Simone Viscardi
No Comments

Pagelle Fiorentina-Inter 3-0: ospiti senza attributi, la Viola le ha Cuadrade

La Fiorentina distrugge un'Inter piatta e senza cattiveria. Cuadrado e Babacar fenomenali dalla distanza, chiude Tomovic nella ripres

Pagelle Fiorentina-Inter 3-0: ospiti senza attributi, la Viola le ha Cuadrade
Decrease Font Size Increase Font Size Text Size Print This Page

Una super Fiorentina asfalta la derelitta Inter di Walter Mazzarri (ma ancora per quanto?) nel posticipo domenicale. Il 3 a 0 del Franchi rispecchia in pieno i valori visti in campo, con una squadra di casa energica e combattiva e degli ospiti praticamente mai scesi in campo. Babacar e Cuadrado spalancano il match con due bolidi da fuori, nel finale è Tomovic a fare a fette la retroguardia interista. Ecco i voti dei protagonisti.

FIORENTINA

NETO voto 6 – Dodò lo sveglia dal torpore sul finire di primo tempo, e lui risponde presente. Per il resto del match può osservare con gioia i suoi compagni – NON PAGANTE

TOMOVIC voto 7 –Più che un centrale adattato sembra l’erede designato di Maicon. Taglia in due la difesa avversaria con una facilità disarmante, e si permette il lusso di segnare il gol della sicurezza – PAZZESCO

RODRIGUEZ voto 6,5 – Sui palloni alti sembra ci sia stampata la scritta “proprietà di Gonzalo”. Le prende tutte lui, dimostrando una capacità di concentrazione invidiabile – MAESTRO

SAVIC voto 7 – Annulla Icardi, raddoppia sulle discese di D’Ambrosio e tiene d’occhio gli inserimenti di Kovacic. In serate come questa è al limite della perfezione – ALLIEVO

ALONSO voto 6 – Si limita a svolgere il compito, anche se ha un paio di intuizioni molto interessanti. D’Ambrosio lo impegna parecchio in fase difensiva – MISURATo

PIZARRO voto 7 – Fa girare la squadra che è una bellezza, grazie al suo innato senso della posizione. Utile anche fase di interdizione, anche se le energie, per forza di cose, calano col passare dei minuti – PROFESSORE

AQUILANI voto 6,5 – Abile negli inserimenti, lotta come un leone quando c’è da ripiegare. Davvero mancava Borja Valero? – ONNIPRESENTE

FERNANDEZ voto 6 – Svaria sulla mediana andando a tappare ogni falla. Ottimo anche nei movimenti senza palla – UTILE (dal 78′ VARGAS S.V.)

KURTIC voto 7 – Il manifesto della sua partita è l’apertura no-look che manda sul fondo Tomovic per il cross. Quantità e qualità, con una buona dose di sfacciataggine. Quello che serviva alla squadra di Montella – RIVELAZIONE

CUADRADO voto 7,5 – Magnifico. Punta tutta la retroguardia facendo scempio dei poveri resti nerazzurri. Quando vede Handanovic non riesce ad esimersi dal fargli male – SPETTACOLARE (dall’86’BRILLANTE S.V. )

BABACAR voto 7 – Fa a sportellate con Vidic sembrando il veterano che non è. Segna e combatte per la squadra, facendo sembrare una notizia positiva l’assenza di Gomez – DETERMINATO (dal 65′ BERNARDESCHI voto 6 – Prova a inserirsi negli spazi lasciati dall’Inter, tenendo sempre in apprensione gli avversari – PUNGENTE )

All. MONTELLA voto 7 – Imbriglia l’Inter con una formazione tutta corsa e sostanza. La balistica è dalla sua parte, esce finalmente dal tunnel di inizio stagione – PRIMAVERA

INTER

HANDANOVIC voto 5 – Media tra il 7 del miracolo su Cuadrado e il 3 dell’intervento da gatto di marmo sul tris di Tomovic. Se stecca anche lui per Mazzarri sono dolori – FERMO

RANOCCHIA voto 5,5 – Qualche buona chiusura ma anche tanta fatica sulle folate viola – NERVOSO (dal 59′ HERNANES voto 6 – Tenta qualche sortita offensiva in mezzo al piattume dei suoi compagni, troppo tardi – PREDICATORE )

VIDIC voto 5,5 – L’atletismo non è più quello dei bei tempi, ma quando può riesce a chiudere con il mestiere. La sensazione è che non sia ancora riuscito a far salire di qualità il pacchetto arretrato – INCOMPIUTO

Dodò, tra i pochi a salvarsi nell'Inter.

Dodò, tra i pochi a salvarsi nell’Inter

JUAN JESUS voto 6 – Meglio dei compagni di reparto, se non altro perchè le proprie caratteristiche gli permettono di correre dietro ai furetti viola – GALLEGGIAMENTO

D’AMBROSIO voto 6 – Si propone, ma è sempre costretto a rientrare sul sinistro per crossare. Quando prova ad andare sul fondo viene sempre respinto con perdite – STATICO

MEDEL voto 6 – Onestamente è impossibile dare l’insufficienza a uno che ci mette sempre tutto questo cuore. Il problema è che ogni tanto occorrerebbe essere utili anche in impostazione – GENEROSO

M’VILA voto 5 – Uno tra lui e Medel è sempre di troppo. Rispetto al cileno ci mette anche meno “garra”, e la prestazione ne risente – SURPLUS

KOVACIC voto 5,5 –  Quasi sempre solo, è costretto a fare possesso palla in solitudine per quasi tutto il primo tempo. Poche accelerazioni delle sue, troppa confusione – INGABBIATO

DODO’ voto 6 – L’unico capace di saltare l’uomo in qualche occasione e di creare superiorità numerica. Giustamente Mazzarri lo toglie – MIGLIORE (dal 68′OBI voto 5,5 – Con Mbaye in panchina stupisce la sua scelta come terzino sinistro. Come sempre poche idee e ben confuse – MALE )

OSVALDO voto 6 – Quantomeno ci mette la personalità. La serata è ovviamente storta, ma eclissarsi non sarebbe stata la soluzione migliore – CORAGGIOSO (dal 75′ PALACIO voto 6 – Entra e sfiora il gol del 2-1. Un attimo dopo la Viola fa il terzo, e scendono le luci – INTERROTTO )

ICARDI voto 4 – Non tocca un pallone che sia uno. Nè cerca di proporsi per farlo. Una bella apertura per Palacio a risultato compromesso e nient’altro – CHI L’HA VISTO?

All. MAZZARRI voto 4 – Complimenti per la reazione dopo la disfatta casalinga di 7 giorni fa. Squadra senza attributi e senza cattiveria, involuta terribilmente nel giro di una settimana – BLACKOUT

Simone Viscardi (@simojack89)

Share Button

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *