Antonio Guarino
No Comments

Inter-Napoli 2-2: superCallejon non basta, Hernanes salva i nerazzurri in extremis

Succede tutto negli ultimi 10 minuti a San Siro: il Napoli va due volte in vantaggio con Callejon, ma Guarin ed Hernanes riacciuffano i partenopei e salvano la panchina di Mazzarri.

Inter-Napoli 2-2: superCallejon non basta, Hernanes salva i nerazzurri in extremis
Decrease Font Size Increase Font Size Text Size Print This Page

Walter Mazzarri e la sua Inter possono tirare un sospiro di sollievo. A “San Siro“, nel posticipo serale della settima giornata di Serie A, il Napoli sfiora il successo in casa nerazzurra e vede sfumare i tre punti all’ultimo sussulto. A spegnere i sogni di gloria partenopei una perfetta inzuccata del “ProfetaHernanes, su cui Rafael nulla ha potuto. Prima del definitivo 2-2, show di Callejon: l’esterno azzurro prima trafigge Handanovic con una botta secca di destro, poi allo scadere riporta avanti i suoi con un tocco volante di sinistro su assist perfetto di David Lopez. Nel mezzo il momentaneo pari di Guarin, abile a correggere in rete un tocco di testa di Icardi su azione d’angolo. Tanta rabbia per Rafa Benitez e il suo Napoli, che perde una ghiotta occasione per accorciare ulteriormente le distanze dalle zone alte della classifica.

IL TABELLINO DELLA GARA:

INTER (3-5-2): Handanovic – Juan Jesus, Vidic, Ranocchia – Obi (57′ Mbaye), Kovacic, Medel (80′ Guarin), Hernanes, Dodò – Palacio (89′ M’Vila), Icardi. All. W.Mazzarri.

NAPOLI (4-2-3-1): Rafael – Zuniga, Albiol, Koulibaly, Britos (74′ Ghoulam) – Inler, David Lopez – Insigne (68′ Mertens), Hamsik (61′ Jorginho), Callejon – Higuain. All. R.Benitez.

Marcatori: 79′ Callejon (N), 82′ Guarin (I), 90′ Callejon (N), 92′ Hernanes (I).

RIVIVI LA GARA CON IL LIVE DI SPORTCAFE24!!!

FISCHIO FINALE A SAN SIRO!!! INTER-NAPOLI FINISCE 2-2 – Le emozioni tutte nel finale: i partenopei vanno in vantaggio con Callejon a 10′ dal termine, un minuto più tardi pareggia Guarin. Napoli ancora avanti con la doppietta dell’esterno spagnolo al 90′, ma nuovamente riacciuffato al 92′ dal colpo di testa di Hernanes. Un pari che serve poco ad entrambe le squadre.

92′HERNANESSSSS!!!! Che partita!!!! Il “Profeta” stacca più alto di tutti sul cross di Dodò e fa 2-2!!! L’INTER NON MUORE MAI!!!

90′CALLEJOOOOOOOONNNNN!!!!! E’ un finale da urlo a San Siro: David Lopez serve una palla da urlo per lo spagnolo che, di sinistro al volo, firma la sua doppietta personale. NAPOLI ANCORA AVANTI!!!

89′ – Ultimo cambio anche nell’Inter: esce Palacio, stremato dai crampi, ed entra il francese M’Vila.

83′ – Nervi tesi adesso: ne fa le spese Mazzarri, espulso dall’arbitro Orsato!

82′GUARIIIINNNN!!!! Il colombiano, appena entrato, corregge in rete un colpo di testa di Icardi su calcio d’angolo di Dodò. A SAN SIRO ORA E’ 1-1!

80′ – Nell’Inter Guarin prende il posto di Medel. Mazzarri tenta la sua carta disperata!

79′CALLEJOOOOOOOONNN! Rimessa lunga dalla sinistra di Ghoulam, Vidic stecca l’intervento di testa e l’esterno spagnolo del Napoli – ben appostato al limite destro dell’area interista – scarica in rete alla destra di Handanovic. NAPOLI IN VANTAGGIO!!!

74′ – Ultimo cambio per il Napoli: Ghoulam prende il posto di Britos.

72′Jorginho ferma una ripartenza di Mateo Kovacic. Giallo anche per il centrocampista italo-brasiliano.

70′Higuain protesta per un evidente fallo di Vidic ai suoi danni al limite dell’area. L’attaccante argentino si becca il giallo per proteste, mentre Orsato allontana dalla panchina Fabio Pecchia, vice di Benitez.

68′ – Arriva il momento di Dries Mertens: il folletto belga sostituisce Lorenzo Insigne.

63′CALLEJON! Conclusione dalla distanza dell’esterno spagnolo del Napoli che impegna severamente Handanovic.

61′ – Cambio anche nel Napoli: Jorginho prende il posto di Marek Hamsik. Insufficiente la prova dello slovacco, per nulla pungente come l’intero pacchetto offensivo azzurro.

57′ – Primo cambio della partita: nell’Inter esce Obi, entra Mbaye.

Partita più vivace in questo avvio di ripresa!

50′PALO DI INSIGNE! Si sveglia il Napoli: Hamsik al limite dell’area verticalizza per Insigne che, davanti ad Handanovic, colpisce in pieno il palo.

45′ SI RIPARTE: iniziato il secondo tempo di Inter-Napoli!

FINISCE IL PRIMO TEMPO A “SAN SIRO” – Le squadre vanno al riposo ancora ferme sullo 0-0. Più volenterosa ed intraprendente l’Inter, mentre il Napoli attende nella propria metà campo senza pungere quasi mai dalle parti di Handanovic.

44′Britos ferma fallosamente Palacio: giallo anche per il terzino uruguaiano del Napoli.

39′PALO DI HERNANES! Splendida conclusione del “Profeta” che, dal limite dell’area, mette giù di petto e lascia partire un radente interno piede che si spegne sul palo alla sinistra di Rafael.

36′ – Primo giallo del match per Hernanes, autore di un brutto intervento a centrocampo su Callejon.

28′ – Primo intervento anche per Handanovic: l’estremo difensore dell’Inter sventa in tuffo, con i pugni, un tiro cross radente di Hamsik.

Piuttosto timido l’atteggiamento del Napoli in questa prima mezz’ora di gara. La squadra di Benitez rientra molto sulle corsie laterali e aspetta il momento giusto per partire in contropiede.

23′ANCORA ICARDI! L’attaccante argentino stacca sul cross dalla sinistra di Dodò ma non centra la porta di Rafael.

18′OCCASIONISSIMA PER L’INTER! Palacio imbecca benissimo Icardi, la cui conclusione nell’area piccola è salvata in extremis da Albiol in scivolata!

La squadra di Mazzarri è partita subito forte, chiudendo il Napoli nella propria metà campo.

5′ – E’ dell’Inter, con Obi, la prima conclusione a rete della partita. Il nigeriano si accentra dalla destra e lascia partire il suo sinistro. Senza problemi la parata di Rafael.

20.46 – Calcio d’inizio a “San Siro”!

Ecco gli undici iniziali delle due squadre:

Inter (3-5-2): Handanovic – Vidic, Juan Jesus, Ranocchia – Obi, Medel, Kovacic, Hernanes, Dodò – Palacio, Icardi. All. W.Mazzarri.

Napoli (4-2-3-1): Rafael – Zuniga, Albiol, Koulibaly, Britos – Inler, David Lopez – Insigne L., Hamsik, Callejon – Higuain. All. R.Benitez.

Rafa Benitez e Walter Mazzarri: ritorno al passato per i tecnici delle due squadre

Rafa Benitez e Walter Mazzarri: “Ritorno al Passato”

Visti i risultati finora maturati in questo settimo turno di Serie A, la gara tra Inter e Napoli assume un valore e un peso specifico – nella stagione di entrambe le squadre – ancor più rilevante di quanto non lo fosse già alla vigilia. Ben sintonizzati su SportCafe24, che vi offre un interessante avvicinamento al posticipo serale in programma alle 20.45 al “Giuseppe Meazza” di Milano.

LUCI A “SAN SIRO” – Due squadre sì molto vicine in classifica, ma del tutto distanti nell’umore e nell’animo. La sosta ha giovato soprattutto alla truppa di Benitez: il tecnico spagnolo –  reduce da tre vittorie consecutive tra Serie A ed Europa League – torna in quella Milano nerazzurra che mai lo ha stimato e apprezzato nei pochi mesi trascorsi insieme, e può contare sui vari Hamsik, Mertens ed Higuain rinfrancati dalle ottime prestazioni offerte con le rispettive Nazionali. Ritorno al passato (molto più glorioso) anche per Walter Mazzarri, cui vincere – dopo gli ultimi due bruschi stop rimediati contro Cagliari e Fiorentina – servirebbe sia a risollevare le sorti di una stagione intera, sia per allontanare le insistenti voci di un prossimo cambio alla guida tecnica del Biscione.

STATISTICHE E PRECEDENTI – Oltre all’alta posta in palio, Inter-Napoli è da sempre una partita ricca di gol e spettacolo. Sono 68 i precedenti a “San Siro” tra le due formazioni (45 successi nerazzurri, 15 pari e solo 8 successi partenopei), frutto di 197 reti realizzate in tutto di cui 132 dall’Inter e 65 dal Napoli. Numeri in controtendenza con lo 0-0 della 35^giornata dello scorso campionato, ultimo precedente in assoluto andato in scena all’ombra della “Madonnina”. L’ultima vittoria dell’Inter risale, invece, a due stagioni or sono (8 dicembre 2012, 2-1 firmato Guarin e Milito, prima della rete di Cavani), mentre il Napoli ha colto il suo ultimo successo in casa nerazzurra il 1°ottobre 2011: era la 6^giornata della Serie A 2011/12 e Campagnaro, Maggio ed Hamsik confezionarono il 3-0 azzurro sull’Inter allora allenata da Claudio Ranieri.

QUOTE E SCOMMESSE – Grande equilibrio anche nelle proiezioni dei bookmakers, che vedono leggermente favorita la squadra di Walter Mazzarri su quella di Rafa Benitez. Il successo interista paga da 2,45 (Bet) a 2,60 (Paddy Power e William Hill) volte la posta, mentre il colpo esterno di Insigne&Co. vede quote oscillare dal 2,80 (BWin) al 2,90 (UniBet). Più remunerativo, infine, puntare sul pari finale che consentirebbe di portare a casa da 3,00 (William Hill) a 3,25 (Bet365) volte tanto l’importo scommesso.

PROBABILI FORMAZIONI – Dai numeri ai protagonisti in campo. Tanti i dubbi legati all’Undici iniziale con cui i due allenatori schiereranno le proprie squadre. Mazzarri deve fare a meno dei vari Jonathan, Osvaldo, D’Ambrosio e l’ex di turno Campagnaro, ma conta di recuperare in extremis Guarin, Medel, Nagatomo e Kovacic. In casa Napoli l’unico indisponibile è Gargano: l’uruguaiano, che aveva rinunciato alla chiamata della sua Nazionale per potersi allenare e ritrovare la giusta forma, ha alzato bandiera bianca per una frattura allo zigomo rimediata nell’allenamento di Venerdì. Queste, di seguito, le probabili formazioni in campo:

Inter (3-5-2): Handanovic – Juan Jesus, Vidici, Ranocchia – Nagatomo, M’Vila, Kovacic, Hernanes, Dodò – Palacio, Icardi. All.: W. Mazzarri.

Napoli (4-2-3-1): Rafael – Maggio, Albiol, Koulibaly, Zuniga – Inler, David Lopez – Mertens, Hamsik, Callejon – Higuain. All.: R. Benitez.

Share Button

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *