Matteo Masum
No Comments

Giro d’Italia 2015, lo spettacolo è servito

Abetone, Madonna di Campiglio, Mortirolo e tante altre salite. Gli appassionati si divertiranno

Giro d’Italia 2015, lo spettacolo è servito
Decrease Font Size Increase Font Size Text Size Print This Page
Alberto Contador, il più atteso al Giro d'Italia del prossimo anno

Alberto Contador, il più atteso al Giro d’Italia del prossimo anno

40 Gpm, 7 arrivi in salita. Il grande spettacolo del Giro d’Italia 2015 è stato svelato, e gli appassionati non vedono l’ora di assistere alle sfide tra i corridori più forti al mondo. Presenti tante salite storiche, dal Mortirolo al Sestriere, passando per Madonna di Campiglio. Una cosa è certa: ci sarà da divertirsi.

SANREMO-MILANO- No, non stiamo commettendo reato di lesa maestà nei confronti della Classicissima di primavera, ma delle località di partenza ed arrivo del Giro d’Italia 2015. La città del festival aprirà le danze il 9 maggio, il capoluogo lombardo le chiuderà il 31 dello stesso mese. Nel mezzo, tante salite, alcune estremamente dure, due cronometro, di cui una a squadre, e percorsi adatti sia alle ruote veloci, sia agli attaccanti. In totale, le tappe saranno 21, e 2 i giorni di riposo.

TORNA IL MORTIROLO- Come detto, non mancheranno i Gpm, né gli arrivi in salita. La tappa più attesa, probabilmente, sarà la 16esima, quella che presenta sia il Tonale sia Mortirolo, e termina all’Aprica. La 15esima tappa (tra le due è stato inserito un giorno di riposo) rappresenta un altro tuffo nel passato. Si arriverà, infatti, fino a Madonna di Campiglio, e per i fans del Pirata non si tratterà di un dettaglio banale. Le ultime due tappe prima della passerella di Milano saranno quelle decisive. Nella 19esima, i corridori termineranno le loro fatiche sul Cervinia, dopo aver affrontato altri tre Gpm, mentre il giorno dopo li attenderà il Sestriere nel finale, ma solo dopo aver scalato il mitico Colle delle Finestre, con gli ultimi 7,8 km di sterrato. Non crediate, tuttavia, di dover attendere la terza settimana per assistere a qualche sfida sulle montagne. La quinta tappa termina sull’Abetone, altra salita storica del Giro.

ECCO LE 21 TAPPE:

9 Sabato – 1ª tappa SAN LORENZO AL MARE – SANREMO (TTT) km 17,6
10 Domenica – 2ª tappa ALBENGA – GENOVA km 173
11 Lunedì – 3ª tappa RAPALLO – SESTRI LEVANTE km 136
12 Martedì – 4ª tappa CHIAVARI – LA SPEZIA km 150
13 Mercoledì – 5ª tappa LA SPEZIA – ABETONE km 152
14 Giovedì – 6ª tappa MONTECATINI TERME – CASTIGLIONE DELLA PESCAIA km 181
15 Venerdì – 7ª tappa GROSSETO – FIUGGI km 263
16 Sabato – 8ª tappa FIUGGI – CAMPITELLO MATESE km 188
17 Domenica – 9ª tappa BENEVENTO – SAN GIORGIO DEL SANNIO km 212
18 Lunedì- riposo
19 Martedì – 10ª tappa CIVITANOVA MARCHE – FORLÌ km 195
20 Mercoledì – 11ª tappa FORLÌ – IMOLA (Autodromo Ferrari) km 147
21 Giovedì – 12ª tappa IMOLA – VICENZA (Monte Berico) km 190
22 Venerdì – 13ª tappa MONTECCHIO MAGGIORE – JESOLO km 153
23 Sabato – 14ª tappa TREVISO – VALDOBBIADENE (ITT) km 59,2
24 Domenica – 15ª tappa MAROSTICA – MADONNA DI CAMPIGLIO km 165
25 Lunedì- riposo
26 Martedì – 16ª tappa PINZOLO – APRICA km 175
27 Mercoledì – 17ª tappa TIRANO – LUGANO km 136
28 Giovedì – 18ª tappa MELIDE – VERBANIA km 172
29 Venerdì – 19ª tappa GRAVELLONA TOCE – CERVINIA km 236
30 Sabato – 20ª tappa SAINT-VINCENT – SESTRIERE km 196
31 Domenica – 21ª tappa TORINO – MILANO km 185

Matteo Masum

Share Button

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *