Giuseppe Landi

Italia, Conte: “Cercheremo di rasserenare il clima del campionato”

Italia, Conte: “Cercheremo di rasserenare il clima del campionato”
Decrease Font Size Increase Font Size Text Size Print This Page

Primo giorno d’allenamento per l’Italia di Antonio Conte, in vista delle gare di qualificazione ai prossimi Europei contro Azerbaigian e Malta. Il ct ha provato un 3-5-2 con Buffon in porta, difesa composta da Ranocchia, Bonucci e Chiellini, Darmian e Pasqual sugli esterni, Poli, Florenzi e Marchisio in mezzo al campo; in avanti connfermatissima la coppia Zaza-Immobile.

[youtube]http://youtu.be/IXF3qtEe8q0?list=PLtWCwAHxhNTZxsDfVhs2z1nLhe0hiRnj2[/youtube]

In conferenza stampa Conte ha parlato di vari temi, all’indomani di Juventus-Roma: “Voglio che i ragazzi siano concentrati sulle due gare da giocare, cercheremo di rasserenare il clima del campionato. Non sono preoccupato per i rapporti tra i giocatori, è normale quando si gioca per un club lottare per la propria bandiera”.

Su Zaza: “Si tende sempre ad esaltare dei giocatori quando arrivano in Nazionale. Lui non deve risolvere i problemi del Sassuolo, siamo sulla strada sbagliata. Io chiedo a lui di dare il suo contributo alla maglia azzurra”.

Sui nuovi Pellè e Rugani: “Graziano rappresenta la meritocrazia, ha segnato 50 gol nelle ultime due stagioni. Oggi è protagonista in Premier, sono curioso di vederlo da vicino per capire se può fare al caso nostro. Si è meritato questa convocazione. Rugani è cresciuto esponenzialmente rispetto a quando l’ho allenato alla Juventus”

Su Balotelli: “Penso debba avere del tempo per integrarsi al meglio nel Liverpool. Lo stiamo sempre seguendo, io faccio delle convocazioni non delle esclusioni”.

Non al meglio intanto Marco Verratti, che soffre di un problema alla caviglia; al suo posto potrebbe essere convocato Andrea Pirlo, come confermato dal Ct. Queste le dichiarazioni del medico Castellacci.

[youtube]http://youtu.be/Efw9wwWN330?list=PLtWCwAHxhNTZxsDfVhs2z1nLhe0hiRnj2[/youtube]

Share Button

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *