Simone Viscardi
No Comments

AAA bomber cercasi: chi farebbe comodo all’Inter?

L'infortunio di Osvaldo riaccende le luci sull'esiguo parco attaccanti dell'Inter. I nomi sono parecchi, ma quale sarebbe il più adatto?

AAA bomber cercasi: chi farebbe comodo all’Inter?
Decrease Font Size Increase Font Size Text Size Print This Page

Il KO di Daniel Osvaldo pesa come un macigno su Walter Mazzarri. Il tecnico dell’Inter dovrà fare a meno per un mese di uno dei giocatori più in forma, e si ritrova a dover gestire gli impegni con i soli Palacio e Icardi, più l’adattato Guarin. Per il momento, l’unica alternativa è rappresentata dal giovane Bonazzoli, ma a gennaio quasi sicuramente toccherà a Thohir risolvere la situazione. I nomi che circolano sono parecchi, scopriamo però il più adatto per risollevare le sorti dei nerazzurri.

Lukas Podolski, obiettivo dell'Inter.

Lukas Podolski, obiettivo dell’Inter.

SERVONO I GOL – Prima caratteristica: deve saper segnare. Sembra scontato quando si parla di reparto offensivo, ma non lo è poi così tanto. Il nome che circola più insistentemente – nonostante le smentite del procuratore – è quello di Fabio Borini, ma l’ex romanista non porta in dote chissà quali cifre. A questa Inter occorre uno sfondareti, cosa che Palacio e Osvaldo non sono mai stati fino in fondo, e Icardi ancora non è. Più utile nella manovra che sottoporta insomma, ma non il totem che serve a una squadra che troppo spesso necessita di un giocatore sul quale appoggiarsi nei momenti duri. In tal senso, desta qualche perplessità anche l’altro “papabile”: il tedesco Lukas Podolski. Esperienza, certo, ma uno score realizzativo non certo entusiasmante, unita a una sinistra tendenza a steccare con le grandi maglie (Bayern Monaco, Arsenal).

GIOVANI CANNONIERI E USATO SICURO – Meglio, allora, puntare su un altro giovane? Nelle ultime ore rimbalza la notizia dell’interessamento dell’Inter per un altro giocatore dei Gunners. Si tratta di Joel Campbell (classe ’92), che abbiamo visto – a nostre spese – da vicino al Mondiale con la maglia della Costa Rica, e che dopo le belle cose fatte vedere l’anno passato all’Olympiacos sta faticando a trovare spazio con Wenger. Meno giovane, 28 anni, ma ugualmente da considerare una scommessa è Carlos Bacca, puntero del Siviglia e trascinatore degli andalusi al successo nell’ultima Europa League. Dalla sua parte giocano i numeri, oltre che il Low Profile che permetterebbe a Mazzarri di tenerlo fuori ogni tanto senza suscitare scandali. Attenzione però, perchè negli ultimi giorni si è parlato anche di un altro nome, quello di Klaas Jan Huntelaar. L’olandese potrebbe essere un cavallo di ritorno a Milano, ma sulla sponda opposta del Naviglio. Ha sempre segnato con continuità, ha l’esperienza necessaria per fare la differenza ed è anche in scadenza di contratto. L’unico ostacolo sembrerebbe essere l’ingaggio, ma il suo Curriculum è quello che risponde meglio di tutti all’annuncio dell’Inter.

Share Button

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *