Filippo Miosi
No Comments

QPR, Redknapp e Taarabt ai ferri corti

Diatriba senza fine tra il tecnico del QPR e l'ex giocatore del Milan, accusato dall'allenatore di essere in sovrappeso

QPR, Redknapp e Taarabt ai ferri corti
Decrease Font Size Increase Font Size Text Size Print This Page

Nelle ultime ore, in Premier League, si sta alzando un polverone immenso circa la diatriba interna che sta avvenendo nel Queens Park Ranger: il tecnico dei londinesi, Harry Redknapp, nelle ultime ore ha accusato Adel Taarabt, ex giocatore del Milan, di essere in sovrappeso di circa 20 chili, definendo l’atleta ” Poco serio, che non ha voglia di allenarsi.” Tuttavia il giovane calciatore marocchino, in un intervista rilasciata al Daily Mail, ha voluto difendersi dalle accuse mosse dal suo attuale tecnico, per dimostrare a giornalisti e tifosi la sua professionalità: “Sono un professionista – dichiara Taarabt –  e qui non si tratta di rappresaglia, ma di difendere la mia reputazione da certi commenti non veri, che possono seriamente danneggiarla. Il mio peso forma è sempre stato fra gli 84 e gli 86 kg e ora sono 85, ovvero un chilo in meno di quand’ero in prestito al Milan. Penso che Redknapp stia solo cercando delle scuse perché continuiamo a perdere, ma anziché tirare in ballo il mio peso, perché non parla del motivo per cui non mi ha fatto giocare contro il Liverpool?”.

Il calciatore marocchino inoltre, dopo aver ringraziato i fan che lo stanno supportando in questo difficile momento della sua carriera, ha voluto dimostrare ai giornalisti ed ai fotografi che non si trova in pessime condizioni di forma, improvvisando uno “spogliarello”: davanti alle telecamere ha mostrato un fisico asciutto, ben lontano dai famosi “20 chili” di troppo che il suo allenatore gli accusa di avere. Vista la decennale esperienza di Redknapp alla guida di importanti club di Premier League, e la professionalità dimostrata sino ad ora da Taarabt, si confida in un a soluzione pacifica al “conflitto” interno  che sta avvenendo in queste ore al QPR.

Share Button

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *