Antonio Guarino
No Comments

Champions League: Martinez salva il Porto, Chelsea e Bayern di misura

Pareggio anche tra APOEL-Ajax e Schalke-Maribor. Bilbao ko

Champions League: Martinez salva il Porto, Chelsea e Bayern di misura
Decrease Font Size Increase Font Size Text Size Print This Page

Ecco tutti i risultati finali della seconda giornata di Champions League:

GIRONE E

CSKA MOSCA – BAYERN MONACO 0 – 1 (21′ rig. Müller)

LE FORMAZIONI UFFICIALI:

CSKA MOSCA (4-1-4-1): Akinfeev; Fernandes, Ignashevich, V. Berezutskiy, Shchennikov; A. Berezutskiy; Natcho, Tosic, Eremenko, Milanov; Musa.

BAYERN MONACO (4-2-3-1): Neuer; Lahm, Dante, Benatia, Bernat; Alonso, Alaba; Gotze, Müller, Robben; Lewandowski.

PRESENTAZIONE DELLA GARA – Il match dell’Arena Chimki apre il programma odierno: alle ore 18.00, infatti, i padroni di casa del CSKA Mosca, reduci dal pesante ko dell’Olimpico di due settimane fa, sono chiamati ad un altro impegno proibitivo contro la corazzata bavarese di Pep Guardiola, capace di imporsi nel freddo russo già nella passata edizione per 3-1. Tra le fila moscovite pesa non poco l’assenza in attacco di Dzagoev, che sarà verosimilmente sostituito dal giovane nigeriano Ahmed Musa. Nel Bayern, invece, non saranno del match i vari Ribery, Schweinsteiger e Thiago Alcantara, mentre è in dubbio anche la presenza di Jerome Boateng, match-winner nella gara d’esordio dell’Allianz Arena contro il Manchester City. Anche i bookmakers evidenziano, nelle loro proiezioni, il grande divario tecnico tra le due formazioni: il successo esterno dei Campioni di Germania è quotato 1,33 volte la posta, mentre il pari finale e la vittoria interna dei russi pagano, rispettivamente, 5,00 e 9,00 volte la puntata scommessa. Arbitra lo scozzese William Collum.

MANCHESTER CITY – ROMA 1-1 (5′ Aguero – 22′ Totti)

LE FORMAZIONI UFFICIALI:

Man. City: Hart, Zabaleta, Kompany, Demichelis, Clichy, Navas, Fernandinho, Touré, Silva, Agüero, Džeko.

Roma: Skorupsk, Yanga-Mbiwa, Cole, Maicon, Manolas, Nainggolan, Pjanić, Keita, Florenzi, Totti, Gervinho.

PRESENTAZIONE – E’ il vero e proprio esame di maturità per la formazione di Rudi Garcia, che ha brillantemente esordito in casa strapazzando il malcapitato CSKA Mosca. Odore già di ultima spiaggia, invece, per Manuel Pellegrini e i suoi Citizens, chiamati giocoforza a portare a casa l’intera posta in palio per tenere vive le chances di qualificazione dopo il ko nel finale rimediato in casa del Bayern Monaco. Nelle fila inglesi mancherà sicuramente il fantasista transalpino Nasri, mentre sono in dubbio Nastasic e Fernando. Di contro la Roma dovrà fare i conti le assenze di lungo termine come quelle di Astori, Castan, Strootman e De Rossi. Si prevede una partita spettacolare ed equilibrata, con ambo le formazioni votate all’attacco: la pensano diversamente i bookmakers, che quotano il successo del City a 1,65 volte la posta, contro il 5,00 del blitz giallorosso e il 4,20 del pari finale. Fischio d’inizio affidato all’olandese Bjorn Kuipers.

GIRONE F

APOEL NICOSIA – AJAX 1-1 (31′ rig. Manduca – 28′ Andersen)

LE FORMAZIONI UFFICIALI:

APOEL: Pardo, Mario Sergio, Amorim, Carlao, Antoniades, Vinitius, Morais, Tiago Gomes, Aloneftis, Manduca, Sheridan.

Ajax: Cillessen; Van Rhijn, Veltman, Moisander, Boilesen; Klaassen, Viergever, Serero; Schöne, Sigthórsson, Andersen.

PRESENTAZIONE – I Lancieri d’Olanda, dopo il convincente pari strappato in casa al temibile PSG, provano a conquistare punti preziosi in ottica qualificazione. Il compito, però, non è dei più semplici: ad attenderli, infatti, ci sono gli ostici ciprioti dell’APOEL, che ben hanno figurato quindici giorni fa nella cornice del “Camp Nou”, da cui sono usciti sconfitti solo con un gol di Piquè. Gli undici titolari che scenderanno in campo dovrebbero contare sui migliori effettivi, con l’unico dubbio legato alla presenza dal primo minuto del centrocampista danese dell’Ajax, Lasse Schone. Agli occhi dei bookmakers il match appare piuttosto equilibrato: il “GSP Stadium” di Nicosia è un fortino caldo e passionale, tant’è che la vittoria degli uomini di Giorgos Donis paga ben 3,00 volte l’importo scommesso, mentre il pari finale e il successo dei Campioni d’Olanda è dato, rispettivamente, a 3,25 e 2,38 volte la posta. Dirige la gara il fischietto serbo Milorad Mazic.

PSG – BARCELLONA 3-2 (9′ David Luiz, 26′ Andersen, 54′ Matuidi – 11′ Messi, 56′ Neymar)

LE FORMAZIONI UFFICIALI:

Paris St-Germain: Sirigu, Marquinhos, Maxwell, Van der Wiel, David Luiz, Lucas, Thiago Motta, Matuidi, Verratti, Pastore, Cavani.

Barcellona: Ter Stegen, Rakitic, Sergio, Pedro, Iniesta, Messi, Neymar, Mascherano, Alba, Alves, Mathieu.

PRESENTAZIONE – Insieme a City-Roma, il match del “Parco dei Principi” è la gara di cartello di questo martedì di Champions. La squadra di Laurent Blanc viene da risultati e prestazioni tutt’altro che esaltanti (tra cui l’1-1 dell’esordio all’Amsterdam Arena), cui si affiancano le assenze forzate dell’ex Ibrahimovic, di Lavezzi e il dubbio Thiago Silva. Tutt’altra situazione, invece, sul versante spagnolo: Luis Enrique è partito forte in campionato e può contare su tutti i suoi effettivi, nonché su di un Neymar in condizioni a dir poco eccelse. Nella stagione 2012/13 i catalani eliminarono i parigini dalla competizione, imponendosi nel doppio confronto dei quarti di finale grazie proprio al 2-2 strappato in casa del PSG. Le proiezioni dei bookmakers rispecchiano lo stato di forma completamente opposto delle due squadre: il successo blaugrana paga un’invitante quota di 1,95, mentre praticamente appaiate a 3,75 e 3,60 volte la posta sono il successo dei Campioni di Francia e il pari finale. Direzione di gara affidata al nostro Nicola Rizzoli.

GIRONE G

SPORTING LISBONA – CHELSEA 0-1 (33′ Matic)

LE FORMAZIONI UFFICIALI:

Sporting: Rui Patricio, Cedric, Mauricio, Sarr, Silva, William, Mario, Adrien, Carrillo, Nani, Slimani.

Chelsea: Courtois, Ivanovic, Cahill, Terry (c), Filipe Luis, Matic, Fabregas, Schurrle, Oscar, Hazard, Diego Costa

PRESENTAZIONE – Lo “Special One” fa ritorno in patria: i “Blues” di Josè Mourinho fanno visita ai biancoverdi lusitani dell’ex Manchester United, Nani. Le due compagini sono appaiate in classifica ad 1 solo punto, rimediato nell’esordio di due settimane fa nelle gare inaugurali della fase a gironi di Champions League. Entrambi gli allenatori potranno contare sui loro migliori uomini: da segnalare solo le indisponibilità, nel Chelsea, di Ramires e Drogba, mentre il tecnico dello Sporting, Marco Silva, fa leva sul calore del suo pubblico per intimorire la folta cernita di fuoriclasse della compagine inglese. L’evidente supremazia tecnica del Chelsea è rispecchiata anche dalle quote scommesse dei bookmakers, che pagano 1,80 volte la posta il suo successo nella bolgia del “José Alvalade”. Viceversa, il pari finale è quotato a 3,30, mentre la vittoria della squadra portoghese offre la possibilità di portare a casa 5,00 volte l’importo giocato. Arbitro del match sarà lo spagnolo Antonio Mateu Lahoz.

SCHALKE O4 – MARIBOR 1-1 (56′ Huntelaar – 37′ Bohar)

LE FORMAZIONI UFFICIALI:

Schalke 04: Fahrmann, Fuchs, Neustadter, Matip, Aogo, Ayhan, Choupo Moting, Barnetta, Boateng, Draxler, Huntelaar.

Maribor: Handanovič, Šuler, Mejač, Rajčevič, Viler, Filipović, Ibraimi, Vršič, Bohar, Mertelj, Tavares

PRESENTAZIONE – Nella sua Gelsenkirchen, lo Schalke 04 prova ad aggiudicarsi tre punti fondamentali in ottica qualificazione. Dopo l’ottimo punto strappato a “Stamford Bridge” e il successo di sabato in campionato nel derby della Westfalia contro il Borussia Dortmund, il tecnico teutonico Jens Keller – nonostante le numerose assenze, tra cui spiccano quelle di Howedes, Felipe Santana e Farfan – vuole dare continuità ai risultati finora raccolti. Di fronte ci saranno gli sloveni del Maribor, capaci di fermare in casa lo Sporting Lisbona nella gara d’esordio ed intenzionato a giocare un brutto scherzo anche ai più quotati avversari tedeschi. Le proiezioni dei bookmakers non lasciano spazio ad eventuali interpretazioni: Schalke 04 nettamente favorito, il cui successo paga 1,33 volte la posta, mentre le possibilità che il Maribor torni indenne dalla trasferta in Germania pagano – rispettivamente – 5,00 volte per il pari e ben 9,00 volte per il successo sloveno. Dirige l’incontro il fischietto spagnolo Carlos Velasco Carballo.

GIRONE H

BATE BORISOV – ATHLETIC BILBAO 2-1 (18′ Polyakov, 41′ Karnitski – 44′ Aduriz)

LE FORMAZIONI UFFICIALI:

BATE: Chernik, Khagush, Filipenko, Mladenović, Polyakov; Yablonski, Karnitski, A.Volodko, M.Volodko, Gordeyhuk, Signevich.

Athletic Bilbao: Iraizoz, Iraola, San Jose, Laporte, Balenciaga, Pastore, Rico, Bob, Muni, Aduriz, Riverside.

PRESENTAZIONE – La nuova “Borisov Arena”di Barysau ospita la sfida tra i padroni di casa del BATE e gli spagnoli dell’Athletic Bilbao, carnefici del Napoli di Rafa Benitez nel preliminare dello scorso mese di Agosto. Entrambe le squadre non attraversano un momento di forma esaltante: la formazione bielorussa è reduce da tre pareggi consecutivi in campionato ed ha rimediato, nella gara inaugurale in casa del Porto, un pesante 6-0 che ne ha decisamente ridimensionato morale e ambizioni, di contro la compagine basca ha impattato nell’esordio casalingo contro lo Shakhtar Donetsk, ed ha raccolto appena 4 punti nelle prime 6 gare di Liga. Il BATE deve fare a meno del centrale 36 enne Z’micer Likhtarovich, bloccato da un attacco influenzale, mentre Ernesto Valverde può contare sui suoi migliori uomini per cercare di portare a casa un successo che, oltre a fare classifica, porterebbe fiducia e ottimismo nel suo gruppo. L’Athletic parte favorito anche per i bookmakers, che quotano 1,85 il suo successo in casa del BATE, la cui affermazione – invece – paga ben 4,50 volte la posta in palio, mentre il pari finale è dato ad un invitante 3,30. Arbitra il francese Stéphane Lannoy.

SHAKHTAR DONETSK – PORTO 2-2 (51′ Teixeira, 85′ Adriano – 88′, 94′ rig. Martinez)

LE FORMAZIONI UFFICIALI:

Shakhtar: Pyatov, Srna, Kucher, Rakitskiy, Azevedo, Fernando, Stepanenko, Costa Teixeira, Tyson, Adriano.

Porto: Fabiano, Danilo, Maicon (c.), M. Indi, A. Sandro; Marcano, Herrera, Torres; Tello, Aboubakar, Brahimi.

PRESENTAZIONE – Dopo la scorpacciata di reti nell’esordio contro il BATE Borisov, il Porto di Julen Lopetegui è chiamato a ripetersi sul difficile campo dello Shakhtar Donetsk che, nonostante le note vicende politiche e militari, potrà comunque fare affidamento su di una folta presenza di pubblico nell’Arena Lviv di Leopoli, città che ospita i match interni del club ucraino di Mircea Lucescu. Nel Porto mancherà il solo Casemiro, bloccato da un problema alla caviglia, mentre nelle fila dei Campioni d’Ucraina sarà assente il centrale difensivo Kryvtsov. Analizzando le caratteristiche offensive di ambo le squadre, è lecito attendersi una gara aperta e vivace: la pensano nello stesso modo anche i bookmakers, le cui proiezioni vedono lo Shakhtar leggermente favorito e pagato 2,50 volte la posta, mentre il pari finale e il successo esterno del Porto vengono quotati a 3,10 e 3,00 volte l’importo scommesso. Arbitro del match sarà il turco Cuneyt Cakir.

E’ uno dei momenti preferiti per gli appassionati di calcio: ovviamente stiamo parlando della UEFA Champions League. La massima competizione continentale vivrà – a partire da stasera, con le gare dei gironi E, F, G e H – la sua seconda giornata della fase a gironi di cui SportCafe24 vi offrire una ricca presentazione, gara per gara, per meglio addentrarci nella magnifica atmosfera che solo la coppa dalle grandi orecchie sa regalare.

Share Button

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *