Jacopo Bertone
No Comments

Champions League, la top 11 della settimana

E' andata in scena la seconda serie di partite della fase a gironi, che ha come al solito regalato sorprese, goal ed emozioni! ecco i migliori 11 scelti dalla redazione

Champions League, la top 11 della settimana
Decrease Font Size Increase Font Size Text Size Print This Page
La top 11 della seconda giornata di Champions League

La top 11 della seconda giornata di Champions League

Risultati strabilianti, belle partite e goal mozzafiato in queste due giornate di Champions League, SportCafe24 ha raccolto per voi i migliori 11 interpreti giocatori di questa settimana pallonara dal sapore europeo.

NEUER – La saracinesca teutonica ha messo su una prestazione super nell’anticipo di Champions contro i sovietici del CSKA, risultando come al solito decisivo per la risicata vittoria per 1-0 di questo Bayern un po’ singhiozzante ma sempre fortissimo.

LUIZ – Il ricciolone ex-Chelsea ha dichiarato di aver preferito Parigi a Barcellona non solo per motivi economici ma anche tecnici: si è mostrato buon profeta contribuendo con un goal al successo dei francesi sui catalani.

POLYAKOV – Premiamo questo arcigno difensore del Bate Borisov che con un goal ha contribuito al successo della propria squadra, vista da tutti come vittima sacrificale del girone e che adesso si rilancia nel discorso qualificazione.

GODIN – Come diavolo fa quest’uomo a far suo ogni singolo pallone volante che passi dalle sue parti? un mistero, mentre invece è molto più concreto ciò che questo straordinario difensore fa ogni volta che scende in campo: insuperabile!

TURAN – Non è la sua miglior serata, ma rimane comunque l’uomo con più talento in una squadra tanto operaia quanto vincente: suo il goal che affossa la Juve di un’attapiratissimo Allegri, complimenti per  l’opportunismo!

MATIC – Decide una partita rivelatasi molto più intricata del previsto per l’11 di Mourinho, cose che possono capitare in Champions League ma va dato merito al Chelsea e a Matic in particolare di essere riusciti a risolvere l’inghippo.

MARCELINHO – Lui come tutto il Ludogorets si rende protagonista di una prestazione leggendaria in Champions contro il Real che a causa di qualche episodio e di PARECCHI fischi dubbi non viene premiata con la vittoria, andrà meglio la prossima…

SON – Un goal e un assist per questo laterale di centrocampo con gli occhi a mandorla e un piedino tutt’altro che disprezzabile.Le aspirine potrebbero aver trovato l’ennesimo grande talento da lanciare nel calcio che conta.

TOTTI – Dopo la ridicola uscita del profilo twitter del Manchester City, era più che mai scontato che il Capitano in Champions “purgasse” i campioni d’Inghilterra con una rete tanto bella quanto importante per far vedere che la Roma c’è, eccome!

MARTINEZ – Relegato in panchina per motivi misteriosi entra e nel finale recupera da solo una partita già persa, rischiando anche l’infortunio in occasione del suo secondo goal, il Porto non può prescindere dal suo bomber colombiano.

WELBECK – L’anglo-ghanese rifila la sua prima tripletta in Champions ai turchi del Galatasaray dimostrando che il Manchester United non solo non sa più comprare, ma neanche vendere! Grandissima prestazione, fatta non solo di goal ma anche di corsa e spirito di sacrificio, l’ex pupillo di Sir Alex potrebbe essere arrivato nella squadra giusta per esplodere.

Jacopo Bertone (@JackSpartan92)

Share Button

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *