Enrico Cunego
No Comments

Norvegia: alla scoperta di Martin Odegaard, il baby prodigio

15 anni e 300 giorni. Questa l'età che ha permesso ad Odegaard di diventare contro la Bulgaria il più giovane esordiente in una gara di qualificazione europea

Norvegia: alla scoperta di Martin Odegaard, il baby prodigio
Decrease Font Size Increase Font Size Text Size Print This Page
Martin Odegaard gioca nello Stromsgodest, trionfatore in Norvegia l'anno scorso

Martin Odegaard gioca nello Stromsgodest, trionfatore in Norvegia l’anno scorso

Oslo 13 ottobre 2014, Norvegia-Bulgaria 2-1. Si potrebbe pensare ad una semplice partita di qualificazione europea. Ed invece la gara passerà alla storia per un fatto straordinario, al minuto 64. La sfida è ferma sull’1-1 ed i padroni di casa cercano disperatamente i 3 punti. Ecco allora che arriva una sostituzione storica operata dal ct Hogmo: fuori Mats Moller Daehli (classe 1995) e dentro Martin Odegaard. Carta d’identità del giocatore: nato a Drammen il 17 dicembre…1998! Avete letto bene, Martin Odegaard ha 15 anni e 300 giorni. E non era neanche il debutto, datato invece 27 agosto 2014, nello 0-0 giocato addirittura da titolare contro gli Emirati Arabi Uniti in amichevole. Record eccezionali che hanno attirato ovviamente l’attenzione del mondo intero. Ma andiamo a scoprire chi è il giocatore in forza attualmente allo Stromsgodset, squadra trionfatrice del campionato norvegese nella passata stagione.

BRUCIARE LE TAPPE – Centrocampista dalla spiccata impostazione offensiva, spesso impiegato come ala sinistra, Martin Odegaard è figlio d’arte. Il padre Hans-Erik, infatti, era una bandiera proprio dello Stromsgodset, la squadra del figlio, in cui ha militato tra il 1993 ed il 2003. Padre e figlio sono legati a questa squadra dal fatto che entrambi sono nati a Drammen, la città dove ha sede il club trionfatore della Tippeligaen 2013. Un campioncino fatto in casa, già reduce da provini con Bayern Monaco e Manchester United. Odegaard pare già un veterano vero e proprio, visto che inizia ad aggregarsi alla prima squadra già nel 2013, ad appena 14 anni, sotto la supervisione di Ronny Deila, ora in forza al Celtic Glasgow. Deila viene sostituito dal proprio vice, David Nielsen, che stravede per il giovanissimo talento. Arriva così in questa stagione (da ricordare che il campionato norvegese ha cadenza annuale e non biennale, dato che viene giocato prima del gelido inverno) l’esordio in prima squadra: 13 aprile 2014 contro l’Aalesund e giocatore più giovane di sempre in un incontro di prima divisione norvegese. Neanche un mese di distanza ed il 5 maggio arriva un nuovo record: nel 4-1 al Sarpsborg la quarta rete porta la sua firma, si tratta del gol più “giovane” nella storia del campionato. Il 16 luglio arriva pure il debutto in Champions League: Martin Odegaard gioca gli ultimi 5 minuti nella sfida persa 1-0 contro la Steaua Bucarest. Il rendimento è sempre più costante e decisivo, come contro il Sandnes, dove fa 1 rete e 2 assist. I media norvegesi stravedono per lui, che intanto brucia le tappe pure con le selezioni nazionali. A gennaio 2014 gioca un torneo con la selezione under 17, a settembre disputa l’intero incontro con il Portogallo per la squadra under 21 dopo l’amichevole di agosto disputata con la prima squadra

COMMENTI ENTUSIASTICI – In Norvegia Odegaard è la star del momento. L’esperto compagno di nazionale Morten Gamst Pedersen, 9 anni in Premier League al Blackburn Rovers, ne parla come il talento più puro e completo mai visto in carriera: “per la sua età ha una visione di gioco ed una tecnica incredibili”. Commenti perfetti per riassumere il parere degli addetti ai lavori. Ed intanto si parla di un interessamento del Real Madrid. Premesse esaltanti che possono però essere nocive per un ragazzo così giovane. Gli esempi di talenti bruciati si sprecano nel calcio odierno, da Bojan Krkic a Freddy Adu. Ovviamente a Martin Odegaard noi auguriamo l’esatto contrario.

Enrico Cunego

Share Button

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *