Alex Rivolta
No Comments

Xavi e le sue 143 sinfonie europee

Con la partita di ieri, il regista del Barcellona Xavi, ha toccato le 143 presenze in Champions League, superando grandi campioni come Giggs e Raul

Xavi e le sue 143 sinfonie europee
Decrease Font Size Increase Font Size Text Size Print This Page
xavi hernandez barcellona

Xavi Hernandez, da sempre nel Barcellona e recordman di presenze in Champions League

Con i 21 minuti di gioco nella sconfitta rimediata ieri sera dal Barcellona Xavi Hernandez ha toccato quota 143 presenze in Champions League, tutte con la maglia blaugrana, superando due mostri sacri come Raul e Ryan Giggs fermi rispettivamente a 142 e 141.

LE 143 SINFONIE DEL MAESTRO – E pensare che è stato vicino a non raggiungere questa quota visto che in estate il suo trasferimento negli Stati Uniti sembrava cosa fatta, dopo una vita in Catalogna era pronto a chiudere la carriera in un campionato più soft anche a causa del fatto che il Barcellona acquistando Ivan Rakitic dal Siviglia gli aveva mandato qualche segnale dubbio sul suo futuro utilizzo nel club. Alla fine però la partenza per gli USA è stata rimandata avendo scelto di firmare per un altro anno, troppo forte la voglia di competere ancora ad alti livelli, questa volta guidato dalla panchina da quel Luis Enrique che fu anche suo compagno di squadra. L’inizio non è stato all’insegna della titolarità visto che l’allenatore comunque sembra preferirgli Rakitic ma Xavi è e rimane un’alternativa sicura e di assoluto livello nonostante le 34 primavere abbiano un pò spinto al ribasso le sue prestazioni che lo hanno portato a conquistare qualsiasi titolo possibile sia con il club – con il quale insieme a Pirlo ha ridefinito il ruolo di regista di centrocampo grazie ad un decennio al top piazzandosi spesso nel podio del pallone d’oro – che con la nazionale spagnola a cui ha detto addio in estate dopo il naufragio della squadra in Brasile.

Vedremo fino a dove Xavi deciderà di alzare l’asticella delle presenze in Champions League, sicuri che comunque quando verrà chiamato in causa sarà sempre protagonista come negli anni d’oro del Tiki Taka e del Guardiolismo.

Share Button

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *