Giuseppe Landi
No Comments

Pagelle Verona-Milan 1-3: Honda come Tevez, Abbiati santo subito

Il samurai rossonero firma una splendida doppietta, salendo in testa alla classifica marcatori. Inzaghi si gode il quarto posto, a ridosso della zona Champions

Pagelle Verona-Milan 1-3: Honda come Tevez, Abbiati santo subito
Decrease Font Size Increase Font Size Text Size Print This Page

La cura Inzaghi sembra davvero funzionare. Il Milan vince a Verona contro l’Hellas per 3-1 e conquista i tre punti che lo proiettano da solo al quarto posto in classifica. Una partita sbloccata da un autogol clamoroso del difensore gialloblu Marques, che colpisce male con l’esterno sinistro un cross di Abate e beffa il proprio portiere. Da quel momento partita in discesa per i rossoneri, che con uno strepitoso Honda raddoppiano e triplicano le marcature, prima del gol della bandiera di Nico Lopez.

Honda, doppietta col Verona

Honda, doppietta col Verona

TOP VERONA – MILAN 1-3

HONDA 8 – Da Yokopoko Mayoko a semplicemente Keisuke Honda, il samurai sca-te-na-to. Una splendida doppietta contro l’Hellas Verona che permette al giapponese di salire in testa alla classifica marcatori insieme a Tevez. Presente in entrambe le fasi, grinta e spirito di sacrificio non mancano. Quando non dà il via a giocate di contropiede, le finalizza.

ALEX 7 – Un muro davanti ad Abbiati. La squadra rossonera sembra aver trovato finalmente un grande difensore, bravo a leggere con anticipo le azioni avversarie e quindi a recuperare diversi palloni. Marca stretto Toni, e ne esce vincitore. Sicuro di sé, compagno ideale per Rami.

ABBIATI 7 – Non poteva farci nulla sulla sassata di Nico Lopez, ma ha salvato più volte i suoi. Compie due interventi di pregevole fattura, prima sulla girata al volo di Toni, con l’estremo difensore rossonero che vola all’incrocio, poi sul colpo di testa di Jankovic ben angolato.

FLOP VERONA – MILAN 1-3

MARQUEZ 5 – Ancora una prestazione insufficiente per il capitano del Messico. Spesso fuori posizione, soffre la velocità degli attaccanti avversari. Nel finale di gara si fa espellere per doppia ammonizione, ingenuità che un calciatore d’esperienza non dovrebbe commettere.

GOMEZ 5 – Mai in grado di impensierire realmente con la sua velocità la retroguardia rossonera. Decisamente sottotono rispetto alle ultime uscite, Mandorlini bravo a sostituirlo con un pimpante Nené.

MARQUES 4 – Firma una grandissima rete al volo, peccato che la sfera si sia insaccata nella porta sbagliata. E’ lui ad aprire le marcature e a decidere in parte la gara a favore del Milan. Sbaglia anche nell’azione del 2-0 firmato da Honda, quando invece di tenere il giapponese segue l’inserimento di Torres già marcato dal compagno di reparto.

PAGELLE NUMERICHE VERONA – MILAN 1-3

VERONA (4-3-3): Rafael 6; Moras 5.5, Marques 4, Marquez 5, Agostini 5; Ionita 5.5 (dal 71′ Nico Lopez 6.5), Tachtsidis 6, Hallfredsson 6.5, Gomez 5 (dal 68′ Nenè 6), Toni 5.5, Jankovic 5.5 (dal 66′ Campanharo 5.5).

MILAN (4-3-3): Abbiati 7; Abate 6.5, Rami 6.5, Alex 7, De Sciglio 6; Poli 6, Essien 6, Muntari 6; Honda 8 (dall’86’ Bonera s.v.), Torres 6 (dal 68′ Menez 6), El Shaarawy 6 (dal 76′ Bonaventura s.v.).

Share Button

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *