Antonio Fioretto
No Comments

Pagelle Lazio-Sassuolo 3-2: Candreva e Berardi show

La Lazio vince la seconda gara consecutiva, ai danni del Sassuolo di Eusebio di Francesco. Ecco le pagelle del match

Pagelle Lazio-Sassuolo 3-2: Candreva e Berardi show
Decrease Font Size Increase Font Size Text Size Print This Page

La Lazio vince la seconda gara consecutiva, ai danni del Sassuolo di Eusebio di Francesco. La squadra di Pioli domina, ma mostra delle preoccupanti amnesie difensive a causa delle quali subisce due reti. Finisce infatti 3-2 con gol di Mauri, Djordjevic e Candreva per i biancocelesti e doppietta di Berardi per i neroverdi.

LAZIO

Marchetti 5,5: Ha colpe sul primo gol di Berardi, quando si fa sorprendere da un tiro centrale seppur ravvicinato. Il rigore può solo intuirlo. Al 90′ para su Longhi e tiene in piedi i suoi

Cavanda 6: Rientra da titolare dopo un lungo stop. Gara senza patemi, soffre Sansone ma nella ripresa trova le contromisure

Cana 5: Un pò per l’espulsione, un pò per le amnesie difensive che permettono prima a Berardi e poi a Zaza di segnare e sfiorare il pareggio

De Vrij 6,5: Tiene in piedi la baracca, fermando un paio di  contropiedi da ultimo uomo. Sopperisce ai buchi creati dai compagni di reparto.

Braafheid 6: Voto a metà tra la fase difensiva, non impeccabile, e quella offensiva, laddove è stata una piacevole sorpresa

Onazi 6,5: Corre per tre, quantità e grinta da vendere. Nel centrocampo di rottura di Pioli è perfetto. Innesca il gol dell’ 1-0 di Mauri

Parolo 6,5: Metronomo tattico di una mediana che senza Biglia e Ledesma perde inevitabilmente qualità. Consigili gli nega un paio di volte la gioia del gol

Mauri 7: Un gol che spazza via tutto, timori e malumori compresi. E’ un giocatore imprescindibile per la Lazio, in quanto a leadership e qualità (dal 51′ Ciani 5,5: Chiamato a sostituire l’espulso Cana, non è che se la cavi poi tanto meglio)

Lulic 6: Lui è uno che si spende. Lo vedi indistintamente vicino alle opposte aree di rigore. Perde poi in qualità e lucidità. Ma tanto sacrificio

Candreva 7,5 (IL MIGLIORE): Letale nelle ripartenze, è l’arma in più diquesta squadra. Assist per Djordjevic, gol del 3-1 momentaneo e tante giocate in mezzo al campo nei momenti decisivi (dal 76′ F. Anderson s.v.)

Djordjevic 7: Quarto gol in due partite. Stavolta trova il colpo di testa che potrebbe ammazzare la partita. (dall’ 84′ Klose 5,5: sarà dura per Miro quest’anno. Se poi, sbagli solo davanti a Consigli…)

SASSUOLO

Consigli 6,5: Nonostante i tre gol presi, gara più che sufficiente. Sventa almeno altre quattro situazioni pericolose

Gazzola 5,5: Quando Candreva va dalle sue parti fa un pò quello che vuole. Chiamato a sostituire Vrsaljko, non sfigura ma nemmeno brilla

Antei 5: Male. Si perde Djordjevic sul momentaneo 2-0 e partecipa al disastro difensivo del terzo gol biancoceleste

Cannavaro 5: Non esce su Mauri in occasione del primo gol ed è colpevole di un buco pazzesco in occasione del 3-1, quando Candreva è liibero da zero metri di stoppare e segnare

Peluso 4,5: Il solito CR (Candreva e non Cristiano Ronaldo) lo infila da tutte le parti. Si fa pure espellere

Biondini 5,5: Soffre la superiorità laziale a centrocampo, ma soprattutto viene preso in mezzo da Lulic e Parolo. Lo scacchiere tattico di Di Francesco scricchiola dalle sue parti (dal 51′ Missiroli 7: E’ l’anima della squadra. Suona la carica, copre, rincorre e imposta. Gran partita di cuore)

Magnanelli 6: Fa quel che può, cercando di impostare e fungere da frangi flutti. Ci riesce con sufficienza

Taider 5: Semplicemente un fantasma (dal 60′ Longhi 6,5: Bell’impatto sulla gara. Sfiora il gol del 3-3)

Berardi 7,5 (IL MIGLIORE): A parte i due gol, fa poco altro. Ma tanto basta. Torna dalla squalifica con una doppietta. 7 su 7 in Serie A dal dischetto

Zaza 6,5: Il palo gli nega la gioia del 2-2 che avrebbe forse cambiato la partita. Tanto movimento e la solita voglia

Sansone 7: Una spina nel fianco per la difesa biancoceleste, specie nella prima frazione (dal 70′ Floro Flores 6: Partecipa all’assedio finale senza pericolosità)

Share Button

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *