Alex Rivolta
No Comments

Lazio: per lo stadio delle Aquile si valuta una nuova zona

Novità nel progetto legato al nuovo stadio della Lazio che dovrebbe essere costruito in un'area di 100 ettari fra Flaminia, Salaria e Tiberina

Lazio: per lo stadio delle Aquile si valuta una nuova zona
Decrease Font Size Increase Font Size Text Size Print This Page

Ennesima puntata legata al progetto di costruzione della Lazio, il progetto partito nel 2009 è ancora fermo solamente al piano cartaceo in attesa che vengano definite tra le altre cose l’area in cui potrà sorgere “Lo Stadio delle Aquile” tanto voluto, almeno a parole, dal presidente Claudio Lotito.

NUOVA AREA – Dopo il fallimento del primo progetto in collaborazione con i fratelli Mezzaroma a causa del rischio enondazione del Tevere nell’area in cui doveva sorgere l’impianto, la nuova zona che verrà vagliata è una distesa di 100 ettari che tocca le aree di Flaminia, Salaria e Tiberina. Come normale che sia l’idea è quella di creare uno stadio polifunzionale che sia vivo 365 giorni all’anno fornendo anche altri servizi oltre alla semplice partita di calcio, permettendo al tifoso della Lazio di vivere l’impianto anche per altre attività commerciali.

L’IMPIANTO – Per quanto riguarda il calcio l’idea è di costruire uno stadio in stile inglese con tribune attaccate al campo da gioco, senza barriera protettive come già accade anche allo Juventus Stadium di Torino, con una capienza totale di circa 55 mila persone divise su due anelli. La copertura dell’impianto sarà in poliestere con dei led luminosi che creeranno il logo della Lazio anche al buio la sera.

Lotito ha richiesto che gli venga fornito un piano preciso per continuare il progetto che se dovesse superare tutte le fasi preliminari porterebbe all’inizio dei lavori che, salvo intoppi, porterebbero i biancocelesti a giocare nella loro nuova casa nel giro di 3 anni. A domanda precisa sull’eventuale abbandono del progetto nuovo stadio Lotito ha tenuto a specificare che lui è pronto a procedere ma sta aspettando che gli vengano fornite garanzie sull’area di costruzione visti i problemi avuti in passato col terreno dei Mezzaroma sottolineando però che il progetto non è stato assolutamente accantonato e che se gli sarà permesso la Lazio avrà nel minor tempo possibile un nuovo impianto in cui giocare, totalmente dedicato ai colori biancocelesti.

Alex Rivolta

Share Button

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *