Gianpiero Farina
No Comments

Dinamo Sassari, non basta una grande partenza. Il Nizhny Novgorod vince 88-86

Avvio fulminante dei biancoblù con i russi che escono alla distanza prendendo il controllo della gara. Grande rimonta nel finale ma Dyson sbaglia il canestro del pareggio

Dinamo Sassari, non basta una grande partenza. Il Nizhny Novgorod vince 88-86
Decrease Font Size Increase Font Size Text Size Print This Page
Nizhny Novgorod-Dinamo Sassari

Nizhny Novgorod-Dinamo Sassari

Debutto amaro per la Dinamo Sassari in Eurolega. Un vero peccato vista la grande partenza e quel +19 dopo pochi minuti ma la squadra di Sacchetti non è riuscire a gestire forse per inesperienza. Ma non è tutto da buttare: nella rimonta finale si è vista una Dinamo che, oltre al ruolo di anti-Milano in campionato, può dire la sua anche nella massima competizione continentale.

AVVIO DA FAVOLA– La squadra sassarese dimostra subito di non sentire la pressione del debutto. Una partenza a razzo che coglie di sorpresa i padroni di casa incapaci di reagire. Sanders, Logan, Brooks e Dyson non ne sbagliano una e in meno di 10 minuti Sassari si trova sul +19 (7-26). Sono Antonov e l’ex senese Rochestie a guidare la risalita del Novgorod. Sassari inizia a sbagliare qualche tiro di troppo  e a non difendere come in avvio ed ecco un parziale di 10-0.  La Dinamo prova a reagire a forza di triple portandosi sul +13 ma i russi iniziano a far valere la forza fisica e grazie alle triple di Kinsey riesco a dimezzare lo svantaggio portandosi sul 43-47 con cui si va all’intervallo.

TERZO QUARTO SHOCK– Confusione totale. Queste due parole descrivono perfettamente il terzo quarto della banda Sacchetti che sembra essere rimasta con testa e gambe negli spogliatoi. Vita facile per il Novgorod che, grazie al gioco dentro-fuori e al letale pick and roll di Rochestie, firma un parziale di 20-9. La Dinamo, orfana di Logan, è lontana parente di quella del primo quarto e ormai la sconfitta sembra essere inevitabile.

DYSON FALLISCE IL PARI– A 4 minuti dalla fine il Nizhny si trova sul +10 e tutti pensano che sia finita. Ma grazie alle triple di Todic e Sanders e i contropiedi di Dyson la Dinamo si porta sul -2. Ma la speranza svanisce sul ferro dell’ultimo tiro di Dyson. Sarebbe valso il pari. Sassari comunque ha dimostrato, con i suoi pregi e i suoi difetti, di esserci. L’esperienza in Eurolega è appena all’inizio.

TABELLINO

Nizhny Novgorod-Dinamo Sassari 88-86 (15-26, 28-21, 23,14, 22-25)

Nizhny Novgorod– Baburin 6, Parakhouski 16, Ivlev, Antonov 9, Khvostov 4, Kinsey 17, Rochestie 12, Savelyev, Krivosheev, Thompkins 16, Daniels 5, Golovin 3. All. Ainar Bagatskis

Dinamo Sassari- Logan 17, Sosa 2, Sanders 14, Devecchi 4, Lawal 6, Chessa, Dyson 17, Sacchetti, Vanuzzo, Brooks 14, Todic 8, Cusin 4. All. Romeo Sacchetti.

TOP&FLOP DI NIZHNY NOVGOROD-DINAMO SASSARI

TOP

Kinsey (Nizhny Novgorod), voto 7,5– Le sue triple e le sue invenzioni hanno tenuto a galla i russi tra primo e secondo quarto. L’ex ala di Pesaro è in grande spolvero e 17 punti realizzati lo testimoniano.

Rochestie (Nizhny Novgorod) voto 7– Forse 12 punti non sono tanti ma è colui che prende in mano la squadra dopo l’avvio horror del primo quarto. Inoltre il suo pick and roll è letale nel terzo quarto.

Parakhouski (Nizhny Novgorod) voto 6,5– La forza fisica nel basket conta eccome e lui la sua la fa valere tutta, specie nel terzo quarto. I 16 punti suggellano la sua ottima prestazione.

Dyson (Dinamo Sassari) voto 6,5– Vero, ha sbagliato il canestro del pareggio ma sono stati proprio i suoi contropiedi e le sue penetrazioni a tenere accesa la speranza. E comunque 17 punti sono un discreto bottino.

FLOP

Logan (Dinamo Sassari) voto 5– Parte come un martello pneumatico ma poi si spegne. 17 punti sono tutt’altro che pochi ma sono concentrati soprattutto nei primi due quarti. Infatti nel terzo quarto sparisce dal campo annientato dalla difesa russa. E con lui sparisce tutta la squadra.

Cusin (Dinamo Sassari) voto 4,5– Non vogliamo essere troppo cattivi, ma uno con la sua esperienza non può perdere quella palla ad  1′ 30″ dalla fine. In queste notti difficilmente prenderà sonno.

Share Button

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *