Davide Terraneo
No Comments

Atletico Madrid-Juventus 1-0: Turan gela i bianconeri

Al Vicente Calderon i colchoneros conquistano il successo con la zampata di Arda Turan da pochi passi. Doccia fredda per la Juventus, sconfitta nel finale

Atletico Madrid-Juventus 1-0: Turan gela i bianconeri
Decrease Font Size Increase Font Size Text Size Print This Page

Prima sconfitta stagionale per la Juventus di Massimiliano Allegri, trafitta dalla stoccata nel finale di Arda Turan. L’incontro del Vicente Calderon ha comunque mostrato un netto equilibrio tra le due formazioni schierate, apparse entrambe eccessivamente impaurite di subire gol. La melina insistita e inconcludente con cui i bianconeri hanno gestito l’impostazione della loro manovra per quasi tutto l’incontro è sintomo di un timore reverenziale inadatto a una squadra che desidera imporsi in Europa. Non che i colchoneros siano stati in grado di mostrare lo stile sbarazzino predicato in alcune occasioni da Simeone. Alla fine però sono gli spagnoli a festeggiare, e la pioggia di ammonizioni ai danni dei giocatori della Vecchia Signora nel finale certifica un nervosismo che non si addice a un club che cerca di imporre il proprio dominio anche fuori dai confini nazionali. Ben venga allora, almeno per il momento, che i greci dell’Olympiakos siano naufragati in Svezia, rendendo più intrigante un girone che ora vede tutti i 4 partecipanti appaiati a quota 3 punti. Ora però bisogna già voltare pagina e pensare al big match di campionato, dove la Juventus dovrà affrontare la Roma per un primo verdetto sulla squadra da inseguire in Serie A. Non c’è tempo per i rimpianti.

TABELLINO

FORMAZIONI:

Atletico Madrid (4-2-3-1): Moya, Juanfran, Miranda, Godin, Ansaldi; Tiago, Koke; Saul (53′ Griezmann), Raul Garcia, Arda Turan (89′ Siqueira); Mandzukic (84′ Mario Suarez).

Juventus (3-5-2): Buffon, Caceres (78′ Pereyra), Bonucci, Chiellini; Evra, Vidal (83′ Morata), Marchisio, Pogba, Lichtsteiner (89′ Giovinco); Tevez, Llorente.

AMMONITI:

Ansaldi, Garcia (AM), Bonucci, Chiellini, Pogba, Lichtsteiner, Giovinco, Morata (J)

MARCATORE:

75′ Arda Turan

ARBITRO:

Felix Brych

FINISCE QUI!! FESTEGGIA L’ATLETICO!!! I COLCHONEROS RESPINGONO SENZA PATEMI L’ASSALTO JUVENTINO E DIFENDONO L’1-0 CONQUISTATO GRAZIE AL GOL DI ARDA TURAN!! TANTI RIMPIANTI PER I BIANCONERI!! 1-0 LO SCORE CONCLUSIVO!

95′ – Ammonito Giovinco per aver palesemente controllato di braccio il pallone all’interno dell’area avversaria. Pochi secondi al termine.

94′ – L’Atletico gioca a far carambolare il pallone contro i difensori della Juve, conquistando due angoli consecutivi.

92′ – Rimane a terra Raul Garcia dopo uno scontro con Pogba. Il tempo scorre inesorabile, probabilmente verrà allungato l’extra time.

90′ – Giallo per Pogba, reo di aver falciato da dietro Miranda. Intanto segnalati 4 minuti di recupero.

88′ – Ultimo cambio per Allegri, che toglie Lichtsteiner per inserire Giovinco. Poco chiaro il modulo adottato dalla Juve in questo finale. Intanto anche Simeone spende l’ultima sostituzione, con Siqueira che rileva Arda Turan.

85′ – Ammonito Lichtsteiner per un intervento scomposto ai danni di un avversario intento a proteggere la sfera. Molto nervosi i biancoeri in questa fase. Ammonito anche Morata per un intervento da dietro su Turan, anche se in realtà lo spagnolo ha prima toccato il pallone.

82′ – Esce Vidal, che lascia il posto a Morata. Atteggiamento molto più offensivo ora per i torinesi, mentre Simeone si tutela togliendo Mandzukic per inserire Mario Suarez.

80′ – Rischia l’autogol l’Atletico! Lichtsteiner entra in area dal lato corto e cerca un compagno con un retropassaggio rasoterra: l’intervento in scivolata di un difensore manda la palla a fil di palo, rischiando un clamoroso autogol. Nulla di fatto sul corner successivo.

78′ – Problemi fisici per Caceres, che esce sostituito da Pereyra. Passa ad un 4-3-1-2 la formazione ospite.

75′ – RETEEEEEE!!!! ATLETICO MADRID IN VANTAGGIO!!! ARDA TURAN!!! CROSS DI JUANFRAN PER MANDZUKIC CHE MANCA L’IMPATTO CON LA SFERA, MA SUL SECONDO PALO SBUCA ARDA TURAN CHE DI PRIMA INFILA BUFFON DA POCHI PASSI!! 1-0 PER I COLCHONEROS!!

72′ – Ci prova Tevez, che salta un avversario con una finta ma vede murata la sua conclusione da una scivolata di Godin.

67′ – La Juve continua con il fraseggio tra centrocampisti e difensori, senza essere in grado di procurarsi spazi. Il pubblico del Calderon non gradisce.

63′ – Giallo anche per Ansaldi, che entra in ritardo da dietro su Lichtsteiner.

59′ Occasione per l’Atletico! Cross basso dalla destra di Turan, la palla attraversa l’area piccola e sbatte contro il braccio largo di Caceres rischiando di carambolare in rete, prima di venire salvata da Buffon. Rivedendo le immagini l’impressione è che potesse essere concesso un calcio di rigore per i madrileni.

57′ – Ammonito Chiellini, che dopo aver perso ingenuamente palla sulla fascia trattiene Arda Turan in modo irregolare.

55′ – Anche Raul Garcia, come già Bonucci nel primo tempo, finisce sul taccuino del direttore di gara. Il capitano della squadra di casa atterra Tevez e viene ammonito. Sulla successiva punizione Pogba calcia sul primo palo non riuscendo ad inquadrare la porta.

53′ – Primo cambio per i colchoneros: esce Saul ed entra l’acclamato Griezmann. Prova a dare una scossa all’incontro Simeone.

51′ – Reagisce ora la Juve, che tiene palla nella metà campo avversaria. Non ci sono varchi per l’azione bianconera, e il gioco ristagna lontano dalla porta di Moya.

48′ – Inizia meglio l’Atletico, che cerca subito di entrare nell’area di Buffon senza però essere in grado di tirare.

SI RICOMINCIA! AL VIA LA RIPRESA AL CALDERON, SI RIPRENDE DALLO 0-0!

FORMAZIONI DI NUOVO IN CAMPO, FRA POCO INIZIERA’ LA SECONDA FRAZIONE DI GIOCO!

LIVE SECONDO TEMPO

FINISCE IL PRIMO TEMPO! 0-0 AVARO DI EMOZIONI, FINORA IL TATTICISMO DOMINA SULLO SPETTACOLO!

45′ – Ci sarà un minuto di recupero in questo primo tempo. Occasioni poche e grezze, ma il clima è caldissimo.

36′ – La formazione torinese fatica a trovare spazi per tentare di centrare il bersaglio, e si affida ad un giro palla insistito che provoca ripetuti fischi del Calderon. Poco spettacolo finora, il tatticismo ha la meglio.

33′ – Ci prova Pogba! Il talentuoso francese vince un rimpallo a una ventina di metri dalla porta avversaria, ma il suo destro a giro esce alla sinistra di Moya.

32′ – Punizione dalla trequarti per l’Atletico, con Godin che colpisce di schiena dal limite dell’area e manda alto sopra la traversa un pallonetto lento e prevedibile.

29′ – Scontro tra Arda Turan e Lichtsteiner a centrocampo, con il giocatore del club madrileno che rimane a terra per circa un minuto. Il trequartista riprende regolarmente il gioco qualche istante dopo.

25′ – Occasione per Mandzukic! Vidal perde un pallone rischiosissimo pochi metri fuori dalla propria area, ma il tiro del bomber croato non è abbastanza velenoso e trova la risposta in tuffo di Buffon.

20′ – Ancora Atletico in avanti, con Arda Turan che tocca per Mandzukic: il tacco dalla linea di fondo del croato viene smorzato da Vidal in scivolata. Inutili e probabilmente ingiustificate le proteste degli spagnoli per un presunto tocco con il braccio del cileno.

19′ – Cross sballato di Koke dalla fascia destra, Buffon blocca senza difficoltà. Tanta fisicità e poche occasioni finora.

13′ – Ammonito Bonucci per una gomitata su Mandzukic in uno scontro aereo sulla linea mediana.

10′ – Arriva il primo squillo della Juventus, con Llorente che controlla un lancio di Bonucci e scarica per Marchisio, ma il tiro dalla distanza del centrocampista italiano finisce ampiamente a lato.

5′ – Primo tentativo dell’Atletico Madrid, con Raul Garcia che in avvitamento gira di testa un cross a mezz’altezza, ma la sfera finisce fuori di molto.

3′ – Ritmi piuttosto bassi fino a questo momento, con le due squadre che si studiano e fanno possesso.

SI PARTE! E’ LA JUVENTUS A GIOCARE IL PRIMO PALLONE DELLA SERATA!

LE SQUADRE ENTRANO IN CAMPO IN UN VICENTE CALDERON GREMITO PER L’OCCASIONE! SOLO POCHI ISTANTI ALL’INIZIO DELL’ATTESISSIMO MATCH!

LIVE PRIMO TEMPO

FORMAZIONI UFFICIALI

Atletico Madrid (4-2-3-1): Moya, Juanfran, Godin, Miranda, Ansaldi; Tiago, Koke; Raul Garcia, Saul, Arda Turan; Mandzukic. All. Simeone

Juventus (3-5-2): Buffon, Chiellini, Bonucci, Caceres; Evra, Pogba, Marchisio, Vidal, Lichtsteiner; Tevez, Llorente. All. Allegri

Si inizia a fare sul serio per la Juventus in Champions League. La formazione allenata da Massimiliano Allegri, dopo aver ospitato il modesto Malmoe, sarà impegnata nel campo più difficile del girone, il Vicente Calderon, stadio dell’Atletico Madrid. I colchoneros, reduci dalla sconfitta in Grecia, hanno disperato bisogno di punti per poter cercare di continuare il loro percorso, mentre il tecnico toscano cerca di proseguire il percorso netto tra campionato e coppa.

STATISTICHE – I precedenti sono tutti molto distanti dal punto di vista temporale, considerato che le due squadre si sono affrontate cinque volte soltanto nella Coppa delle Fiere, tra il 1963 e il 1965. In quelle occasioni la Juventus si è imposta per ben 4 volte, perdendo il 19 maggio 1965 proprio nella capitale spagnola. Il dato statistico più preoccupante per i torinesi è che la formazione spagnola non perde tre partite di fila in Champions League dal 1984, e la squadra di Simeone viene dai ko nella finale di maggio (per la verità arrivato ai supplementari) e nell’esordio con l’Olympiakos. Destino curioso per Allegri, che avrebbe dovuto fronteggiare i colchoneros alla guida del Milan nella scorsa stagione, quando venne esonerato un mese prima degli ottavi di Champions. Una motivazione in più per l’esperto allenatore, che ha risposto a suon di risultati alla diffidenza dell’ambiente bianconero.

Diego Pablo Simeone, ex giocatore dell'Inter e attuale allenatore dell'Atletico Madrid

Diego Pablo Simeone, ex giocatore dell’Inter e attuale allenatore dell’Atletico Madrid

PROBABILI FORMAZIONI – Qualche dubbio sulla formazione da schierare per Diego Simeone, che potrebbe far scendere in campo i suoi con un 4-2-3-1, ma non è da escludere che il “Cholo” opti per un più premuroso 4-4-2. Il ballottaggio a centrocampo è tra Gabi e Mario Suarez, mentre Mandzukic è sicuro di essere il punto di riferimento dei madrileni. Per quanto riguarda la Juventus, quasi certo che si insista con il 3-5-2 in grado di regalare tante gioie. Se al fianco di Tevez è quasi sicuro di giocare Llorente, il dubbio principale per la fascia sinistra rimane il solito confronto Evra-Asamoah, con il francese che dovrebbe sedersi in panchina.

Atletico Madrid (4-2-3-1): Moya, Ansaldi, Godin, Miranda, Juanfran; Gabi, Tiago; Koke, Arda Turan, Raul Garcia; Mandzukic.

Juventus (3-5-2): Buffon, Chiellini. Bonucci, Caceres; Asamoah, Vidal, Marchisio, Pogba, Lichtsteiner; Tevez, Llorente.

QUOTE SCOMMESSE – Per chi volesse aggiungere un po’ di pepe all’incontro piazzando una scommessa, la vittoria della squadra di casa è quotata 2,30, meno del pareggio (3,20) e del successo della Juventus (3,30). Difficile vedere una valanga di reti, dato che over (2,30) e goal (1,95) risultano ben più redditizie di under (1,55) e no goal (1,75).

Share Button

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *