Jacopo Bertone
No Comments

Leggenda Buffon, quasi raggiunto…Sebastiano Rossi

L'ex portiere del Milan detiene il record di imbattibilità della Serie A, 929 minuti; Buffon lo ha quasi raggiunto

Leggenda Buffon, quasi raggiunto…Sebastiano Rossi
Decrease Font Size Increase Font Size Text Size Print This Page
Gigi Buffon e Seba Rossi, due grandi portieri della Serie A

Gigi Buffon e Seba Rossi, due grandi portieri della Serie A

I record non sono nient’altro che un giochino per tenere sulle spine le motivazioni degli esseri umani, un esercizio volto a dar prova a sè stessi della propria forza : Gigi Buffon non ha certo bisogno di tagliare questo ennesimo traguardo per venir ricordato come uno dei più grandi giocatori della storia, però è lì, alla portata, quindi perchè non togliersi lo sfizio?

LA CLASSIFICA – Attualmente Buffon (745′) occupa la sesta posizione di questa speciale classifica insieme a Luca Marchegiani, davanti a lui stazionano Pinato (758′), Pelizzoli (774′), Da Pozzo (792′), Zoff (903′) e appunto Rossi, il cui prestigioso primato resiste da quasi 20 anni: “si può fare” direbbe Gene Wilder, però con la classica umiltà che contraddistingue l’ex Parma si potrebbe iniziare a puntare a un onestissimo terzo posto anche perchè nella prossima giornata di campionato arriverà la Roma allo Juventus Stadium, un avversario quantomai pericoloso per la compagine bianconera.

LE RAGIONI DEL SUCCESSO – Più volte in questi anni l’estremo difensore della Nazionale ha ricordato quanto sia importante non subire goal per testare la grandezza di una squadra, come testimoniano anche le centinaia di “urlacci” indirizzati alla propria linea difensiva tanto in situazione di equilibrio quanto a risultato acquisito che Buffon emette in ogni singola partita. Oltre alla già nota qualità sopraffina del classe 78′, le ragioni di questa striscia vincente sono da ricercare proprio nella sua stessa difesa, composta da giocatori arcigni ed esperti come Bonucci, Chiellini, Caceres, Ogbonna (in forte ripresa) e Barzagli (al momento ai box, ma comunque elemento di grande spessore) che dopo 3 anni di furiosa intensità agli ordini di Conte, si ritrovano ora a gestire la partita con maggiore calma, figlia delle idee tattiche prudenti ma organizzatissime di mister Allegri.

Una Juve compatta dunque, basata non solo sulla classe dei propri attaccanti, ma anche sulla propria retroguardia, capitanata come sempre da quel portierone dagli occhi di ghiaccio e l’accento simpatico, più che mai intenzionato a dimostrare ancora una volta di essere IL numero 1.

Jacopo Bertone (@JackSpartan92)

 

Share Button

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *