. Danke Lukas.

FLOP ANDERLECHT-ARSENAL 1-2

Wilshere 5 – Disastrosa prova del centrocampista dell’Arsenal, che posizionato di fianco a Ramsey fatica a emergere soffocato dai dirimpettai dell’Anderlecht. Ironicamente viene da pensare che non sia un caso che appena esca dal campo l’Arsenal acquisisca i giusti meccanismi.

Cazorla 5 – Wenger sceglie di posizionarlo sulla fascia, errore non da poco visto che Santi soffre molto. Successivamente viene spostato al centro, ma le difficoltà rimangono e i rifornimenti continuano a mancare. Lo spagnolo può e deve fare di meglio.

Mbemba 5,5 – La sua è una grande partita in fase difensiva, dopodichè tutto cambia quando Sanchez spara un missile terra aria allo scadere che impatta sul suo stinco, spedendo la palla a Podolski. Posto sbagliato al momento sbagliato e, purtroppo per Mbemba, questa deviazione stende definitivamente il suo Anderlecht.

Dario Di Ponzio

Share Button

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *