Enrico Steidler
No Comments

A tutte le auto, convergere su casa Immobile: rumori molesti in corso!

L'attaccante del Borussia Dortmund Ciro Immobile passa il tosaerba di domenica, ma non sa che in Germania esiste quella cosa che si chiama senso civico...

A tutte le auto, convergere su casa Immobile: rumori molesti in corso!
Decrease Font Size Increase Font Size Text Size Print This Page

Italia e Germania, così vicine, così lontane: quasi confinanti se parliamo di geografia, ma distanti anni-luce se guardiamo ad altre “piccole” cose come ad esempio le regole, il loro rispetto e la severa sanzione prevista per i trasgressori. Purtroppo per noi, questa distanza non è in senso orizzontale ma verticale, e in alto ci stanno loro.

"Caro, c'è la polizia"...

“Caro, c’è la polizia”…

PRONTO, POLIZIA, C’E’ IL SOLITO ITALIANO… – Duole dirlo – eccome se duole – ma è così, e ora anche Ciro Immobile ne sa qualcosa. Stando a quanto riportato dal Bild, infatti (che detto per inciso è il quotidiano più venduto in Europa), l’attaccante ex-Torino ora in forza al Borussia Dortmund si è reso protagonista di un episodio che agli occhi dei tedeschi è la classica “italianata”, nè più nè meno: provocare rumori molesti di domenica, giorno consacrato al riposo e quindi al silenzio. E quali sarebbero questi rumori, nel caso di Immobile? Quale sarebbe la causa delle ire dei suoi vicini e del pronto intervento della Polizei? Semplice, il tosaerba, quell’assordante aggeggio che dalle nostre parti risuona indisturbato anche alle 7 del mattino e alle 9 di sera, giorni festivi inclusi naturalmente.

IL BRUTTO DI ESSERE FAMOSI – Secondo il diretto interessato, però, le cose non sono andate proprio così, e basta fare un salto sul suo sito ufficiale per leggere la seguente “Piccola precisazione“: “Le notizie corrono di bocca in bocca, e spesso da una sciocchezza ne esce una ingrandita: è questo il lato negativo di essere personaggi pubblici. Ciro lo sa (!) e per questo motivo vive una vita riservata. La famiglia Immobile è rimasta pertanto infastidita dal titolo dell’articolo di qualche organo di informazione italiana riguardo una presunta visita della Polizia a casa di Ciro a causa di rumori molesti causati dal tosaerba. I fatti, riportati da Bild e risalenti al 20 agosto, si erano svolti in tutt’altra maniera: Ciro e la sua famiglia sono stati gentilmente avvisati dai vicini che in Germania è vietato far rumori di qualsiasi tipo la domenica, avvertendoli che in caso contrario è possibile che si presenti addirittura (!!) la polizia locale. La barriera linguistica e la traduzione sbagliata (!!!) hanno probabilmente fatto il resto, ingigantendo un episodio in sé divertente e che ha aiutato Ciro e la sua famiglia a inserirsi nella cultura e nel contesto tedesco”.

Ok, mentre Ciro prende confidenza con gli usi e i costumi altrui – e noi lettori cerchiamo di capire se e quanto sia utile a precisare la sua “piccola precisazione” – resta il tempo per annotare il commento di un lettore di SportMediaset (“Giusto così. Nemmeno in Svizzera dove io vivo si può passare col tosaerba di domenica. Un segno di rispetto verso chi vuole riposare o stare tranquillo. Un segno di convivenza civile. Quella che manca totalmente in Italia dove ognuno pensa solo ai propri interessi”) e di azzardare un facile pronostico: gli italiani, potete scommetterci a occhi chiusi, torneranno a vincere la Champions League molto prima difar propriecerte regole. D’accordo, sarebbe auspicabile il contrario, ma da noi il “contrario” è la “norma”. Non siamo mica in Germania.

Enrico Steidler

Share Button

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *