Davide Terraneo
No Comments

Champions League: le madrilene volano, l’Arsenal rimonta

L'Atletico di Simeone asfalta il Malmoe, il Real passeggia a Liverpool. I Gunners si svegliano nel finale, il Borussia straripa a Istanbul e inguaia Prandelli

Champions League: le madrilene volano, l’Arsenal rimonta
Decrease Font Size Increase Font Size Text Size Print This Page

Notte magica il mercoledì di Champions per le squadre madrilene, entrambe protagoniste di una prestazione eccezionale che permette di sistemare la classifica del rispettivo girone. La formazione di Simeone si è imposta con un sonoro 5-0 contro il Malmoe segnando solamente nella ripresa, riuscendo così a portarsi a quota 6 nel girone. Brutte notizie per la Juventus, che sconfitta ad Atene da un Olympiakos formato muro di gloria arranca a soli 3 punti, a pari con gli svedesi. Sarà fondamentale in ottica qualificazione il ritorno contro i greci: non ottenere i tre punti potrebbe significare tornare in Europa League. L’altra rosa della capitale spagnola si è imposta all’Anfield Road con il punteggio di 3-0, mettendo in cassaforte la vittoria già nella prima frazione di gioco. Naufragio totale per i britannici, che rimangono in piena lotta per la qualificazione solo a causa del clamoroso tonfo del Basilea a Razgrad, sconfitto dal Ludogorets in grado di sfruttare solo nel finale la superiorità numerica di cui ha usufruito fin dal diciottesimo minuto. Ora dietro alle merengues a punteggio pieno il terzetto è appaiato e la lotta è più che mai aperta a qualsiasi soluzione. Non sfrutta invece l’uomo in più nel finale il Monaco, fermato 0-0 dal Benfica che ottiene così il suo primo punto nel girone C. Il Leverkusen vince 2-0 contro lo Zenit e balza in testa con un solo punto di vantaggio sui francesi e due sui russi. Incontro al cardiopalma in Belgio, con l’Anderlecht che passa in vantaggio a dieci dalla fine ma viene rimontato nel giro di un minuto dalle reti di Gibbs e Podolski. L’Arsenal tira un sospiro di sollievo e stacca il Galatasaray, preso a pallate in casa dal Borussia Dortmund, sempre più dominatore del girone D. I ragazzi di Klopp calano il poker ad Istanbul grazie alla doppietta di Aubameyang, alla magia di Reus e al sigillo di Ramos. Di certo una giornata ricca di emozioni e colpi di scena, che non ha risparmiato delusioni alle big e grandi gioie a squadre di seconda fascia. Ed è proprio questo il bello della Champions.

Atletico Madrid – Malmoe 5-0

Olympiakos – Juventus 1-0

Liverpool – Real Madrid 0-3

Ludogorets Razgrad – Basilea 1-0

Bayer Leverkusen – Zenit San Pietroburgo 2-0

Monaco – Benfica 0-0

Anderlecht – Arsenal 1-2

Galatasaray – Borussia Dortmund 0-4

FINISCONO QUI GLI INCONTRI! CLAMOROSI TONFI INTERNI DI LIVERPOOL E GALATASARAY, CROLLA LA JUVENTUS AD ATENE MENTRE L’ARSENAL SI SALVA IN PIENO RECUPERO!

93′ – MADRID: DI NUOVO A SEGNO L’ATLETICO!! CERCI!!! PRIMO GOL IN CHAMPIONS PER L’EX DEL TORINO, che approfitta di un rimpallo favorevole e scaraventa in rete il pallone da pochi passi! 5-0 per i Colchoneros!!

92′ – RAZGRAD: GOL DEL LUDOGORETS!! INCREDIBILE!!! PASSA IN SVANTAGGIO IL BASILEA!!! Minev corona una splendida azione personale con un tiro che si infila all’angolino e fa festeggiare il pubblico di casa!! Sorpresi gli svizzeri!! 1-0!!

91′ – MADRID: GODIN!! COMPLETA LA FESTA L’ATLETICO!! 4-0!! Il difensore centrale uruguaiano sovrasta gli avversari su un corner di Koke e cala il poker!

91′ – ANDERLECHT: PODOLSKI!!! PAZZESCO!!! UN GIRO DI LANCETTA E CAMBIA TOTALMENTE LO SCENARIO!! Pallone pazzo in area, Chambers mette in mezzo dove un difensore non riesce ad allontanare, il bomber tedesco controlla e non perdona da pochi passi!! Completata la rimonta dei londinesi!! Ammutolito il pubblico belga!

90′ – ANDERLECHT: PAREGGIO DELL’ARSENAL!! GIBBS!! Cross di Chambers dalla destra che trova il terzino sul secondo palo, conclusione al volo e pareggio dei Gunners!

85′ – RAZGRAD: Dopo l’espulsione del primo tempo, il Basilea si limita a difendere il pareggio e i padroni di casa prendono coraggio col passare del tempo, ma senza trovare il varco per il gol.

83′ – ISTANBUL: RAMOS!! POKER BORUSSIA!! L’INFERNO A ISTANBUL E’ PER IL GALATASARAY! Gundogan fa ciò che vuole in mezzo al campo e serve Ramos al limite dell’area: conclusione potente sul primo palo e Muslera battuto! 4-0!!

78′ – LEVERKUSEN: Espulso Wendell, Bayer con un uomo in meno! Secondo giallo per il giocatore dei tedeschi che complica una situazione fino a quel momento assolutamente tranquilla! Lo Zenit può tentare l’assalto in questi ultimi dieci minuti, ma rimontare due reti non sarà semplice.

76′ – MONACO: Benfica in 10! Espulso Lisandro Lopez! Intervento scomposto da dietro e per l’arbitro non ci sono dubbi, il giocatore deve lasciare il campo! Gli ospiti dovranno affrontare l’ultimo quarto d’ora in inferiorità numerica.

75′ – MONACO: Si è acceso il match in Francia, con continui capovolgimenti di fronte che portano alla costruzione di occasioni. Il risultato rimane per ora fisso sullo 0-0.

71′ – ANDERLECHT: NAJAR!! ANDERLECHT IN VANTAGGIO!! CLAMOROSO!! Il giocatore della squadra belga svetta su un cross di Praer e incrocia sul secondo palo infilando alle spalle di Martinez!! Wenger attonito, è un gol pesante per i Gunners!

64′ – MADRID: ANCORA ATLETICO!! ARRIVA LA TERZA RETE!! GRIEZMANN!! Il neo acquisto dei colchoneros riceve il pallone in area da Koke e piazza un rasoterra che viene sporcato dal portiere ma si infila comunque in rete! Dilaga la squadra di Simeone!

63′ – MADRID: GOL DELL’ATLETICO!! MANDZUKIC!! L’asso croato raccoglie il cross di Koke e gira in rete di testa! 2-0 per gli spagnoli!

63′ – LEVERKUSEN: PAPADOPOULOS!!! UNO-DUE DEI TEDESCHI!!! Punizione di Calhanoglu dalla trequarti che pesca il centrale greco in piena area: colpo di testa all’angolino e 2-0 servito!

59′ – LEVERKUSEN: RETE!! CHE GOL DI DONATI!!! Contropiede impostato da Calhanoglu che serve Donati sulla sinistra, l’italiano avanza e lascia partire un destro incrociato micidiale che non lascia scampo al portiere avversario! Zenit gelato!

48′ – MADRID: GOL DELL’ATLETICO!!! KOKE!!! 1-0!!! Griezmann serve Arda Turan sul lato corto dell’area, il turco gioca un pallone morbido al centro per Koke che da pochi passi non perdona! Colchoneros avanti!

RIPRENDONO TUTTE LE PARTITE, CON IL MATCH DI MONACO CHE SI E’ FATTO ATTENDERE MAGGIORMENTE.

INIZIANO I SECONDI TEMPI! IN RITARDO SOLTANTO I CAMPI DI MADRID, MONACO E RAZGRAD, CHE NON HANNO ANCORA RICOMINCIATO A GIOCARE.

LIVE SECONDO TEMPO

TERMINA LA PRIMA FRAZIONE DI GIOCO ANCHE A MADRID, RAZGRAD E MONACO, TUTTI CAMPI SULLO 0-0. APPUNTAMENTO TRA UN QUARTO D’ORO PER SEGUIRE LE RIPRESE.

FINISCONO I PRIMI TEMPI A LEVERKUSEN (0-0), ISTANBUL (0-3), ANDERLECHT (0-0), ATENE (1-0) E LIVERPOOL (0-3). SI GIOCA IL RECUPERO NEGLI ALTRI CAMPI.

41′ – LIVERPOOL: KROOS!!! NIGHTMARE IN LIVERPOOL!!! TERZA RETE DEL REAL!! Calcio d’angolo per gli spagnoli con Benzema che controlla di petto, Mignolet esce a vuoto e la palla finisce in qualche modo al tedesco che da pochi passi infila la sfera nella porta sguarnita!! Resa pazzesca della formazione britannica!!

40′ – ISTANBUL: REUS!!! UMILIAZIONE GALTASARAY!!! 3-0 DORTMUND!! Il tedesco fa partire un missile dalla lunga distanza trovando l’incrocio dei pali e beffando un non incolpevole Muslera!! Incubo per Prandelli!

36′ – ATENE: RETE!! GOL DELL’OLYMPIAKOS!! KASAMI!!! Contropiede magistrale della formazione greca che smarca Mitroglu sul lato corto dell’area, passaggio rasoterra per Kasami che arriva a rimorchio e di prima fredda Buffon dal limite dell’area!! Clamoroso in Grecia!

35′ – MADRID: Ancora a reti bianche la sfida tra le due avversarie della Juventus nel girone A. Dopo pochi minuti annullato un gol a Niguez, poco fa salvataggio sulla linea di un difensore svedese.

30′ – LIVERPOOL: BENZEMA!!! 2-0 REAL!!! Traversone di Toni Kroos per la punta francese che si smarca di Johnson e di testa trafigge Mignolet!! Incubo per il team di Rodgers!!

23 ‘ – LIVERPOOL: RONALDOOO!!! REAL IN VANTAGGIO!! MA CHE ASSIST DI RODRIGUEZ!!! L’asso portoghese appoggia per il giovane colombiano e si lancia verso l’area avversaria, James con un delizioso tocco sotto lo serve e CR7 non perdona! Merengues avanti!

18 ‘ – RAZGRAD: BASILEA IN 10! ESPULSO DIE! Il centrocampista della formazione svizzera viene cacciato per un bruttissimo intervento, ospiti con un uomo in meno dopo pochi minuti!

17′ – ISTANBUL: AUBEMAYANG!!! ANCORA LUI!!! RADDOPPIA IL BORUSSIA!!! Azione di Pizsczek sulla destra che termina con un cross preciso a pescare il gabonese al limite dell’area piccola. Movimento perfetto per smarcarsi e realizzazione fin troppo semplice per lui, 2-0 Dortmund!

12′ – ATENE: Juventus vicinissima al gol! Colpo di testa di Morata su sviluppo di un corner col pallone che viene salvato sulla linea da un difensore dopo una deviazione di Vidal.

6′ – ISTANBUL: BORUSSIA IN VANTAGGIO!!! AUBAMEYANG!!! Cavalcata di Reus sulla destra, cross basso a cercare l’attaccante africano che a tu per tu con Muslera non sbaglia! 1-0 per i tedeschi!

FISCHIO D’INIZIO SU TUTTI I CAMPI, E’ L’INCONTRO DI MONACO L’ULTIMO AD INIZIARE.

INIZIANO GLI INCONTRI! GIA’ AVVIATI I MATCH AD ATENE E RAZGRAD!

Mancano soltanto pochi istanti all’inizio della terza giornata di Champions League nei primi quattro gironi della massima rassegna continentale! Squadre già in campo per il saluto pre partita, suona l’inno della Coppa dei Campioni!

LIVE PRIMO TEMPO

FORMAZIONI UFFICIALI

ATLETICO MADRID – MALMOE

Ateltico Madrid (4-1-4-1): Moya, Siqueira, Miranda, Godin, Juanfran; Suarez; Griezmann, Koke, Niguez, Turan; Mandzukic.

Malmoe (4-1-3-2): Olsen, Tinnerholm, Johansson, Helander, Ricardinho; Halsti; Eriksson, Adu, Forsberg; Thelin, Rosenberg.

OLYMPIAKOS – JUVENTUS

Olympiakos (4-4-2): Jimenez, Masuaku, Abidal, Botia, Elabdellaoui; Ndinga, Kasami, Maniatis, Milivojevic; Dominguez, Mitroglu.

Juventus (3-5-2): Buffon, Ogbonna, Bonucci, Chiellini; Lichsteiner, Pirlo, Pogba, Vidal, Asamoah; Morata, Tevez.

LIVERPOOL – REAL MADRID

Liverpool (4-3-2-1): Mignolet, Moreno, Lovren, Skrtel, Johnson; Henderson, Gerrard, Allen; Coutinho, Sterling; Balotelli.

Real Madrid (4-3-3): Casillas, Arbeloa, Varane, Pepe, Marcelo; Kroos, Modric, Isco; James Rodriguez, Cristiano Ronaldo, Benzema.

LUDOGORETS – BASILEA

Ludogorets (4-2-3-1): Stojanov, Minev, Moti, Terziev, Kaysar; Espinho, Dyakov; Aleksandrov, Marcelinho, Abalo; Bezjak.

Basilea (4-5-1): Vaclik, Xhaka, Schar, Suchy, Aliji; Calla, El Neny, Frei, Die, Gonzalez; Embolo.

BAYER LEVERKUSEN – ZENIT SAN PIETROBURGO

Bayer (4-4-1-1): Leno, Wendell, Spahic, Toprak, Donati; Son, Reinartz, Bender, Bellarabi; Calhanoglu; Kiessling.

Zenit (4-2-3-1): Lodigin, Anjukov, Garay, Lombaerts, Criscito; Witsel, Garcia; Danny, Faizulin, Hulk; Rondon.

MONACO – BENFICA

Monaco (4-3-2-1): Subasic, Kurzawa, Carvalho, Raggi, Fabinho; Kondogbia, Toulalan, Moutinho; Ocampos, Dirar; Berbatov.

Benfica (4-3-3): Artur, Pereira, Luisao, Lopez, Eliseu; Salvio, Almeida, Gaitan; Perez, Lima, Talisca.

ANDERLECHT – ARSENAL

Anderlecht (4-2-3-1): Proto, Acheampong, Deschacht, Mbemba, Vanden Borre; Defour, Tielemans; Conte, Praet, Najar; Gohi Bi.

Arsenal (4-5-1): Martinez, Chambers, Mertesacker, Monreal, Gibbs; Sanchez, Flamini, Ramsey, Wilshere, Cazorla; Welbeck.

GALATASARAY – BORUSSIA DORTMUND

Galatasaray (4-1-3-2): Muslera, Telles, Chedjou, Kaya, Camdal; Melo; Inan, Sneijder, Altintop; Yilmaz, Pandev.

Borussia (4-2-3-1): Weidenfeller; Piszczek, Subotic, Hummels, Papastathopoulos; Bender, Kehl; Mkhitaryan, Kagawa, Reus; Aubameyang.

Dopo la scorpacciata di reti della serata di ieri, la Champions League conclude la terza giornata con gli otto incontri dei primi quattro gironi. Gli occhi degli appassionati italiani saranno quasi esclusivamente puntati sulla Juventus, ma il mercoledì da campioni presenta un menù pieno di prelibatezze.

IL PIATTO FORTE – La specialità della casa di questa serata è senza dubbio Liverpool-Real Madrid. I Reds hanno il favore dei precedenti, con 3 vittorie nelle 3 partite disputate nella massima competizione europea, tra cui la finale del 1981, ma la compagine spagnola è certamente superiore dal punto di vista tecnico. Dopo il ko contro il Basilea, i britannici non possono permettersi passi falsi. La carta Balotelli dovrebbe essere giocata da Rodgers, ma SuperMario è sempre un’arma a doppio taglio. Altro pezzo forte della giornata è la sfida tra Galatasaray e Borussia Dortmund, con i turchi che sono costretti a vincere dopo aver collezionato solamente un punto nelle prime due uscite, mentre la squadra di Klopp si presenta nell’inferno di Istanbul con 6 punti.

Wesley Sneijder, giocatore chiave del Galatasaray che ospita l'Arsenal

Wesley Sneijder, giocatore chiave del Galatasaray che ospita l’Arsenal

I SECONDI – Probabilmente meno appariscenti ma comunque ricchi di scenari interessanti sfide come Atletico Madrid-Malmoe e Anderlecht-Arsenal. Per quanto riguarda la sfida del Calderon il pronostico sembra orientato per i padroni di casa, ma la formazione svedese ha stupito l’intera Europa battendo l’Olympiakos e di certo non ha placato le proprie ambizioni. In un girone con tutte le squadre appaiate ogni rete può rivelarsi decisiva. I Gunners sono invece costretti a cercare il successo in Belgio per avvantaggiarsi sul Galatasaray e tenere a portata di aggancio il Borussia. Non sarà semplice per i ragazzi di Wenger, l’Anderlecht ha già dimostrato di essere un osso duro quando è in serata.

I CONTORNI – Certamente più povero a livello tecnico e lontano dal destare la curiosità degli appassionati il girone C, meno attraente di altre sfide da Champions. Il sorprendente Monaco cerca di dare continuità ad un inizio sopra le aspettative, ma il Benfica ancora a quota zero darà l’anima per muovere la classifica e accendere qualche speranza europea, in una piazza che solo pochi mesi fa disputava la finale di Europa League. Bayer Leverkusen-Zenit mette di fronte il miglior attacco e la miglior difesa, con due formazioni piene di aspettative e distanziate di un solo punto. Chiude l’elenco Ludogorets-Basilea, con gli svizzeri che cercheranno la vittoria per spingersi oltre ogni confine umano: passare ai gironi eliminando una tra Liverpool e Real. Ci vorrà un’impresa, ma forse è a questo che serve la Champions. Sognare imprese impossibili.

Share Button

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *