Simone Viscardi
No Comments

Dall’Empoli alla Nazionale, la favola di Rugani

Il difensore dei toscani è sempre più vicino alla prima convocazione per l'Italia. Rugani non sarà il solo debuttante nei prossimi impegni azzurri

Dall’Empoli alla Nazionale, la favola di Rugani
Decrease Font Size Increase Font Size Text Size Print This Page

Dopo Zaza, ecco Rugani. Antonio Conte non fa distinzioni d’età e di squadra di provenienza, e per la sua Italia è pronto a convocare un altro debuttante. Daniele Rugani, difensore classe ’94 dell’Empoli, sarà con tutta probabilità integrato al gruppo che affronterà settimana prossima l’Azerbaigian e Malta.

Graziano Pellè, bomber del Southampton

Graziano Pellè, bomber del Southampton

SACCHEGGIO UNDER – Tutto con buona pace di Gigi Di Biagio, ct degli Azzurrini che vede partire un altro grosso calibro della sua squadra. Rugani, nato ventanni fa a Lucca, ha debuttato con la maglia dell’Empoli nella scorsa stagione, divendendo immediatamente un perno imprescindibile della squadra di Sarri, promossa a fine stagione nella massima serie. Il debutto in Serie A non è stato particolarmente traumatico per Daniele, che ha nuovamente dimostrato le sue doti di predestinato. Il suo futuro potrebbe essere a tinte bianconere, visto che il suo cartellino è posseduto a metà dalla Juventus, ma il suo presente è sempre più azzurro. Rimarrà per il momento nell’Under l’altro gioiellino difensivo, il doriano – ma di proprietà della Roma – Alessio Romagnoli. Certo, se le prestazioni del “Nuovo Nesta” dovessero essere in linea con quella espressa nel recente derby, sarà difficile non vederlo in un futuro molto prossimo con la maglia dell’Italia.

ALTRE NOVITÁ – Rugani non sarà la sola novità di questa settimana azzurra. Antonio Conte non è rimasto indifferente alle recenti ottime prestazioni di Graziano Pellè, ed è fermamente convinto nel metterlo in rosa. L’attaccante del Southampton ha iniziato alla grandissima la sua esperienza in Premier League, zittendo i detrattori che lo volevano sfondareti solo in un campionato dalle difese “allegre” come quello olandese. Le contemporanee assenze di Pirlo e De Rossi porteranno l’ex tecnico juventino a riconvocare Thiago Motta, uno dei principali imputati nel disastroso Mondiale prandelliano, ma migliore in campo nel successo del Psg sul Barcellona in Champions League.

BALO ANCORA FUORI – Paga il pessimo momento del Liverpool Mario Balotelli. La punta bresciana rimarrà nuovamente a casa, lasciando il posto a Osvaldo e Destro. Sicuri del posto in attacco Immobile e Zaza.

Simone Viscardi (@simojack89)

Share Button

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *