Giuseppe Folchini
No Comments

Arrivano le Senti-niente: le sentinelle che difendono ciò che non c’è

Contro i diritti (non riconosciuti) LGBTI. Sentinelle in Piedi in piazza con un libro

Arrivano le Senti-niente: le sentinelle che difendono ciò che non c’è
Decrease Font Size Increase Font Size Text Size Print This Page

SENTINELLE CONTRO I DIRITTI LGBTI– Ecco si, ci mancavano solo le Sentinelle in Piedi in questo sconclusionato Paese.  Domenica 5 Ottobre  in 100 piazze italiane, il gruppo si è ritrovato per protestare contro i diritti assegnati a gay lesbiche e  transessuali- ma quali sono ?- e alle unioni civili. Le Sentinelle in Piedi  si dichiarano apartitiche e aconfessionali. Sulla prima definizione, potrei anche concordare. Del resto chi – di questi tempi- prende la tessera di un partito? Poi succede come al PD che ne smarrisci 400mila. Aconfessionale,  con tutti i sacerdoti e attivisti parrocchiali che vi gravitano intorno, qualche  dubbio lo avrei.

locandina sentinelle in piedi

locandina sentinelle in piedi

VITTIMISMO –Gli aderenti alla manifestazione, con un libro in mano, si sono posizionati a due metri di distanza l’uno dall’altra, tutti rivolti nella stessa direzione e senza pronunciare una parola. Atteggiamento che tengono anche nelle pagine FB non ribattendo a critiche e commenti coloriti. Low profile e vittimismo per approcciare. Costoro spiegano che non sono omofobi, bensì vogliono esprimere dissenso contro il disegno di legge Ivan Scalfarotto.

LA LEGGE SCALFAROTTO-  Una proposta che -sostanzialmente- vuole uniformare le aggravanti,  già previste dalla Legge Mancino, per i reati commessi con motivazioni razziste o xenofobe e pensate un po’  anche contro la “cattofobia”, a quelli commessi per ragioni legate al genere e comportamento sessuale. La libertà di espressione che le Sentinelle in Piedi  vogliono tanto difendere, forse.  è quella di insulto. A meno che  abbiate mai sentito qualcuno gridare, ad omosessuali o lesbiche, “sei diversamente sessuale ” e successivamente aprire un civile dibattito. Non solo, si battono per la difesa della famiglia. La loro perché  quelle LGTBI non lo sono, non penserete che due donne o due uomini provino amore. Oppure volete far adottare un bimbo da queste coppie? Per carità meglio orfano.

I DIRITTI CIVILI QUESTI SCONOSCIUTI- Forse non dovrei contribuire a dare notorietà ad un movimento piuttosto esiguo. Ma sappiamo benissimo che l’Italia, in tema di diritti civili,  se la gioca alla pari con il Gabon ( senza offesa eh, ho tirato a caso!) Per chi ha la memoria corta,  fino agli anni 80 -nel codice penale- era prevista l ‘attenuante del delitto d’onore, casomai qualche maschio etero desiderava  risolvere senza divorzio il matrimonio. E tornando al presente, il pericolosissimo DL Scalfarotto, è così prioritario che giace in commissione al Senato da quasi un anno.
Insomma  le Sentinelle in Piedi  protestano contro diritti che ancora non sono stati riconosciuti– tranne qualche registro di unioni civili locali- e che non si ha nemmeno tutta questa fretta di farlo – Illuminati

Share Button

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *