Simone Viscardi
No Comments

Pagelle Barcellona-Ajax 3-1: Messi incanta, Schone dorme

Il Barcellona domina nella prima frazione con la Pulce e Neymar, controlla il match ma rischia il rientro dei Lancieri. Sandro chiude nel finale

Pagelle Barcellona-Ajax 3-1: Messi incanta, Schone dorme
Decrease Font Size Increase Font Size Text Size Print This Page

Il Barcellona torna alla vittoria nel terzo turno di Champions League. Dopo il passo falso parigino, i blaugrana superano l’Ajax per 3-1, non senza evidenziare qualche limite di concentrazione, preoccupante visto il prossimo impegno nel Clasico col Real Madrid. Neymar e Messi indirizzano il match verso gli uomini di Luis Enrique già nel primo tempo, che cercano poi di gestire palla e risultato senza affaticarsi troppo. El Ghazi accorcia a un paio di minuti dalla fine, ma Sandro Ramirez richiude la partita in pieno recupero. Ecco i voti dei protagonisti.

BARCELLONA

TER STEGEN voto 6 – Gli avversari lo impegnano molto poco, e lui non può nulla sul tap-in vincente di El Ghazi. Quando la palla ce l’hanno sempre i tuoi, per un portiere è difficile essere protagonista – AMMIRATORE

DANI ALVES voto 6,5 – Consueta amministrazione della fascia destra. Chiude sui tentativi olandesi e si propone con costanza sulla destra, mettendo in atto uno spartito che ormai conosce a memoria – INTONATO

BARTRA voto 6,5 – Concentrato e in netta crescita. Ormai è un’alternativa più che affidabile in difesa, dove tappa ogni falla con un senso della posizione invidiabile – PROGRESSO

PIQUE voto 6 – Ancora imperfetto, nonostante l’Ajax non lo costringa certo agli straordinari. Sembra che debba ancora ritrovarsi appieno, anche se senza dubbio fa meglio rispetto alle ultime uscite – SULLE NUVOLE

JORDI ALBA voto 6,5 – Ha una facilità di corsa da fare invidia ad un mezzofondista. Nell’uno contro uno è insuperabile quando fa mulinare le gambe, sia in difesa che in attacco – CINQUANTINO

RAKITIC voto 6 – Non sale mai in cattedra, limitandosi a far girare la palla con ordine. Prende per mano i suoi in un finale inaspettatamente complicato, facendosi dare palla e subendo falli preziosi – SOLDATINO

MASCHERANO voto 7 – Con Luis Enrique è tornato a fare il proprio mestiere, e i risultati si vedono. Stasera è in forma Mondiale, corre e lotta su tutto il perimetro di gioco. Porta i polmoni per tutti i compagni di reparto – UBIQUO

Lionel Messi ancora in gol in Champions League.

Lionel Messi ancora in gol in Champions League

INIESTA voto 7,5 – Delizioso. L’assist per Messi è una caramella da scartare e gustare all’infinito, e le altre giocate non sono da meno – MERAVIGLIA (dal 76′ RAFINHA S.V.)

PEDRO voto 6 – Tantissimo movimento per la squadra, ma non riesce a concretizzare la mole di gioco creata – GIRANDOLA

MESSI voto 7 – Ogni suo movimento è fonte di apprensione per la difesa avversaria. Quando accelera, e lo fa spesso, sono dolori. Questa volta non rifiuta il cambio, avrà tenuto in serbo qualcosa per il Madrid – INCANTO (dal 66′ MUNIR voto 6 –  Partecipa ai tentativi blaugrana di addormentare il match – SONNACCHIOSO)

NEYMAR voto 6,5 – Sblocca subito la partita, per poi far girare la testa agli ospiti quando li punta in velocità. Sempre più protagonista di questo Barça, la consacrazione è vicina – PREDESTINATO  (dal 61′ SANDRO voto 6 – Ha il merito di chiudere a doppia mandata un successo meritatissimo, ma che sarebbe potuto sfumare – RISOLUTORE)

All. LUIS ENRIQUE voto 6,5 – I suoi partono forte, forse anche troppo. Settanta minuti di amministrazione sono un po’ troppi, e finisce col rischiare una rimonta beffarda – ESAGERATO

AJAX

CILLESSEN voto 6 – Quando è umanamente possibile interviene con sicurezza, ma sulle frecce più acuminate a disposizione di Luis Enrique non può proprio opporsi – MORTALE

VAN RHIJN voto 5,5 – Neymar gli scappa da tutte le parti, e lui suda sette camicie per stargli dietro. Spesso non può far altro che arrancare, anche a causa di un cattivo posizionamento – SPAESATO

VELTMAN voto 5 – Gli attaccanti di casa sono brutti clienti, ma lui ci mette del suo per procurarsi una notte infernale. Usciti Messi e Neymar tira un sospiro di sollievo – TRAVOLTO

MOISANDER voto 5,5 – Palla alta è insuperabile, peccato però che il Barça non la alzi mai più di 20 cm da terra – TARPATO

VEIRGEVER voto 5 – Costretto sempre sulla difensiva da Pedro passa tutta la partita nella propria trequarti. Non un bel posto dove stare stasera – ANCORATO

KLAASEN voto 5 – Dovrebbe alzare il livello delle azioni dei suoi, ma preferisce passare il tempo a osservare gli avversari ideare calcio. Poca personalità, senza la quale non si esce a testa alta dal Camp Nou – TIMIDO

ZIMLING voto 5 – Il piede è freddo, e lo evidenzia dando il là all’azione del raddoppio. Anche in interdizione è da rivedere – STECCA (dal 56′ RIEDEWALD voto 5 – Poca roba, come il compagno – FOTOCOPIA)

ANDERSEN voto 5,5 – Prova a metterci la cattiveria necessaria in mezzo al campo, senza però riuscire mai a dare una mano ai compagni. Buona volontà ma poca lucidità – CONFUSO

SCHONE voto 5 – Sulla carta l’uomo in più di De Boer, nei fatti combina pochissimo, grazie anche all’ottimo stato di forma di Jordi Alba – DEFILATO

SIGTHORSSON voto 6 – Fa a sportellate con la retroguardia di casa, riuscendo a combinare poco ma mettendoci tutto sè stesso – LOTTATORE (dal 73′ EL GHAZI voto 6 – Riapre il match pungendo come un’ape. Al posto giusto nel momento giusto – OPPORTUNISTA)

KISHNA voto 5 – Lascia intravedere qualche colpo di talento, ma è ancora troppo poco solido per palcoscenici del genere – ACERBO (dal 46′ MILIK voto 5 – Non ha grossissime idee, e le poche sembrano essere ben confuse – RIMANDATO)

All. DE BOER voto 5 – La squadra balla il tango blaugrana per quasi tutta la partita, trovando un buono spunto solo nel finale. Se avesse osato di più forse staremmo parlando di un altro risultato, ma non è questa l’occasione – INSEGUITORE

Share Button

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *