Matteo Masum
No Comments

Daniel Martin beffa Valverde, è lui il re del Lombardia

E' il secondo irlandese a conquistare la Classica delle Foglie Morte, dopo il tris di Sean Kelly

Daniel Martin beffa Valverde, è lui il re del Lombardia
Decrease Font Size Increase Font Size Text Size Print This Page
Il podio del Lombardia 2014

Il podio del Lombardia 2014

Un altro risultato a sorpresa, dopo quello della scorsa settimana a Ponferrada. Stavolta, il protagonista è Daniel Martin, che a 600 metri dal traguardo ha deciso di tentare la sortita, riuscendo a beffare i rivali più accreditati, ed ad aggiudicarsi il Giro di Lombardia, l’ultima grande classica della stagione. Secondo è giunto Alejandro Valverde, che con questo risultato balza in testa alla classifica Uci, scavalcando Alberto Contador.

PREMIO TODISCO- Non soltanto Daniel Martin si ricorderà a lungo questo Giro di Lombardia. Altrettanto dovrebbe accadere a Francesco Gavazzi, uno degli undici attaccanti che hanno vivacizzato la corsa fin dalle battute iniziali. Il trentenne corridore dell’Astana, infatti, è transitato per primo sul Gpm di Madonna del Ghisallo, aggiudicandosi l’ambito Premio Todisco, un riconoscimento intitolato al grande Pier Luigi Todisco, giornalista della Gazzetta dello Sport scomparso in un tragico incidente qualche anno fa.

TRA CADUTE E CRAMPI- La sorte ha giocato, per tutta la stagione, un ruolo tutt’altro che irrilevante. Al Lombardia, le cose non potevano andare diversamente. Capita allora che, mentre una serie di attacchi e contrattacchi rende la corsa incertissima, Dumoulin e Pinot si tocchino, finendo a terra, e Michail Kwiatowski, il campione del mondo, venga fermato dai crampi. Nel rettilineo finale, un’altra caduta vedrà coinvolto anche Alberto Contador.

SCATTO E TRIONFO- A 4 km dall’arrivo, il gruppo, o meglio, il gruppetto con tutti i big, è compatto, pronto a giocarsi la vittoria finale. Il primo a tentare l’attacco decisivo è Tim Wellens, poi Fabio Aru insieme a Philippe Gilbert e Alberto Rui Costa, ma è tutto inutile. A 600 metri dal traguardo, Daniel Martin piazza la zampata decisiva, lasciando tutti di stucco. Il Lombardia va all’irlandese della Garmin, che riscatta, in tal modo, una stagione sfortunata.

CLASSIFICA FINALE:  1. Daniel Martin (Garmin); Valverde (Movistar) a 1″; 3. Rui Costa (Lampre-Merida); 4. Wellens (Lotto-Belisol); 5. Sanchez (Bmc); 6. Albasini (Orica GreenEdge); 7. Gilbert (Bmc); 8. Rodriguez (Team Katusha); 9. Aru (Astana); 10. Nocentini a 14″ (AG2R)

Matteo Masum

Share Button

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *