Filippo Miosi
No Comments

Il Bologna è di Tacopina: pazza idea Mancini per la panchina

Il neo-proprietario americano è subentrato alla vecchia dirigenza: la firma è arrivata in nottata. Per la panchina si pensa a Mancini

Il Bologna è di Tacopina: pazza idea Mancini per la panchina
Decrease Font Size Increase Font Size Text Size Print This Page

Il tifosi del Bologna possono sognare: se in estate, a causa dei numerosi problemi societari, l’iscrizione alla Serie B sembrava a rischio, adesso i tifosi rossoblù possono guardare al futuro con un maggiore sollievo.  Poco dopo la mezzanotte di oggi, Joe Tacopina, avvocato di New York, ha firmato le carte che lo rendono il nuovo proprietario del Bologna, coadiuvato dal socio italo-canadese Joey Saputo, già proprietario dei Montreal Impact.

GLI INVESTIMENTI – I due soci d’oltreoceano hanno promesso investimenti corposi: si parla di una cifra di oltre 100 milioni di euro, cifra che andrebbe ripartita sia sul mercato che sul budget che gli americani intendono utilizzare per la ristrutturazione dello storico impianto del Dall’Ara. I corposi investimenti permetterebbero alla squadra rossoblù di puntare dritti alla promozione in Serie A ad una stagione di distanza dalla retrocessione.

SOGNO “MANCIO” – Il condottiero del nuovo Bologna potrebbe essere Roberto Mancini: il calciatore, cresciuto calcisticamente proprio nella società emiliana, è stato contattato dalla nuova dirigenza dei felsinei che gli ha proposto un accordo quinquennale. Accordo che però sarebbe valido a partire dalla prossima stagione, visto che l’intenzione, almeno per il momento, è di continuare con Lopez, allenatore che tanto bene sta facendo in questo avvio di campionato. Se dovesse concretizzarsi la pista Mancini, con gli investimenti degli americani, il nuovo Bologna potrebbe tornare ad essere una potenza calcistica italiana, cosa che non accade ormai dagli anni 60′.

Share Button

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *