Alex Rivolta
No Comments

Cleveland Cavaliers: Re James e i suoi scudieri all’assalto dell’anello

Con il ritorno a casa di Lebron James e l'arrivo di Kevin Love i Cavs sono tra le squadre più attese e temute nella corsa al titolo. Riusciranno a farcela?

Cleveland Cavaliers: Re James e i suoi scudieri all’assalto dell’anello
Decrease Font Size Increase Font Size Text Size Print This Page

Le prospettive cambiano in fretta, nel basket più che in altri sport e i Cleveland Cavaliers sono l’esempio più lampante di questa affermazione. Era il 17 aprile quando la franchigia dell’Ohio chiudeva l’ennesima annata fallimentare sul fondo della Eastern conference tra il miraggio lontanissimo dei playoff e lo sbiadito ricordo dei tempi in cui alla Quicken Loans Arena ci si giocava un titolo di conference o addirittura l’anello.

IL RITORNO DEL RE – Passano tre mesi, si chiude la postseason con il naufragio dei Miami Heat sotto i colpi dei San Antonio Spurs e a Cleveland cambia tutto quando tramite le colonne di Sports Illustrated LeBron James, l’uomo di Akron – oltre che prima idolo e poi nemico pubblico numero 1 dei Cavs – comunica al mondo che la mancanza di casa è troppo forte e quindi è giunto il momento di tornare alla base. Una decisione sognata ma non troppo attesa visto che i rumors volevano LeBron ancora in Florida e il rookie Andrew Wiggins come nuovo idolo e speranza per il futuro dei Cavaliers che intanto avevano ingaggiato anche il nuovo allenatore, David Blatt.

David Blatt, nuovo coach dei Cleveland Cavaliers

David Blatt, nuovo coach dei Cleveland Cavaliers

FROM EUROPE WITH “LOVE” – David Blatt dunque, una scelta particolare e rischiosa visto che si tratta di un debuttante NBA ma che in Europa si è ampiamente fatto un nome anche e soprattutto grazie alla vittoria inaspettata dell’Eurolega nella scorsa primavera alla guida del Maccabi Tel Aviv. E insieme a Blatt sono arrivati anche tanti altri volti nuovi spinti ad accettare il progetto Cavs soprattutto per la presenza di King James che ha deciso di portare con se vari amici e compagni fidati tra cui Mike Miller e James Jones. Ma l’altro nome grosso dell’estate dei Free Agent che vola in Ohio è quello di Kevin Love che dopo una lunga trattativa – ed il sacrifico dei due giovani talenti Bennett e soprattutto Wiggins – si unisce al 23 e a Kyrie Irving per formare i nuovi Big Three pronti a dare l’assalto all’anello NBA.

LE PROSPETTIVE – Nonostante sia cambiato tutto a Cleveland la presenza di James, Irving e Love oltre a quella di vari giocatori interessanti e di valore – a cui potrebbe presto unirsi Ray Allen, altro amico fidato di LeBron – obbliga ad inserire i Cavs fra le principali pretendenti al titolo. Sarà proprio questa la nuova sfida del Re che dopo essersi tolto a Miami il fardello della vittoria ora dovrà riuscire nell’impresa di essere profeta in patria, cosa decisamente più complessa ma che, in caso di successo, sarebbe enormemente gratificante e lo innalzerebbe ancora di più verso la vetta dei più grandi di tutti i tempi di questo sport.

Probabile quintetto base Cleveland Cavaliers:  Irving, Waiters, James, Love, Varejao

Share Button

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *