Simone Viscardi
No Comments

Pagelle Inter-Napoli 2-2: a San Siro è Never Ending Game

Reti ed emozioni nel posticipo della 7a giornata. Callejon porta avanti due volte gli azzurri nel finale, ma l'Inter si salva con Guarin ed Hernanes

Pagelle Inter-Napoli 2-2: a San Siro è Never Ending Game
Decrease Font Size Increase Font Size Text Size Print This Page

Rocambolesco pareggio tra Inter e Napoli nel posticipo del settimo turno di Serie A. I nerazzurri sorprendono gli ospiti con una partenza di carattere, senza però riuscire a trovare la via della rete. Il bello, comunque, è nel finale. Callejon porta avanti i suoi sfruttando uno svarione di Vidic, ma Guarin pareggia subito dopo. Ancora lo spagnolo illude Benitez con una gran conclusione al volo sul filo del novantesimo, ma in pieno recupero è Hernanes a salvare – momentaneamente – la panchina di Mazzarri. Ecco le pagelle dei protagonisti:

INTER

HANDANOVIC voto 6 – Inoperoso per larghi tratti del match, viene svegliato da una sassata di Callejon, preludio dello show imbastito dall’iberico nel finale. In entrambe le occasioni poche responsabilità – ABBANDONATO

RANOCCHIA voto 6 – Macchia una buona prestazione dimenticandosi l’esterno napoletano sul secondo palo. Imperioso nei confronti di Insigne, soffre maggiormente su Mertens – IMPERFETTO

VIDIC voto 4,5 – Doveva dare esperienza alla retroguardia, invece quello che fatica maggiormente è lui. Che soffra in velocità è preventivabile, ma che regalasse palloni d’oro in quantità agli avversari non se lo aspettava nessuno – ANELLO DEBOLE

JUAN JESUS voto 6 – Solito connubio di esuberanza atletica e pasticci palla tra i piedi. Impostare è un verbo che nemmeno sa coniugare, oggi pecca anche quando opta per il lancio lungo – CONFUSIONE

OBI voto 6,5 – Jolly a sorpresa calato dall’esiguo mazzo di Mazzarri, ripaga la fiducia mangiandosi letteralmente il terreno. Corre come un dannato, morde le caviglie e si propone sulla fascia, bene così – ASSATANATO (dal 57′ MBAYE voto 5 – Entra al posto dello stremato Obi, e lo fa rimpiangere non tanto sul piano atletico, quanto su quello della personalità – TIMIDO)

Inter-Napoli 2-2: superCallejon non basta, Hernanes salva i nerazzurri in extremis

Hernanes salva l’Inter allo scadere

HERNANES voto 7 – Sale decisamente in cattedra in questa Inter dopo un inizio di stagione parecchio deludente. Giostra palla, riparte in velocità e tiene alto il pressing. Ciliegina sulla prestazione la craniata che risolleva i nerazzurri dall’inferno – PROVVIDENZIALE

MEDEL voto 6,5 – Finchè i compagni di reparto lo supportano domina la scena in mezzo al campo. Annulla Hamsik andando a bloccarlo già nel controllo. Fatica maggiormente sui ritmi compassati di Jorginho – SCOGLIO (dal 79′ GUARIN voto 6,5 – Tocca un pallone, ma lo spedisce alle spalle di Rafael. Molto probabilmente quello che voleva Mazzarri – ESSENZIALE)

KOVACIC voto 7 – Applausi a scena aperta per il giovane dell’Inter. Sciorina tutto il repertorio di giocate di classe, ripartenze brucianti e rischi che solo la gioventù fa prendere. Ma non era infortunato? – LUMINOSO

DODO’ voto 6 – Se tutti i suoi cross fossero come quello del pareggio di Hernanes, sarebbe il miglior terzino del mondo. Attacca bene e copre decentemente, ma dovranno esserci miglioramenti – ACERBO

PALACIO voto 6,5 – Tanto, tantissimo lavoro oscuro, segnale che la condizione sta piano piano crescendo. Esce all’ultimo per i crampi, perdendosi il meglio – GENEROSO (dall’89’ M’VILA S.V.)

ICARDI voto 5,5 – Spreca una buona occasione, devia il pallone che Guarin tramuta nell’ 1 a 1 e fa poco altro. Partita da fantasma, come troppo spesso gli capita ultimamente all’Inter – NASCOSTO

All. MAZZARRI voto 6,5 – Al netto di qualche errore di troppo – non imputabile al tecnico – la sua Inter reagisce alla grande ai tentennamenti dell’ultimo periodo. Ritrovato il carattere, torneranno i risultati – AGGRESSIVO

NAPOLI

RAFAEL voto 6 – Troppo ancorato alla linea di porta, favorendo l’inserimento sul secondo palo di Guarin. Per il resto osserva con apprensione l’Inter far girare palla al limite dell’area, senza però impegnarlo – MONITOR

ZUNIGA voto 5,5 – L’aggressività di Dodò lo costringe a stare molto basso, ma quando ha possibilità di distendersi difficilmente crea pericoli – SOTTOTONO

ALBIOL voto 6 – Bene in marcatura su Icardi, fatica di più quando è Kovacic a tentare l’assalto in velocità. Qualche passaggio a vuoto, ma tutto sommato una buona presenza – PUNTUALE

KOULIBALY 6,5 – Prestazione di sostanza. Fisicamente è un muro, e anche nel murare gli avversari trova sempre il tempo giusto. I progressi sono evidenti, e il merito è tutto di Rafa – ENORME

BRITOS voto 5 – Prende subito una botta che ne condiziona tutta la partita. Obi lo fa ammattire, quando ha la palla tra i piedi difficilmente fa la scelta giusta – AMMACCATO (dal 75′ GHOULAM S.V.)

INLER voto 5,5 – Prova a prendere in mano il centrocampo, ma le gambe non girano come nelle giornate migliori. Tenta anche il tiro da fuori, ma pure la specialità della casa sembra aver preso una partita di ferie – SCONCLUSIONATO

LOPEZ voto 6 – L’assist per il momentaneo 2-1 è un diamante in una partita fatta soprattutto di corsa dietro a Kovacic. Buon senso tattico, partita sufficiente – DINAMICO

HAMSIK voto 5,5 – Il fiato di Medel sul collo lo obbliga sempre a giocate complicate. Smarca benissimo Insigne, ma combina poco altro – PRESSATO (dal 61′ JORGINHO voto 6 – Ritmi bassi e geometrie perfette, mette ordine alla manovra ospite migliorandola – COMPASSATO)

INSIGNE voto 6 – Divora il gol del vantaggio a tu per tu con Handanovic, ma nel complesso corre molto sull’out di sinistra, mettendo in piedi una sfida niente male con Obi e Ranocchia – DILIGENTE (dal 69′ MERTENS voto 6 – Classica staffetta, con la sua freschezza mette in difficoltà la retroguardia avversaria – FOLLETTO)

CALLEJON voto 7,5 – Ogni palla che passa dalle sue parti è un pericolo. Parte in sordina, ma quando c’è da colpire non si tira mai indietro. Aspettando il Pipita, il bomber del Napoli è lui – SENTENZA

HIGUAIN voto 5,5 – Partita di sacrificio, a creare spazi e fare a sportellate per i compagni. Vidic gli stoppa l’occasionissima all’ultimo – RIBATTUTO

All. BENITEZ voto 5,5 – Concede un’ora all’Inter con un atteggiamento troppo rinunciatario. Quando sposta avanti il baricentro può chiudere il match, ma il carattere dei nerazzurri gli nega la gioia dei 3 punti – ATTENDISTA

Share Button

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *