Connect with us

Football

Parla Nicchi: “Rocchi, nessun errore in Juve-Roma. No alla moviola”

Pubblicato

|

Veleni dopo Juventus-Roma
Rocchi protagonista nelle recenti polemiche sugli arbitri.

Rocchi protagonista nelle recenti polemiche sugli arbitri.

E’ Marcello Nicchi a spegnere definitivamente le polemiche su Juventus-Roma. Intervistato da ”Radio anch’io”, il presidente dell’Aia prende le difese di Rocchi e commenta la recente apertura del presidente Tavecchio all’uso della moviola in campo.

“PER LA UEFA E LA FIFA ROCCHI NON HA SBAGLIATO. I GIOCATORI CI AIUTINO” – Sulla direzione dell’arbitro fiorentino Nicchi non ha dubbi: “Tutti sanno che è uno dei primi cinque arbitri europei. Ho avuto un confronto con gli organi dell’Uefa che hanno catalogato gli episodi ‘al limite’, non definendoli errori. A distanza di giorni nemmeno la tecnologia sembra venire in aiuto”. Chiarissima insomma la posizione del presidente e, del resto, non poteva essere altrimenti, chiedendo collaborazione ai calciatori: “Gli arbitri scendono sempre in campo senza preconcetti. Ma è importante che anche i protagonisti non cerchino di metterli in difficoltà. Abbiamo chiesto a più riprese a miliardari superprofessionisti atteggiamenti consoni, ma continua ad accadere il contrario: dopo appena 6 giornate di serie A ci sono stati 18 espulsi, mentre in 8 gare di B addirittura 50″.

“MOVIOLA? SE VOGLIAMO TRASFORMARE LA SERIE A NELLA PLAY STATION…” – Ancora più netta la presa di posizione sull’idea dell’inserimento della moviola in campo. Il presidente Tavecchio, nei giorni scorsi, ha sollecitato la Fifa per avere il permesso di sperimentare l’uso della tecnologia in campo. Nicchi commenta cosi: “Sono stato chiaro con il presidente Tavecchio. Abbiamo avuto una richiesta dalla Figc per l’uso della tecnologia in campo e siamo stati subito d’accordo. Ma una cosa è la tecnologia, un’altra la moviola. Vogliamo trasformare la Serie A in una partita alla Play Station? Lasciamola solo per casi di palla da fermo”.

Continue Reading
Clicca per commentare

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

MEDIA PARTNER

Pubblicità

Trending